I funzionari della Fed stanno discutendo sul ritiro più rapido dello stimolo durante la pandemia

[ad_1]

I funzionari della Fed hanno avuto un acceso dibattito il mese scorso sul fatto che il rimbalzo economico degli Stati Uniti sarà abbastanza veloce da consentire alla banca centrale di iniziare a invertire i tagli dei tassi di interesse. Stimolo durante una pandemia Più veloce del previsto.

I verbali della riunione di giugno del Federal Open Market Committee rilasciati mercoledì mostrano che i due campi stanno litigando economia degli Stati Uniti Pronto ad accelerare la riduzione del suo piano di acquisto di asset da 120 miliardi di dollari.

Questo dibattito dovrebbe diventare il fulcro nei prossimi mesi.

I funzionari della Fed hanno lasciato intendere che, date le solide prospettive economiche, guidate dalla rapida vaccinazione negli Stati Uniti, gli acquisti di “ridimensionamento” potrebbero iniziare prima del previsto, ma le condizioni non sono ancora mature.

Il verbale della riunione affermava: “Gli standard del comitato per ‘ulteriori progressi sostanziali’ sono generalmente considerati non rispettati, ma ci si aspetta che i partecipanti continuino a fare progressi”.

“Un certo numero di partecipanti ha affermato che, dati i dati imminenti, si aspettano che le condizioni per iniziare a ridurre il ritmo degli acquisti di asset saranno prima di quanto previsto nelle riunioni precedenti”.

Tuttavia, date le potenziali stranezze associate alla riapertura economica, alcuni funzionari hanno sollecitato un’attenta lettura dei dati attuali. Hanno affermato che le informazioni nei prossimi mesi aiuteranno “a valutare meglio le tendenze del mercato del lavoro e dell’inflazione”.

Il comitato ha generalmente convenuto che “per una questione di pianificazione prudente, è importante essere preparati a ridurre il ritmo degli acquisti di attività in circostanze appropriate in risposta a sviluppi economici imprevisti”.

La Fed decide di mantenere Il tasso di interesse principale rimane invariato Vicino allo zero, ma i funzionari prevedono che aumenteranno i tassi di interesse nel 2023, prima del previsto a marzo.Queste previsioni sono generalmente indicate come “mappa a punti”, Le discussioni si sono svolte durante la riunione.

Secondo il verbale della riunione, “alcuni” funzionari hanno dichiarato di aspettarsi che l’economia si preparasse per un rialzo dei tassi “leggermente prima” del previsto, ma altri si sono opposti.

“Diversi partecipanti hanno sottolineato… Il verbale della riunione ha affermato che l’aumento dell’incertezza che circonda le prospettive economiche significa che c’è una significativa incertezza sul percorso appropriato del tasso dei fondi federali.

alcuni Riserva federale I funzionari hanno anche avvertito che, data l’attenzione del mercato sulle previsioni dei tassi di interesse, “è importante sottolineare che la funzione di risposta del comitato o il suo impegno nei confronti del suo quadro di politica monetaria non è cambiato”.

La Fed ha dichiarato che alzerà i tassi di interesse solo quando verrà raggiunta la piena occupazione e l’inflazione raggiungerà il 2% e si prevede che lo supererà moderatamente per un periodo di tempo.

Alcuni investitori interpretano la nuova previsione dei tassi di interesse in quanto la Fed potrebbe dimostrarne di più Rispondere alle pressioni inflazionistiche Il superamento delle precedenti aspettative ha spinto i prezzi dei titoli del Tesoro USA a salire bruscamente dopo la riunione. A partire da mercoledì, il rendimento dei titoli del Tesoro di riferimento a 10 anni è sceso all’1,3%, il livello più basso in quattro mesi.

Dopo l’annuncio del verbale della riunione, il rendimento del Treasury 30 anni ultra lungo termine si è stabilizzato intorno all’1,93%, ben al di sotto del livello del 2,3% di inizio giugno.

I funzionari della Fed hanno anche discusso il mese scorso di come la banca centrale ridurrà la scala degli acquisti di asset quando finalmente lo riterranno opportuno.Sempre più funzionari hanno dichiarato pubblicamente che tendono a Termina l’acquisto L’acquisto di titoli istituzionali garantiti da ipoteca è stato anticipato rispetto all’acquisto di buoni del Tesoro, e questo punto di vista è stato sottolineato nel verbale dell’assemblea.

“Data la pressione sulle valutazioni nel 2019, alcuni partecipanti hanno visto il vantaggio di rallentare questi acquisti più velocemente o prima rispetto all’acquisto di buoni del Tesoro. Mercato immobiliare,” dice.

Non tutti i funzionari sono d’accordo con questo punto di vista.

“Tuttavia, diversi altri partecipanti hanno commentato che è opportuno ridurre di conseguenza l’acquisto di buoni del Tesoro e MBS, perché questo metodo è molto coerente con la precedente comunicazione del Comitato, o perché l’acquisto di buoni del Tesoro e MBS sono entrambi trasferiti al più ampio mercato finanziario. Per fornire comodità. Condizioni”, si legge nel verbale della riunione.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *