Hongqiao prevede di avviare la seconda fase dell’impianto indonesiano di allumina entro la fine del 2021

[ad_1]

Un consulente del colosso dell’alluminio ha dichiarato giovedì che la seconda fase dell’impianto di allumina del China Hongqiao Group in Indonesia inizierà alla fine di quest’anno poiché i prezzi delle materie prime hanno raggiunto il massimo da due anni.

La prima fase da 1 milione di tonnellate/anno della raffineria di allumina Well Harvest Winning nell’isola del Borneo ha iniziato la produzione nel 2016. Hongqiao prevede di avviare la produzione della seconda fase del progetto entro la fine del 2020, ma la divulgazione più recente ha affermato solo che sta “progredendo senza intoppi”.

“La seconda fase del progetto indonesiano – un altro milione di tonnellate – sarà messa in produzione entro la fine dell’anno”, ha detto il consulente di Hongqiao International Ron Knapp in un discorso alla Fastmarkets International Aluminium Virtual Conference.

Knapp, ex segretario generale dell’International Aluminium Association, ha sottolineato che l’attuale capacità di produzione annuale di allumina di Hongqiao è di circa 16 milioni di tonnellate, la maggior parte delle quali in Cina.

Mercoledì i futures dell’allumina COMEX hanno toccato i 320 dollari USA per tonnellata, il livello più alto da luglio 2019, dopo che è scoppiato un incendio alla raffineria Jamalco in Giamaica. A causa della scarsa offerta, giovedì il prezzo di questo materiale in Cina ha superato i 3.000 RMB (465 dollari USA) per tonnellata, il livello più alto in più di due anni.

L’aumento del costo dell’allumina ha fatto salire i prezzi dell’alluminio al massimo da dieci anni questa settimana. [MET/L]

Hongqiao sta trasferendo quasi un terzo della sua capacità di produzione annuale di alluminio di 6,5 milioni di tonnellate dalla provincia dello Shandong alla provincia dello Yunnan nel sud-ovest della Cina. Knapp ha affermato che la prima fase del progetto Yunnan inizierà nel 2020 e le altre tre linee di produzione della seconda fase verranno trasferite dallo Shandong l’anno prossimo.

Ha aggiunto che la società prevede di espandere le vendite di alluminio ai settori ferroviario e aerospaziale in futuro perché la sua attività nello Shandong si concentra sulle applicazioni a valle e trasferisce la lavorazione midstream nello Yunnan.

(1 USD = 6,4554 RMB)

(Segnalazione di Tom Daly; Montaggio di Bernadette Baum)

Per saperne di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *