I mercati asiatici salgono a causa dei deboli rapporti sull’occupazione negli Stati Uniti

[ad_1]

PECHINO-I mercati azionari asiatici sono aumentati lunedì dopo che la debole occupazione negli Stati Uniti ad agosto ha innescato le aspettative che la Fed potrebbe posticipare il ritiro delle misure di stimolo economico che hanno aumentato i prezzi delle azioni.

Indice composito di Shanghai
Shanghai CommScope,
+1,02%

In rialzo dell’1%, l’indice Nikkei 225
Una generazione,
+1,81%

Tokyo è salita dell’1,7%.Hang Seng
Indice Hang Seng,
+0,51%

Hong Kong ha guadagnato lo 0,5%.

Cospi
180721,
-0,04%

È sceso meno dello 0,1% in Corea del Sud e S&P/ASX 200 . di Sydney
XJO,
-0,27%

È sceso dello 0,6%.Il mercato azionario indonesiano crolla
Jakid,
-0,28%

Ma l’ho preso a Singapore
Malattie veneree,
+0,29%

e Taiwan
Y9999,
+0,45%
.

Venerdì il benchmark di Wall Street Standard & Poor’s 500 Index è sceso dello 0,1%, ma è ancora vicino ai massimi storici dopo che il Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti ha riferito che i datori di lavoro statunitensi hanno aggiunto 235.000 posti di lavoro ad agosto, che è solo un terzo dei 730.000 generalmente previsti. .

Gli investitori sembrano apprezzarlo perché la Fed potrebbe essere costretta a posticipare gli acquisti di obbligazioni che potrebbero ridurre l’iniezione di fondi nel sistema finanziario. I funzionari hanno affermato che il consiglio di amministrazione della Fed prenderà una decisione in merito alla riunione di questo mese, ma vogliono assicurarsi che l’economia si riprenda e che l’occupazione sia un fattore chiave.

Yeap Jun Rong di IG ha dichiarato in un rapporto che “una crescita dell’occupazione inferiore al previsto riduce notevolmente la possibilità di un ridimensionamento della Fed alla riunione di settembre”.

I deboli dati sulle assunzioni negli Stati Uniti hanno anche sollevato preoccupazioni sul fatto che la mutazione delta più contagiosa del coronavirus stia danneggiando la crescita economica. Questo è ben al di sotto della media mensile di oltre 900.000 posti di lavoro aggiunti a giugno e luglio.

Venerdì, l’indice S&P 500
Arpione,
-0,03%

È sceso di 1,52 punti a 4.535,43.Dow Jones Industrial Average
giù,
-0,21%

È sceso dello 0,2% a 35.369,09.Indice composito Nasdaq
Confrontare,
+0,21%

È salito dello 0,2% a un record di 15.363,52 punti, la terza settimana consecutiva di guadagni.

La Federal Reserve ha dichiarato che potrebbe decidere nella riunione di settembre quando ridurrà gradualmente i suoi acquisti mensili di obbligazioni di $ 120 miliardi al fine di iniettare fondi nel sistema finanziario.

Nel mercato dell’energia, il petrolio greggio di riferimento degli Stati Uniti
CLV21,
-1,01%

Nel commercio elettronico sul New York Mercantile Exchange, è sceso di 82 cent a 68,47 dollari al barile. Venerdì il contratto è sceso di 70 cent a 69,29 dollari USA.greggio Brent
BRNX21,
-1,09%
,
La base dei prezzi internazionali del petrolio è scesa di 86 centesimi a Londra a 71,75 dollari USA al barile. Il giorno di negoziazione precedente è sceso di 42 cent a 72,61 dollari USA.

Dollaro
dollaro USA contro yen giapponese,
+0,10%

Venerdì è salito a 109,78 yen da 109,64 yen.

Per saperne di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *