I mercati azionari asiatici sono stati contrastanti, gli investitori hanno digerito i commenti di Clarida “prendere una pausa” Da Investing.com

[ad_1]

© Reuters.

Gina Lee

Giovedì mattina i mercati azionari di Investing.com-Asia-Pacifico sono stati contrastanti. Dopo il calo dei titoli statunitensi, le azioni della regione si sono stabilizzate. Gli investitori hanno anche continuato a digerire i dati economici contrastanti e i cauti commenti della Fed sul programma di riduzioni delle attività e aumenti dei tassi di interesse.

Alle 22:49 Eastern Time (2:49 GMT), il mercato azionario giapponese è aumentato dello 0,31%, mentre il mercato azionario sudcoreano è sceso leggermente dello 0,05%.

In Australia, l’indice è salito dello 0,23%. I dati commerciali pubblicati all’inizio della giornata hanno mostrato un aumento del 4% su base mensile a giugno e un aumento dell’1% su base mensile a 10,496 miliardi di dollari australiani.

Il mercato azionario di Hong Kong è cresciuto leggermente dello 0,10%. La Cina è scesa leggermente dello 0,12% e il mercato azionario cinese è sceso dello 0,47%.

Negli Stati Uniti, a causa del calo dei titoli energetici, l’indice è sceso dal record della giornata di negoziazione precedente, mentre i titoli tecnologici sono più resilienti. Allo stesso tempo, i rendimenti dei Treasury statunitensi sono in aumento.

Il vicepresidente della Federal Reserve ha dichiarato mercoledì e ha annunciato l’intenzione di ridurre le dimensioni delle attività più avanti nel 2021. Le sue osservazioni aiutano anche a consolidare la scommessa del mercato su un rialzo dei tassi all’inizio del 2023.

I dati economici statunitensi rilasciati da Clarida nel suo discorso hanno mostrato che erano 330.000 a luglio, un valore inferiore al previsto. È 59,9, 53,8, 64,1.

Gli investitori stanno ora prestando attenzione al rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti di venerdì, incluso, per valutare la prossima mossa della Fed.

Sebbene Clarida rimanga ottimista sulle prospettive, ha riconosciuto che il continuo aumento dei casi di COVID-19 che coinvolgono varianti Delta in tutto il mondo è un grosso rischio al ribasso. Secondo i dati della Johns Hopkins University, al 5 agosto il numero di casi di COVID-19 in tutto il mondo ha superato i 200 milioni.

Anche i colleghi di Clarida alla Federal Reserve hanno espresso le loro opinioni. Il presidente di St. Louis, James Brad, ha insistito sul mantra della banca centrale secondo cui l’aumento dell’inflazione negli Stati Uniti sarà temporaneo, ma ha aggiunto che sarà “più duraturo” del previsto. Allo stesso tempo, il presidente di Dallas Robert Kaplan ha chiesto un avvio graduale per ridurre le dimensioni delle attività se il mercato del lavoro continua a fare progressi nella ripresa.

In altre notizie sulla banca centrale, la banca centrale annuncerà la sua decisione politica nel corso della giornata e prenderà una decisione venerdì.

Mentre gli investitori soppesano le prospettive della Fed, i forti utili societari e le sfide che devono affrontare la ripresa economica COVID-19, i mercati azionari globali sono ancora vicini ai livelli record. Il giro di vite in corso in Cina, che colpisce l’istruzione privata e le industrie tecnologiche, è ancora al centro dell’attenzione.

Alcuni investitori rimangono cauti.

“Il mercato mostra che non siamo fuori dalla situazione… D’altra parte, abbiamo avuto un anno molto forte. È ragionevole che il mercato faccia un respiro profondo”, il presidente di Grace Capital e chief investment officer Kate Fadis ha detto a Bloomberg.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *