I guadagni di Baidu hanno superato le aspettative. Il suo inventario è in calo.

[ad_1]

dimensione del font

Il prezzo delle azioni di Baidu è sceso dopo l’annuncio della relazione finanziaria.

Liu Jin/AFP tramite Getty Images

Baidu

I guadagni sono stati superiori alle aspettative degli analisti, ma il prezzo delle azioni del gigante tecnologico cinese è sceso nel trading pre-mercato.

Le azioni quotate al NASDAQ di Baidu (codice azionario: BAIDU) sono scese dell’1,3% nel trading pre-mercato giovedì Guadagno dichiarato per azione di 2,39 USD, Superando il previsto 2,07 dollari USA, un fatturato di 4,86 ​​miliardi di dollari USA, superiore al previsto 4,78 miliardi di dollari USA.

Possibili ragioni per il calo del prezzo delle azioni di Baidu? La previsione delle entrate del terzo trimestre di Baidu dovrebbe essere compresa tra 4,7 miliardi di dollari e 5,2 miliardi di dollari, con un punto medio inferiore alla stima di consenso di 5,14 miliardi di dollari.

Negli ultimi mesi, a causa delle preoccupazioni sul rafforzamento della supervisione da parte delle autorità cinesi e della minaccia di delisting da parte dei regolatori statunitensi, il titolo è stato colpito come molte società tecnologiche cinesi e il suo prezzo delle azioni è diminuito dell’8% da maggio.

Gigante dei motori di ricerca, equivalente a

lettera

Google, che è di proprietà in Cina, si sta espandendo nel campo dell’intelligenza artificiale e ha perso quote di mercato nel suo business dei motori di ricerca. L’anno scorso ha lanciato servizi di taxi automatizzati a Pechino e in altre città della Cina.

Il co-fondatore e CEO di Baidu, Robin Li, ha dichiarato in una dichiarazione: “Spinto dalla rapida crescita della nostra nuova attività di intelligenza artificiale, Baidu Core ha ottenuto ottimi risultati trimestrali. L’intelligenza artificiale consente alle imprese e ai governi locali di farlo. Di più, serve più persone .

“Siamo lieti di avere l’opportunità di aiutare diversi settori a realizzare la trasformazione del business attraverso l’intelligenza artificiale e sostenere il nostro obiettivo di raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2030”.

Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, le entrate nel secondo trimestre sono aumentate del 27%, ha affermato la società, grazie alla crescita del cloud di intelligenza artificiale del 71%.

Scrivere a rupert.steiner@dowjones.com

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *