Goldman Sachs espande il commercio di cobalto

[ad_1]

Mentre le case automobilistiche passano ai veicoli elettrici, Goldman Sachs ha intensificato il commercio di cobalto metallico per batterie, bloccandosi in uno degli angoli più caldi del mercato delle materie prime sfuse.

Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, la banca è attiva nel mercato del cobalto dallo scorso anno e ha recentemente effettuato per la prima volta acquisti fisici.

La partecipazione di banche come Goldman Sachs può aiutare a portare liquidità al commercio del cobalto, un mercato opaco in cui i prezzi sono determinati privatamente da acquirenti e venditori.

Le case automobilistiche hanno bisogno di metalli come il litio e il cobalto come batterie e alcuni Fonte diretta Dai minatori. Ma sono aperti a potenziali dolorose fluttuazioni dei prezzi.

Secondo i dati di Benchmark Mineral Intelligence, il prezzo del carbonato di litio è aumentato del 65% quest’anno, mentre il prezzo del solfato di cobalto è aumentato del 24%.

I prezzi possono continuare a salire rapidamente. Per raggiungere gli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi, la domanda di cobalto aumenterà di oltre 20 volte entro il 2040. secondo All’Agenzia Internazionale per l’Energia.

Al momento, a causa del volume di scambi troppo basso su borse come il London Metal Exchange, le case automobilistiche non possono facilmente coprire la loro esposizione ai metalli delle batterie come il cobalto. Parte del motivo sono le preoccupazioni sulla fonte di cobalto fisico nel magazzino del LME, che potrebbe essere correlato al lavoro minorile nella Repubblica Democratica del Congo.

Anche la borsa Comex di New York del Chicago Mercantile Exchange Group sta lavorando per aumentare la liquidità per il suo contratto sul cobalto lanciato a dicembre. “Tutti i contratti hanno bisogno di tempo per essere stabiliti”, ha affermato.

Le persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che allo stesso tempo Goldman Sachs fornisce prodotti di copertura alle case automobilistiche e copre la propria esposizione al rischio detenendo cobalto fisico. La banca ha rifiutato di commentare.

L’exchange CME ha lanciato per la prima volta il trading di future sul litio il mese scorso e anche l’LME inizierà a fare trading sul litio quest’anno.

Goldman Sachs è entrata a far parte del Cobalt Committee di LME nel marzo 2020, diventando la prima banca a diventarne membro. Anche il produttore di auto elettriche Tesla è membro del comitato.

La banca è diventata uno dei principali investitori nella transizione ai veicoli elettrici.è investimento Come parte del finanziamento di 2,75 miliardi di dollari, la società svedese di batterie Northvolt ha investito circa 1 miliardo di dollari questa settimana.

Goldman Sachs ha una lunga storia nel commercio di materie prime, che può essere fatta risalire all’acquisizione di J Aron & Co nel 1981. L’ex CEO Lloyd Blankfein (Lloyd Blankfein) è emerso attraverso la divisione materie prime.

Tuttavia, negli ultimi anni, ha ridotto parte della sua attività di beni fisici.

Nel 2014, dopo che un sottocomitato del Senato degli Stati Uniti ha affermato di aver causato l’aumento dei prezzi dell’alluminio spostando il metallo tra i magazzini, ha venduto l’operatore di magazzini Metro International Trade Services, un’accusa che la banca ha confutato.

Capitale del clima

Dove il cambiamento climatico incontra affari, mercati e politica. Esplora il rapporto “Financial Times” del Regno Unito qui.

Sei curioso di conoscere l’impegno di sostenibilità ambientale del Financial Times? Scopri di più sui nostri obiettivi basati sulla scienza qui

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *