Gran Bretagna e Bruxelles si scontrano sul conto del divorzio Brexit da 40 miliardi di sterline £

[ad_1]

Bruxelles e Londra hanno contestato le dimensioni del disegno di legge sulla Brexit giovedì, dopo che l’Unione europea ha lasciato intendere che il Regno Unito sarebbe stato obbligato a pagare 47,5 miliardi di euro (40,8 miliardi di sterline) come parte dei suoi accordi post-Brexit.

Tuttavia, il Tesoro britannico ha insistito sul fatto che l’accordo di divorzio per la Brexit rimanesse nella fascia media precedente da 35 a 39 miliardi di sterline. Una stima aggiornata sarà pubblicata la prossima settimana.

L’importo più alto per la prima volta Conti annuali dell’UE La Commissione europea ha pubblicato il suo piano per il 2020 alla fine del mese scorso.

Tali obblighi sono legati a impegni pregressi assunti al momento dell’adesione del Regno Unito all’Unione Europea e durante il periodo di transizione post Brexit terminato a fine dicembre.

Dopo il referendum sulla Brexit del 2016, l’accordo sulla Brexit è una delle parti più importanti dei negoziati tra Londra e Bruxelles, ed è anche una delle questioni più difficili da risolvere.

Questo metodo è stato concordato da entrambe le parti nell’accordo di recesso, ma si prevede che qualsiasi aumento del disegno di legge farà arrabbiare gli euroscettici conservatori.

L’importo nel conto UE sarà pagato in pochi anni, superando la precedente stima del Regno Unito.

Un documento della Camera dei Comuni sulla legge sul divorzio Brexit ha dichiarato che “non esiste un costo chiaro per l’accordo”, ma l’Ufficio per la responsabilità di bilancio dell’Autorità di vigilanza finanziaria del Regno Unito ha dichiarato che il costo netto per il Regno Unito potrebbe essere di 34 miliardi di sterline .

Il documento della Camera dei Comuni è stato prodotto nel dicembre 2020, mostrando che i pagamenti del Regno Unito al bilancio dell’UE sono scesi da circa 9 miliardi di sterline all’anno nel 2020 a circa 1 miliardo di sterline nel 2025, per poi diminuire gradualmente nel giro di pochi anni.

Secondo l’accordo finale, prima della fine del periodo di transizione della Brexit, il 1° gennaio 2021, il Regno Unito pagherà al bilancio dell’UE come se fosse uno Stato membro. Il Regno Unito ha ricevuto finanziamenti dal programma dell’UE durante questo periodo.

La parte di responsabilità totale è relativa alla quota del Regno Unito degli impegni di spesa non ancora liquidati dell’UE alla fine di dicembre, che sarà pagata negli anni successivi. Riflette anche gli obblighi del Regno Unito relativi al ruolo dell’UE come datore di lavoro, come la pensione e l’assicurazione malattia per i dipendenti in pensione.

I fattori di compensazione includono la quota del Regno Unito di sanzioni pecuniarie nei casi decisi prima della fine dello scorso anno.

L’UE prevede di segnalare l’importo effettivo dovuto al Regno Unito due volte all’anno e di pagarlo mensilmente.

Il ministero delle Finanze ha dichiarato che il documento dell’UE è una stima contabile, non un riflesso accurato dell’importo effettivo che verrà pagato. L’emittente irlandese RTE ha riportato in precedenza una cifra di 47,5 miliardi di euro.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *