Gran Bretagna e Stati Uniti impongono sanzioni a sette russi per l’attacco di Navalny

[ad_1]

Aggiornamento russo

Venerdì, il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni congiunte a sette cittadini russi coinvolti nell’attacco con l’agente nervino all’attivista dell’opposizione Alexei Navalny nel 2020.

L’Ufficio per gli affari esteri, il Commonwealth e lo sviluppo del Regno Unito e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti hanno dichiarato che congeleranno i beni di sette persone associate all’Ufficio di sicurezza federale russo (FSB) e imporranno loro un divieto di viaggio.

in un Dichiarazione congiuntaI due governi hanno dichiarato che le persone erano “direttamente responsabili” della pianificazione o dell’attuazione dell’incidente di avvelenamento di Navalny il 20 agosto dello scorso anno.

Hanno aggiunto: “Chiediamo alla Russia di rispettare pienamente la Convenzione sulle armi chimiche (CWC), compreso il suo obbligo di dichiarare e smantellare il suo programma di armi chimiche”.

Tra i sanzionati c’erano Alexei Semenovich Sedov, capo del secondo dipartimento dei servizi dell’FSB, e Vladimir Mikhailovich Bogdanov, capo del suo centro tecnologico speciale.

Il ministro degli Esteri britannico ha dichiarato: “Dal terribile avvelenamento di Alexey Navalny un anno fa, il Regno Unito è stato in prima linea nella risposta della comunità internazionale a questo comportamento spaventoso”. Domenico Raab.

“Abbiamo inviato un messaggio chiaro che qualsiasi uso di armi chimiche da parte dello Stato russo viola il diritto internazionale e deve essere condotta un’indagine penale trasparente”, ha aggiunto. “Esortiamo la Russia ad annunciare tutte le sue scorte di agenti nervini novichok”.

Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha dichiarato di essere con la Gran Bretagna e ha condannato l’uso di armi chimiche da parte del Cremlino per attaccare un importante leader dell’opposizione. “L’avvelenamento di Navalny è una sconvolgente violazione delle norme internazionali…[and]Andrea Gach, direttore dell’Ufficio per il controllo dei beni esteri del Ministero delle finanze, ha affermato che questo fa parte di una continua campagna per reprimere il dissenso in Russia.

L’azione della Gran Bretagna di venerdì ha segnato la seconda volta che il governo ha imposto sanzioni nell’ambito del suo regime autonomo di sanzioni per le armi chimiche.

Lo scorso ottobreIn seguito, il governo britannico ha imposto sanzioni a un’organizzazione e sei persone per l’incidente di avvelenamento. Le sanzioni includevano il direttore dell’FSB Alexander Vasilyevich Boltnikov e il primo vice capo di gabinetto dell’ufficio esecutivo del presidente Sergei Vladylevich Kiriyenko.

La notizia è stata diffusa nel primo anniversario dell’avvelenamento di Navalny, un famoso critico del Cremlino che è stato esposto all’agente nervino novichok durante un volo dalla Siberia a Mosca. Nel febbraio di quest’anno, dopo mesi di convalescenza dall’aggressione, è stato condannato a due anni e mezzo di carcere nel Paese.

Venerdì, durante una conferenza stampa a Mosca con il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente russo Vladimir Putin ha negato che l’arresto di Navalny fosse motivato politicamente, ma ha affermato che si trattava di “partner stranieri” violazioni criminali”.

giovedì, su a articolo Sul Guardian, Navalny ha chiesto azioni più dure per combattere la corruzione globale e imporre sanzioni più severe agli oligarchi nell'”entourage di Putin”.

Ha aggiunto: “Solo coloro che rispettano la legge in modo impeccabile dovrebbero combattere la corruzione”.

Mosca ha risposto alle sanzioni di venerdì e ha sottolineato che le informazioni personali del personale dell’FSB sono state pubblicate in a Elenco delle sanzioni del Regno Unito E ha minacciato di pubblicare dati sui servizi speciali nel Regno Unito.

“Questo è un vero peccato”, ha detto a Interfax Vladimir Zabarov, primo vicepresidente della commissione per gli affari esteri della Camera alta del parlamento russo.

“Dobbiamo indagare su come sono trapelate queste informazioni, sui dati del personale dell’FSB e prendere misure”, ha aggiunto. “Deciframo anche i dati sul personale MI-6 e MI-5 per il mondo. Sono sicuro che l’FSB e [foreign intelligence service] Ci sono molti di questi dati. “

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *