HMRC adotta misure di allentamento sulle aziende britanniche in difficoltà per aiutare a risolvere il debito Covid Covid

[ad_1]

Le società britanniche che lottano per far fronte ai debiti legati al coronavirus sono state lanciate dal governo come un’ancora di salvezza e il governo non perseguirà le tasse non pagate per evitare un’ondata di bancarotta quest’estate.

Gli esperti di ristrutturazione hanno avvertito che a partire dal prossimo mese, quando le misure di sostegno alle imprese di emergenza Covid-19 inizieranno a diminuire, molte aziende avranno difficoltà a mantenere i propri mezzi di sussistenza.

I gruppi di imprese hanno Sollevare le preoccupazioni al ministro Questa situazione sarà esacerbata se il servizio delle entrate e delle dogane del Regno Unito adotta misure attive per riscuotere le tasse scadute per aiutare a ripristinare le finanze pubbliche in difficoltà.

HMRC è stato approvato l’anno scorso “Stato di creditore prioritario” Fallimento per mancato pagamento dell’imposta sul valore aggiunto e dell’imposta sul reddito. Ciò significa che se l’azienda fallisce, pagherà per prima. Ma i leader aziendali esortano il governo a garantire che questo status di creditore chiave venga utilizzato per sostenere le aziende in difficoltà che cercano di ristrutturare le proprie finanze per sopravvivere.

Il segretario al commercio britannico Kwasi Kwarteng ha scritto questa settimana ai gruppi imprenditoriali, promettendo che l’HMRC “adotterà un approccio prudente per far rispettare i debiti dovuti al governo durante la pandemia”.

Ha scritto nella lettera vista dal Financial Times che l’HMRC aggiornerà presto il suo metodo di esecuzione, che cercherà di includere i debiti non pagati della società che sono difficili da rimborsare negli accordi di gestione.

In una lettera all’Associazione degli Amministratori e all’Associazione R3 che rappresentano i professionisti della bancarotta e della ristrutturazione, Kwarteng ha affermato di aver riconosciuto che “sarà difficile per molte aziende riprendere le transazioni complete, specialmente quelle con un basso debito accumulato e basse riserve di liquidità”.

Roger Barker, direttore della politica IoD, ha dichiarato che se il metodo viene implementato come raccomandato, “questo rappresenterà un importante cambiamento nel modo in cui HMRC gestisce il fallimento, rispetto ai metodi punitivi che l’azienda ha sperimentato in passato, il punitivo Molto meno “.

I proprietari di aziende in settori come hotel, vendita al dettaglio, tempo libero e turismo hanno avvertito che potrebbero non essere in grado di sostenere i costi aggiuntivi, mentre il commercio è ancora frenato dalle restrizioni a lungo termine del coronavirus.

Kwarteng ha aggiunto che l’applicazione della HMRC “in questo periodo critico sarà principalmente dovuta alla mancanza di partecipazione della società, non solo alla loro incapacità di pagare, e l’uso della bancarotta per imporre il pagamento sarà ancora l’ultima risorsa”.

Molte aziende hanno visto un arretrato di tasse che dovranno essere pagate dopo la pandemia, inclusa l’imposta sul valore aggiunto.

Questa settimana è la scadenza per le aziende di aderire al programma di pagamento differito dell’IVA, che consente fino a otto mesi per pagare gli arretrati.

Se gli arretrati non vengono pagati per intero entro la fine del mese, le aziende che non hanno firmato un contratto dovranno affrontare multe. I gruppi imprenditoriali temono che decine di migliaia di piccole imprese non saranno a conoscenza del piano, quindi dovranno affrontare costi elevati a partire dal prossimo mese.

L’HMRC ha dichiarato: “La protezione dei mezzi di sussistenza e il mantenimento del lavoro delle persone rimangono la nostra massima priorità durante tutta la pandemia. Lavoreremo sempre in modo costruttivo con i nostri clienti per evitare la necessità di bancarotta e solo se il cliente non risponde o non ci contatta L’azione verrà intrapresa solo quando interagendo.”

Il governo ha annunciato la scorsa settimana che prolungherà di tre mesi le misure provvisorie di fallimento previste per la fine di giugno, comprese le restrizioni sugli ordini di liquidazione.

Ma Kwarteng ha affermato: “Attraverso un controllo corretto, unito al continuo supporto intergovernativo e ai metodi di applicazione della legge, il ripristino delle normali procedure fallimentari è essenziale per il ripristino di un’economia sana e funzionante”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *