I leader della NATO lanceranno un severo avvertimento alla Cina per dimostrare che le preoccupazioni per la sicurezza sono aumentate

[ad_1]

poi I leader rilasceranno avvertimenti diffusi alla Cina, indicando che le capitali occidentali sono sempre più preoccupate per l’impatto del crescente potere militare ed economico di Pechino sulla sicurezza euro-atlantica.

Il comunicato del vertice dell’alleanza militare tenutosi a Bruxelles lunedì ha affermato che la disinformazione della Cina, la cooperazione militare con la Russia e la rapida espansione del suo arsenale di armi nucleari pongono “sfide sistematiche” all'”ordine internazionale basato sulle regole”.

La forza della dichiarazione mostra quanto il rapporto tra molti paesi occidentali e Pechino si sia deteriorato nei 18 mesi da quando i paesi della NATO hanno rilasciato una cauta dichiarazione sulle “opportunità e sfide” della Cina all’ultimo vertice.

I leader della NATO stanno pianificando come modernizzare l’alleanza militare di 72 anni originariamente stabilita dalle potenze nordamericane ed europee per combattere l’Unione Sovietica.

“Le ambizioni aperte e il comportamento duro della Cina rappresentano una sfida sistemica all’ordine internazionale basato sulle regole e ai campi relativi alla sicurezza dell’alleanza”, il comunicato letto dal Financial Times britannico ha dichiarato che il comunicato sarà rilasciato lunedì.

“Chiediamo alla Cina di rispettare i suoi impegni internazionali e di agire responsabilmente nel sistema internazionale, compresi i settori dello spazio, del cyber e degli oceani, in linea con il suo ruolo di grande Paese”.

Il comunicato ha espresso preoccupazione per la “politica coercitiva” della Cina, l’accumulo di testate nucleari e sistemi di lancio sofisticati e la sua partecipazione alle esercitazioni militari della Russia nella regione euro-atlantica. La NATO, che ha 30 paesi – che ha le sue divisioni interne sulla politica cinese – ha anche affermato che si impegnerà in un “dialogo costruttivo” con Pechino “ove possibile”.

Il profilo della NATO riflette l’amministrazione del presidente Joe Biden che cerca di usare il suo primo viaggio europeo per mobilitare gli alleati per contrastare la Cina. In un vertice questo fine settimana, Pechino ha risposto alle critiche del Gruppo dei Sette club composto da ricche democrazie, accusando il gruppo di “intenzioni sinistre” e “creando artificialmente scontri e attriti”.

L’incontro della Nato a Bruxelles coincide con il dibattito su come si modernizzerà l’accordo della Guerra Fredda, che si prepara a ritirarsi dall’Afghanistan tra quasi due decenni.

Il segretario generale Jens Stoltenberg ha affermato che il vertice “rafforzerà” i “vantaggi tecnici” dell’organizzazione di 30 membri. Stoltenberg ha detto ai giornalisti presso la sede dell’Unione nei sobborghi della capitale belga: “Si tratta di come rafforzare la nostra difesa collettiva, come rafforzare la nostra resilienza e migliorare i nostri vantaggi tecnologici”.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jack Sullivan ha detto ai giornalisti che i capi di stato e di governo dovrebbero firmare una strategia di difesa informatica riservata, che include l’espansione dei poteri esistenti e l’invocazione dei principi di difesa collettiva “Articolo 5” della NATO in caso di attacco informatico. .

“[This] Rafforzerà le dimensioni difensive, politiche e di intelligence dell’intera rete dell’alleanza”, ha affermato Sullivan. “Nel prossimo comunicato, ci impegneremo fermamente a porre l’accento sulla deterrenza informatica e sulla difesa collettiva della NATO. “

Prima del vertice, il primo ministro britannico Boris Johnson ha sottolineato l’importanza che gli alleati investano in migliori difese informatiche dopo la pandemia di Covid-19, quando i paesi ostili sono stati accusati di condurre attacchi informatici ai loro sistemi sanitari.

Johnson ha dichiarato: “La NATO dovrebbe ringraziarci per il miliardo di persone che ogni giorno si tengono al sicuro per adattarsi ed evolversi per affrontare nuove sfide e rispondere alle minacce emergenti”.

Si prevede che i leader della NATO promuoveranno anche misure per rafforzare la risposta collettiva agli attacchi satellitari e costruire capacità per le tecnologie emergenti, come, intelligenza artificiale, ha aggiunto il funzionario.I paesi della NATO prestano sempre più attenzione ai potenziali campi di battaglia in espansione del conflitto, dalle guerre di disinformazione al conflitto tra Cina e Russia. Spazio.

Oltre ad affrontare minacce esterne, la NATO deve affrontare anche alcune differenze interne a lungo termine, in particolare tra la Turchia e alcuni Stati membri come la Francia nel Mediterraneo orientale.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *