I giovani cinesi “stanno sdraiati” invece di accettare la pressione

[ad_1]

Politica cinese e aggiornamenti politici

Il contratto sociale della Cina sta crollando e una canzone cancellata da Internet del paese ha catturato vividamente il problema. “Sdraiati, sdraiati, sdraiati, sdraiati senza cadere”, ha cantato Zhang Xinmin in cinese mentre era sdraiato sul divano a suonare la chitarra.

La “sdraiarsi” è una tendenza dei giovani cinesi a rinunciare a lavori stressanti e rappresenta l’opposto di un modello di sviluppo che ha raggiunto una crescita straordinaria negli ultimi quattro anni grazie al massimo impegno delle persone.

Pechino è un po’ turbata. Questa settimana, il portavoce ufficiale Wu Qian ha detto: “In questa epoca turbolenta, non c’è niente come sdraiarsi e aspettare la prosperità. “C’è solo lo splendore della lotta e del duro lavoro. Giovani, andiamo!”

Dietro queste preoccupazioni ci sono diverse iniziative per motivare le persone e incoraggiare le famiglie ad avere più figli. La chiave di queste iniziative è stata la decisione della scorsa settimana di reprimere l’insegnamento privato, un’attività da 100 miliardi di dollari che fa pressione sui bambini delle scuole e allo stesso tempo impone tasse sulle finanze dei genitori.

Le nuove norme emanate dal Consiglio di Stato o dal Consiglio dei Ministri vietano il tutoraggio a scopo di lucro nelle materie scolastiche fondamentali.La notizia ha colpito come un fulmine, con vigore prezzo delle azioni I leader del settore elencati negli Stati Uniti sono Good Future Education, New Oriental e Gaotu Technology.

Non mi piace Xi Jinping, leader cinese, telegramma sul doposcuola. Nel marzo di quest’anno, ha criticato il “caos” nell’industria e l’ha definita “una malattia cronica molto difficile da curare”. Ma il fatto che Pechino sia sempre stata disposta a dare un colpo mortale a un’industria con centinaia di migliaia di dipendenti mostra quanto sia seriamente attaccata a questo problema.

Per le decine di milioni della classe media delle grandi città cinesi, la vita è diventata una ruota da criceto che si sforza di aumentare i rendimenti e ridurre i rendimenti. Gli enormi costi di alloggio, istruzione, assistenza sanitaria e altre spese sono cresciuti più velocemente dei salari medi, dando a molte persone la sensazione di correre.

Yu Jie, ricercatore senior presso il Chatham Institute, un think tank di Londra, ha dichiarato: “Le ultime misure per chiudere la società di tutoraggio doposcuola sono coerenti con lo spostamento dell’attenzione sulla qualità della vita dei cinesi”.

Secondo i dati del Bureau of Statistics Associazione Cinese per l’Educazione, La quota di iscrizione media annuale per uno studente supera i 12.000 RMB (1.860 USD), che supera lo stipendio mensile medio di un paese. PIL pro capite nel 2019 10.216 USD. Tuttavia, alcune famiglie spendono 300.000 renminbi ogni anno per tutoraggio con insegnanti famosi in scuole famose.

Quando entrambi i genitori lavorano in ufficio per molto tempo e lottano con il traffico affollato dell’ora di punta, la necessità di pagare per la baby sitter tende ad esacerbare questo onere. I genitori che scelgono di vivere nei bacini di utenza delle scuole popolari in città come Shanghai devono pagare un prezzo alto per questo privilegio.

“Abbiamo pagato più di 3 milioni di yuan (465.116 dollari) per la nostra residenza”, ha detto Yang Liu, una madre di Shanghai che ha lasciato la sua casa per andare al lavoro alle 6:30 del mattino e non è tornata fino alle 9:30 della sera prima. sua figlia di sei anni è andata a letto. .

Anche se ufficialmente scoraggia gli asili dall’organizzare i compiti, sua figlia ha i compiti ogni giorno della settimana. Deve imparare i caratteri cinesi, le parole inglesi, recitare poesie, esercitarsi nella lettura e suonare il violino.

Lo stress che questo stile di vita porta ai giovani non sposati non solo li farà “sdraiarsi”. Le statistiche mostrano che le coppie si sposano tardi e il tasso di fertilità diminuisce drasticamente. Nel 2020 nasceranno solo 12 milioni di bambini, in calo rispetto ai 14,65 milioni di un anno fa.

Nei prossimi 10 anni, poiché il numero di donne in età fertile (22-35 anni) diminuirà di oltre il 30%, alcuni esperti prevedono che il numero di bambini nati ogni anno potrebbe scendere sotto i 10 milioni e il tasso di fertilità della Cina potrebbe diventare il più basso del mondo.

La realtà della vita quotidiana della classe media cinese è diversa dall’immagine presentata dallo spietato aumento dei dati sul prodotto interno lordo (PIL). Il costo della vita nelle grandi città è aumentato drasticamente, riducendo il reddito disponibile delle persone.

Alicia García Herrero, capo economista della banca d’investimenti Natixis Asia Pacific, ha affermato in modo succinto: “Poiché l’accessibilità degli alloggi continua a peggiorare e il costo dell’accesso all’istruzione e all’assistenza sanitaria sta diventando sempre più alto, la condizione netta della maggior parte della popolazione cinese è deteriorandosi.”

james.kynge@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *