I contabili hanno avvertito che la riforma della revisione contabile è controproducente

[ad_1]

Il contabile ha avvertito che il governo britannico prevede di aumentare significativamente il numero di società soggette a rigidi standard di governance, il che potrebbe esercitare pressioni sulle società di revisione e sulle loro nuove e rafforzate agenzie di regolamentazione.

Il governo propone di ampliare la definizione di “ente di interesse pubblico” nell’ambito di un’ampia consultazione Revisione contabile e riforma del governo societario Dopo una serie di fallimenti aziendali, tra cui la Patisserie Valerie, catena di caffè quotata su Aim, e il rivenditore privato BHS.

Nel Regno Unito, circa 2.000 società quotate, istituzioni finanziarie e compagnie assicurative sono classificate come PIE, il che significa che i loro audit sono soggetti a una supervisione più rigorosa.

I ministri hanno sviluppato un piano per espandere la rete per includere grandi società quotate Aim e società private e stanno valutando l’aggiunta di organizzazioni di interesse pubblico come università e enti di beneficenza.

“Se il numero delle entità raddoppia, il sistema non sarà in grado di assorbirle”, ha affermato Ian Wright, amministratore delegato dell’Institute of Chartered Accountants in Inghilterra e Galles, un’organizzazione professionale.

Ha detto che assumere un contabile da un’azienda più piccola sarebbe il modo più veloce per un revisore PIE di svolgere il lavoro aggiuntivo richiesto, ma il rischio di farlo è che la piccola azienda non sarà quindi in grado di trovare un revisore.

“Dal punto di vista di un regolatore e dal punto di vista del mercato, penso che sarà teso fino al punto di crollare”, ha aggiunto.

Anthony Carey, il capo del consiglio di amministrazione del Regno Unito presso la società di revisione Mazars, ha affermato che se la definizione di PIE è troppo flessibile, creerà un “effetto coda lunga della società all’interno del sistema normativo, distogliendo così l’attenzione dall’importanza sistemica”. aziende”.

La scorsa settimana, quando è stato chiesto se il nuovo regolatore – il rapporto di audit e l’ufficio di governance – disponesse di risorse sufficienti per supervisionare così tanti audit, il CEO di FRC, Sir Jon Thompson, ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di capacità aggiuntive. E capacità”.

Da settembre 2019, il numero di dipendenti FRC è quasi raddoppiato a 350 e se il governo continua a portare avanti tutti questi compiti, dovrà aumentare a 550-600. Raccomandazioni nel Libro bianco sulla riforma del governo societario delle unità di business, Ha aggiunto.

Una delle due opzioni nel white paper è stata rilasciata a marzo ed è aperta per i commenti prima di luglio: un’opzione raddoppierà il numero di PIE, mentre l’altra opzione comporterà un aumento di oltre il 50%.

I revisori di PIE sono soggetti a una supervisione più rigorosa e saranno supervisionati dal nuovo regolatore contabile, che dovrebbe sostituire il Financial Reporting Board nel 2023.

Alcuni revisori hanno affermato che si aspettano che le piccole società di contabilità si dimettano come revisori di PIE appena nominati per evitare i costi ei rischi di una supervisione aggiuntiva. Ai revisori è per lo più vietato fornire un lavoro di consulenza redditizio per i clienti PIE, quindi potrebbero perdere le commissioni dopo il cambiamento.

Il Ministero del Commercio britannico BEIS ha difeso questi piani.

Il Ministero del Commercio ha dichiarato che l’aumento del numero di PIE garantirà la supervisione per ridurre i rischi evitabili di fallimenti aziendali, proteggere l’occupazione e rafforzare la reputazione del Regno Unito per la corporate governance.

“La riforma sarà eseguita entro un lasso di tempo attentamente gestito per consentire alle società di revisione di utilizzare l’aumento proposto in PIE come un’opportunità per la crescita dei ricavi”, ha aggiunto.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *