Hai un buon tasso di interesse ipotecario? Bloccalo!

[ad_1]

Ottenere il tasso di interesse ipotecario più basso dovrebbe essere l’obiettivo di ogni potenziale proprietario di casa. Tassi di interesse più bassi comportano pagamenti mensili inferiori, quindi dovresti dedicare molto tempo e sforzi per trovare il miglior tasso di interesse. Se lo fai, potresti trovare il prodotto più competitivo.

Ora è la cattiva notizia

Anche se gli annunci possono sedurti a un prezzo incredibilmente basso Tasso ipotecario, Quando si completa il mutuo, il tasso di interesse potrebbe non essere disponibile in pochi mesi. La tariffa che vedi sui giornali o negli annunci online è la “prevenzione della tariffa”, che significa semplicemente che è la tariffa disponibile in quel particolare momento. I tassi di interesse dei mutui cambiano ogni giorno e il modello di aumento e diminuzione non è sempre facile da prevedere.

Per assicurarti che il tasso di interesse che paghi sia il miglior tasso di interesse che puoi ottenere, devi utilizzare il blocco del tasso di interesse ipotecario per bloccare quel numero magico. Ti mostreremo come questo strumento può aiutarti a risparmiare sui prestiti ipotecari.

Che cos’è il lock-in del tasso di interesse?

Il lock-in del tasso ipotecario è un accordo tra il mutuatario e il mutuante per garantire che il mutuatario ottenga un tasso di interesse ipotecario specifico. Il blocco del tasso di interesse è importante perché i tassi di interesse cambiano frequentemente e il processo di richiesta del prestito ipotecario può richiedere molto tempo. Il tasso di interesse effettivo nel giorno in cui si richiede il prestito potrebbe non essere il tasso di interesse disponibile quando il prestito viene approvato poche settimane dopo.

Allo stesso modo, quando finisci di acquistare una casa pochi mesi dopo, il tasso di interesse effettivo al momento dell’approvazione della tua richiesta di prestito potrebbe non essere disponibile. Le politiche variano da prestatore a prestatore, ma i mutuatari di solito hanno l’opportunità di bloccare un tasso di interesse specifico quando presentano una domanda di prestito, durante l’elaborazione del prestito o dopo che la domanda è stata approvata.

Perché pagare un tasso di interesse ipotecario bloccato?

Il blocco del tasso di interesse è una parte importante del processo di mutuo, perché il tasso di interesse non determinerà solo la rata mensile del mutuo, ma anche l’importo che spenderai durante la durata del prestito. Considera di pagare un prestito trentennale di $ 100.000 al seguente tasso di interesse:

velocità Pagamento mensile Interessi totali pagati in 30 anni
4,25% 491,94 USD 70.098,36 USD
4,50% 506,69 USD 82,406.71 USD
4,75% 521,65 USD 87.793,04 USD
5,0% USD 536.82 USD 93.255,78 USD
5,25% 552,20 USD 98,793.33 USD

La differenza del tasso di interesse dell’1% comporta un pagamento aggiuntivo di $ 60 al mese sul mutuo. Ciò equivale a US $ 720 all’anno, ovvero US $ 21.600 per la durata del mutuo di 30 anni. Naturalmente, se l’importo del prestito è superiore, il pagamento mensile aggiuntivo e l’interesse a vita saranno maggiori.

Quando chiudere

Ci sono ragioni chiare per bloccare i tassi di interesse. Preoccupati per l’aumento dei tassi di interesse, molti mutuatari sono desiderosi di bloccare i tassi di interesse il prima possibile. Sebbene questa sembri essere una buona strategia, non è necessariamente la migliore linea d’azione in tutte le situazioni.

Sebbene tassi di interesse più bassi aiutino i mutuatari a risparmiare denaro, il blocco dei tassi di interesse di solito comporta dei costi.Alcuni istituti di credito fanno pagare Deposito cauzionale a tasso ipotecario, Mentre altri prevedono il lock-in del tasso di interesse in cambio di un tasso di interesse leggermente superiore al tasso di interesse corrente al momento dell’emissione del lock-in e/o richiedono al mutuatario di pagare una certa quantità di punti per ottenere il tasso di interesse desiderato . Questi punti possono essere fissi o mobili. Un punto fisso si riferisce a un certo numero di punti; quando si utilizzano numeri in virgola mobile, il tasso di interesse è bloccato, ma il numero di punti che devono essere pagati per garantire il tasso di interesse cambierà nel tempo.

Molti istituti di credito operano in un sistema a più livelli. I blocchi dei tassi di interesse di 30 giorni o meno sono generalmente gratuiti. Alcuni istituti di credito estendono il periodo di blocco gratuito di 45 giorni o più. Un periodo di tempo più lungo include commissioni in graduale aumento, che di solito aumentano di pari passo con l’aumento del periodo di blocco di 30 giorni. Un lucchetto di 90 giorni sarà più costoso di un lucchetto di 60 giorni; un lucchetto di 120 giorni sarà più costoso di un lucchetto di 90 giorni. È comune addebitare una commissione extra di un quarto di punto per ogni differimento di 30 giorni, sebbene la commissione vari da prestatore a prestatore.

Se il prestito non termina prima della fine del periodo di lock-up, il tasso di interesse garantito scadrà e qualsiasi tuo deposito potrebbe essere trattenuto dal prestatore. Se la data di scadenza passa a causa di qualcosa che hai fatto o non hai fatto, potresti essere fortunato, ma se la data passa a causa di un atto o omissione del creditore, il tasso di interesse concordato potrebbe essere ancora disponibile.

Restrizioni di blocco del tasso ipotecario

Sebbene il blocco di tassi di interesse specifici possa proteggere i mutuatari dall’aumento dei tassi di interesse, può anche impedire loro di trarre vantaggio dal calo dei tassi di interesse.Alcuni istituti di credito forniscono Tassi ipotecari variabili bloccati, che consente al mutuatario di fare una scelta una tantum quando i tassi di interesse scendono per scambiare il tasso di interesse corrente con un tasso di interesse più basso. Prima di firmare un contratto di lock-in del tasso di interesse, scopri se il prestatore offre un flottante al ribasso.

Anche se il blocco del tasso di interesse e il blocco del tasso di interesse ipotecario fluttuano, il tasso di interesse finale pagato potrebbe essere superiore al tasso di interesse concordato al momento della firma del blocco. Questo accade perché molti istituti di credito includono un “tappo” nell’accordo di lock-up. Se il tasso di interesse aumenta prima del regolamento, il limite massimo consente di aumentare il tasso di interesse garantito. Poiché il limite fissa un limite all’importo che i tassi di interesse possono aumentare, fornisce una certa protezione contro l’aumento dei tassi di interesse.

Linea di fondo

Quando si considera un mutuo, l’acquisto di occasioni è una buona politica. Poiché i tassi di interesse e le commissioni possono variare notevolmente, controllare le quotazioni di più istituti di credito può portare a notevoli risparmi. Oltre a fare acquisti, devi ottenere un blocco del tasso di interesse scritto. L’aumento dei tassi di interesse significa che i profitti dei prestatori aumentano, quindi hanno un ampio incentivo ad aumentare i tassi di interesse il più possibile.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *