I mercati asiatici arretrano a causa del disagio per l’economia cinese e delle turbolenze in Afghanistan

[ad_1]

PECHINO-I mercati azionari asiatici sono scesi martedì a causa delle preoccupazioni per le turbolenze in Afghanistan e delle preoccupazioni per le prospettive economiche della Cina dopo la debole attività economica di luglio.

Gli investitori attendono con impazienza un discorso del presidente della Fed Jerome Powell (Jerome Powell) per ottenere le ultime informazioni sullo stato di salute della più grande economia mondiale. I commercianti stanno anche aspettando le vendite negli Stati Uniti e i dati di fabbrica.

Indice composito di Shanghai
Shanghai CommScope,
-0,48%

L’indice Nikkei 225 è sceso dello 0,5%
Una generazione,
+0,12%

Tokyo è salita dello 0,1%.Hang Seng
Indice Hang Seng,
-0,68%

Il mercato azionario di Hong Kong è sceso dello 0,7%.

Cospi
180721,
-0,83%

Seoul è sceso dello 0,8%, mentre l’S&P/ASX di Sydney 200
XJO,
-1,04%

È in calo dell’1%.Indice di riferimento di Singapore
Malattie veneree,
-0,64%

e Taiwan
Y9999,
-0,71%

Rifiutato.

Anderson Alves di ActivTrades ha affermato in un rapporto che i trader hanno ricevuto “un certo sentimento positivo” da Wall Street, ma stavano anche “osservando da vicino la situazione in Afghanistan”.

L’economia dell’interno dell’Afghanistan è piccola, ma altri governi sono stati colti alla sprovvista dalla velocità del crollo del governo. Dopo che i talebani hanno occupato la capitale Kabul, migliaia di persone hanno cercato di fuggire dal Paese.

Il mercato sta anche digerendo notizie su una crescita inferiore al previsto della produzione industriale, della spesa dei consumatori e degli investimenti in Cina a luglio. Il governo ha accusato le inondazioni nella Cina centrale e il controllo dei viaggi e del commercio di aver risposto allo scoppio di una variante del delta del coronavirus.

Poiché i trader hanno modificato le loro previsioni sulla domanda cinese, lunedì questo ha portato a un calo dei prezzi del petrolio.

Yeap Jun Rong di IG ha affermato in un rapporto che la politica di Pechino di perseguire zero casi di virus “dimostra il rischio di misure radicali” che “potrebbero continuare a limitare la crescita”.

A Wall Street, l’indice S&P 500
Arpione,
+0,26%

È aumentato dello 0,3% a 4.479,71.Dow Jones Industrial Average
giù,
+0,31%

È aumentato dello 0,3% a 35.625,40.Nasdaq
confrontare,
-0,20%

È sceso di 29,14 punti a 14.793,76.

Nel mercato dell’energia, il petrolio greggio di riferimento degli Stati Uniti
CLU21,
+0,07%

È salito di 10 centesimi a 67,36 dollari.greggio Brent
BRNV21,
+0,04%
,
Utilizzato per il prezzo del petrolio internazionale, è aumentato di 16 centesimi a 69,62 dollari USA.

Dollaro
dollaro USA contro yen giapponese,
+0,07%

Lunedì è salito a 109,28 yen da 109,24 yen.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *