I pro ei contro delle transazioni immobiliari di finanziamento del venditore

[ad_1]

Quando si finanziano immobili residenziali, la maggior parte delle transazioni segue processi familiari.Il venditore trova un acquirente che è disposto ad acquistare e ha il reddito, l’esperienza lavorativa e il punteggio di credito richiesti per qualificarsi mutuo, E l’istituto di credito fornisce fondi per finanziare la transazione.

Ma cosa succede se i finanziamenti tradizionali non sono disponibili e acquirenti e venditori vogliono ancora condurre transazioni in privato?Entrano nel cosiddetto Finanziamento del venditoreCome suggerisce il termine, la persona che vende la casa finanzia l’acquisto.

Punti chiave

  • Nelle transazioni immobiliari residenziali, un’opzione è il finanziamento del venditore, ovvero il venditore finanzia l’acquisto dell’acquirente.
  • Le transazioni di finanziamento del venditore possono essere più veloci ed economiche rispetto alle transazioni tradizionali.
  • Gli acquirenti devono confermare che il venditore può raccogliere fondi liberamente (non hanno un mutuo o il loro istituto ipotecario lo consente) e devono essere pronti a versare un acconto.
  • La durata del finanziamento del venditore è solitamente più breve della durata di un mutuo tradizionale.
  • Entrambe le parti della transazione dovrebbero assumere professionisti per guidare, redigere contratti e cambiali.

I pro ei contro delle transazioni immobiliari di finanziamento del venditore

Come funziona il finanziamento del venditore?

La banca non partecipa alla vendita del finanziamento del venditore; l’acquirente e il venditore prendono le proprie disposizioni.Hanno redatto un cambiale Imposta il tasso di interesse, la tempistica in cui l’acquirente deve pagare il venditore e le conseguenze in caso di inadempienza dell’acquirente.A differenza delle vendite che prevedono mutui, non c’è trasferimento Principale Da acquirente a venditore, ma solo un accordo per rimborsare tale importo nel tempo.

Ci sono solo due attori principali coinvolti, Finanziamento del proprietario È più veloce ed economico rispetto alla vendita di case in modo tradizionale. Non c’è bisogno di aspettare l’ufficiale del prestito bancario, sottoscrittore, L’ufficio legale e gli acquirenti di solito possono spendere meno soldi per comprare una casa.

Vantaggi del finanziamento del venditore

Questo Alternativa al finanziamento tradizionale Può essere utile in determinate situazioni o dove è difficile ottenere un mutuo. In condizioni così ristrette, il finanziamento del venditore fornisce un’altra forma di credito per l’acquirente.

A loro volta, i venditori di solito possono vendere più velocemente senza le costose riparazioni che di solito richiedono i finanziatori. Inoltre, poiché il venditore sta finanziando la vendita, la proprietà potrebbe richiedere un prezzo di vendita più elevato.

abbassare il costo della transazione

Costo della transazione Le vendite finanziate dal venditore sono davvero basse.Senza la partecipazione della banca, la transazione evita i costi Mutuo o punto sconto, Così come le commissioni di avvio e molte altre commissioni che i prestatori spesso addebitano durante il processo di finanziamento. Dall’acconto e dal tasso di interesse richiesti alla durata del contratto, i termini del prestito hanno anche una maggiore flessibilità, almeno in superficie.

Il finanziamento del venditore di solito dura solo per un periodo di tempo relativamente breve, ad esempio cinque anni. Pagamento in mongolfiera Scade alla fine del periodo.La teoria, o almeno la speranza, è che gli acquirenti prima o poi lo faranno rifinanziare Pagamenti con istituti di credito tradizionali, dotati di migliori Credibilità E accumulato alcuni beni in casa.

Finanziamento acquirente-venditore

Nonostante tutti i potenziali vantaggi del finanziamento del venditore, l’operazione che lo utilizza comporta rischi e realtà per entrambe le parti. Le seguenti sono cose che gli acquirenti dovrebbero considerare prima di finalizzare l’operazione di finanziamento di un venditore.

Non aspettarti condizioni migliori di un mutuo

Quando i termini delle operazioni di finanziamento del venditore sono definiti, la flessibilità incontra spesso la realtà. Il venditore digerisce le proprie esigenze e rischi finanziari, compresa la possibilità che l’acquirente non sia in grado di pagare il prestito e la prospettiva di un processo di sfratto potenzialmente costoso e disordinato.

Il risultato potrebbe rendere gli acquirenti sobri. Ad esempio, potresti ottenere un tasso di interesse più favorevole rispetto a quello offerto dalla banca, ma è più probabile che paghi di più, che potrebbe essere di alcuni punti percentuali superiore al tasso di interesse prevalente.

In qualità di acquirente, potrebbe essere necessario fornire un acconto equivalente all’importo di un mutuo tipico, pari o superiore al 20% del valore della proprietà.

Potrebbe essere necessario vendersi al venditore

È saggio essere trasparenti e diretti sui motivi per cui non si ha diritto a un mutuo tradizionale. Alcune di queste informazioni possono apparire quando il venditore controlla la tua storia creditizia e altri dati di base (inclusi il tuo impiego, i tuoi beni, i crediti finanziari e le lettere di raccomandazione).

Ma assicurati anche di indicare eventuali restrizioni alla tua capacità di prendere in prestito che potrebbero non apparire durante il periodo di due diligence del venditore. Un potenziale acquirente con un credito affidabile e un acconto consistente può aver avviato di recente una nuova attività e quindi non può ottenere un prestito per un massimo di due anni.

Preparati ad aumentare il finanziamento del venditore

I proprietari di case che forniscono finanziamenti ai venditori spesso dichiarano pubblicamente questo fatto per attirare acquirenti che non hanno diritto a prestiti ipotecari. Tuttavia, se non vedi una menzione del finanziamento del venditore, puoi chiedere. Tuttavia, invece di chiedere se il finanziamento del proprietario è un’opzione, potresti voler fare una raccomandazione specifica.Ad esempio, puoi dire: “La mia offerta è a prezzo pieno, un acconto del 20%, un finanziamento del venditore di 350.000 dollari USA, un tasso di interesse del 6%, un ammortamento di 30 anni, cinque anni Prestito mongolfieraSe non rifinanzio entro due o tre anni, aumenterò il tasso di interesse al 7% nel quarto e quinto anno. ”

Conferma che il venditore è libero di finanziare la vendita

Quando il venditore possiede completamente la proprietà, il finanziamento del venditore è il più semplice; l’ipoteca trattenuta dalla proprietà porterà ulteriori problemi.paga uno Ricerca per titolo Sarà confermato sulla proprietà che è accuratamente descritta nell’atto e non c’è ipoteca o imposta pegno.

secondo Jason Burkholder, Un agente immobiliare di Weichert, una società di agenti immobiliari di Lancaster in Pennsylvania, “La maggior parte dei mutui ha una clausola di ‘sale due’ che proibisce al venditore di vendere la casa senza estinguere il mutuo. Pertanto, se il venditore conduce il finanziamento del proprietario, e Società di mutui Al momento della scoperta, considererà la casa “venduta” e chiederà l’immediato e integrale rimborso del debito, consentendo così al creditore di precludere il mutuo. ”

Finanziamento del venditore

Se stai pensando di finanziare la vendita di una casa, tieni a mente questi suggerimenti e realtà.

Non devi necessariamente finanziare la vendita a lungo termine

Come venditore, puoi vendere merci in qualsiasi momento cambiale All’investitore o al prestatore, quindi l’acquirente invia loro il pagamento. Ciò può accadere lo stesso giorno in cui termina la transazione, quindi il venditore può ottenere immediatamente contanti.

In altre parole, il venditore non ha bisogno di avere contanti, né ha bisogno di essere un prestatore. Nota, tuttavia, che potresti dover accettare un valore inferiore all’intero valore della fattura per venderla, riducendo così il rendimento della tua proprietà. Secondo Amerinote Xchange, una società specializzata in transazioni immobiliari, il prezzo di vendita di una cambiale immobiliare è solitamente compreso tra il 65% e il 90% del suo valore nominale. Mercato secondario fondi.

Lascia che il finanziamento del venditore faccia parte della vendita della tua proprietà

Poiché i venditori hanno finanziamenti relativamente scarsi, inizia dall’elenco degli immobili e pubblicizza il fatto che stai fornendo finanziamenti. L’aggiunta delle parole “finanziamento del venditore disponibile” al testo ricorderà ai potenziali acquirenti e ai loro agenti che questa opzione è sul tavolo.

Quando i potenziali acquirenti visualizzano la tua casa, fornisci maggiori dettagli sulle modalità di finanziamento. Preparare un foglio informativo che descriva le condizioni di finanziamento.

I venditori dovrebbero fornire una spiegazione generale di cosa sia il finanziamento del venditore, perché molti acquirenti non lo conosceranno.

Richiedere una consulenza fiscale e considerare di fornire assistenza con servizi di prestito

Poiché le transazioni finanziate dal venditore possono causare problemi fiscali, assumi un pianificatore finanziario o un esperto fiscale come parte del tuo team di vendita.Inoltre, a meno che tu non sia esperto e a tuo agio come prestatore, considera l’assunzione Servizio di prestito L’azienda riscuote pagamenti mensili, pubblica estratti conto ed esegue altri lavori relativi alla gestione dei prestiti.

Come strutturare una transazione di finanziamento del venditore

Entrambe le parti della transazione di finanziamento del venditore dovrebbero assumerne una Avvocato immobiliare Oppure gli agenti immobiliari scrivono e rivedono i contratti di vendita, le cambiali e le attività correlate. Cerca di trovare professionisti esperti in transazioni immobiliari finanziate dal venditore e, se possibile, che abbiano esperienza nel luogo in cui vivi, poiché alcune normative pertinenti (come le normative che disciplinano i pagamenti in mongolfiera) variano da giurisdizione a giurisdizione.

I professionisti possono anche aiutare acquirenti e venditori a decidere l’accordo specifico e la situazione di vendita più adatta a loro.Se non si tratta di una transazione finanziata dal venditore, investitori immobiliari e agenti immobiliari Don Tepper Ha sottolineato che oltre ai tradizionali accordi sui mutui, “ci sono in realtà molti altri modi per acquistare”. Tepper ha sottolineato che questi accordi includono opzioni di leasing, diritti di acquisto in leasing, Contratto di terra, Accordo contrattuale, partecipazione azionaria, e Mutuo a pacchetto“La maggior parte degli acquirenti e la maggior parte degli agenti immobiliari non sanno come funzionano”, ha detto.

Linea di fondo

Il finanziamento del venditore è una buona opzione? Sebbene insolito e sconosciuto alla maggior parte delle persone, il finanziamento del venditore può essere un’opzione utile nel difficile mercato immobiliare. Tuttavia, questo accordo comporterà alcuni rischi speciali sia per gli acquirenti che per i venditori.È consigliabile assumere professionisti per aiutare a mitigare questi rischi e rendere il processo senza intoppi.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *