I donatori di proprietà forniscono un quarto dei fondi al Partito Conservatore

[ad_1]

Aggiornamento del partito conservatore britannico

Secondo l’analisi del “Financial Times”, da quando Boris Johnson è diventato Primo Ministro del Regno Unito due anni fa, il Partito Conservatore ha ricevuto quasi 18 milioni di sterline in donazioni da 154 donatori di proprietà.

Le donazioni di privati ​​e aziende del settore immobiliare, che rappresentano un quarto delle donazioni totali al Partito conservatore dal luglio 2019, arrivano in un momento in cui Johnson sta spingendo per la controversa liberalizzazione del sistema di pianificazione in Inghilterra. può avvantaggiare gli sviluppatori immobiliari.

Un’analisi del Financial Times sui dati diffusi dalle elezioni britanniche e dal comitato elettorale dell’agenzia di monitoraggio finanziario del partito ha rilevato che da quando Johnson è entrato a Downing Street il 24 luglio 2019, i donatori del settore immobiliare hanno fornito almeno 17,9 milioni di sterline a il partito conservatore. L’analisi include tutti i donatori aziendali e coloro che hanno donato più di £ 100.000, ma non include centinaia di individui che hanno donato di meno, il che significa che il numero reale potrebbe essere più alto.

Secondo i dati di Transparency International nel Regno Unito, i predecessori di Johnson Theresa May e David Cameron (Theresa May e David Cameron) hanno contribuito alle donazioni immobiliari annuali del Partito Conservatore che hanno rappresentato le entrate del partito dal 2010 al 2018. Dal 4% al 12%.La maggior parte delle entrate del partito Da donazione.

La nuova analisi delle donazioni da parte del Financial Times include sviluppatori immobiliari, finanziatori e investitori, oltre a magnati di hotel e sviluppatori e operatori di case di cura.

Da quando Johnson è salito al potere nel 2019, il donatore immobiliare più generoso è stato lo sviluppatore immobiliare miliardario Sir Tony Gallagher, che ha donato 1,5 milioni di sterline attraverso la sua società, Countywide Developments. Gallagher è stato nominato cavaliere nel 2020 per i suoi servizi nello sviluppo del territorio e nel settore immobiliare. Gallagher Developments non ha risposto a una richiesta di commento.

Steve Morgan, l’ex presidente di Redrow, uno dei più grandi costruttori di case del Regno Unito, ha donato 1,25 milioni di sterline attraverso il suo gruppo di sviluppo e investimento Bridgemere UK PLC. Il gruppo è controllato dal Morgan Family Trust.

Bridgemere ha dichiarato sul suo sito Web di possedere la più grande partecipazione singola in Redrow, ma di per sé non effettua alcun “sviluppo residenziale diretto” nel Regno Unito.

Ashley Lewis, direttore finanziario di Bridgemill, ha dichiarato: “La donazione di Bridgemill al Partito conservatore non ha nulla a che fare con eventuali cambiamenti che potrebbero verificarsi al sistema di pianificazione o a qualsiasi politica del governo”. .

Il terzo più grande donatore è John Stuart Bloor, proprietario di Bloor Homes, uno dei più grandi costruttori di case private del Regno Unito, che ha donato 110 attraverso le sue entità JS Bloor Services e Bloor Holdings Diecimila sterline.

Nel marzo di quest’anno, Bloor Holdings ha donato £ 150.000, solo 48 ore dopo che il ministro del governo ha approvato un controverso piano abitativo per la sua azienda. Orari della domenica Rivelato di recente.

Bloer ha dichiarato: “Non ho mai incontrato Boris Johnson, né ho parlato con lui o con i suoi ministri, né ho assunto lobbisti. Doniamo soldi al Partito conservatore e alle associazioni di beneficenza perché siamo d’accordo sul fatto che sono Lo spirito di ambizione e speranza degli individui e bambini, e non aspettarti che queste donazioni ricevano alcun ritorno”.

Molti parlamentari conservatori vogliono che Boris Johnson riconsideri le riforme pianificate. Molti di loro credono che questo sia il colpevole che è stato sconfitto dai liberaldemocratici alle elezioni suppletive di Chesham e Amersham a giugno © Charlie Bibby/FT

Johnson ha Ha detto che voleva Costringendo tutti i consigli a riscrivere i loro piani di sviluppo locale per “cambiare il rigido sistema di pianificazione”, spera che questi cambiamenti incoraggino lo sviluppo di 300.000 nuove case ogni anno.

Tuttavia, molti legislatori del partito conservatore vogliono che riconsideri le riforme e hanno accusato le riforme per il fiasco dei liberaldemocratici nelle elezioni suppletive. Chesham e Amersham Nel mese di giugno. Il deputato conservatore Roger Gale ha definito il disegno di legge una “carta dello sviluppatore”.

Il leader del Partito Liberal Democratico, Ed Davey, ha dichiarato: “Gli sviluppatori che hanno beneficiato di più di queste riforme stanno investendo molti soldi nel Partito Conservatore. Questo non scioccherà nessuno”.

Daniel Bruce, CEO di Transparency International, ha aggiunto che il governo deve “non essere parziale alla politica” di coloro che fanno donazioni politiche.

“E’ chiaro che l’attuale governo dipende sempre più da un numero relativamente ristretto di sostenitori dei ricchi, che di solito hanno grandi interessi nel mercato immobiliare. Questa dipendenza malsana… Aumenta il rischio di acquisizione di volontà politica Gli interessi di i donatori sono messi al di sopra del pubblico”.

Un portavoce del Partito conservatore ha dichiarato: “Le politiche del governo non sono influenzate dalle donazioni ricevute dal partito. Sono completamente separate”.

Un esponente di spicco del Partito Conservatore è andato oltre, suggerendo che è improbabile che alcune politiche del governo siano accolte con favore dal settore immobiliare. “Se guardi a cosa stava facendo il Partito Conservatore in quel momento, il settore immobiliare non era esattamente un loro fan. Ad esempio, durante la pandemia, se gli inquilini non pagano l’affitto, non ti è permesso di andartene, “, ha detto l’anziano partito conservatore.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *