I rendimenti dei titoli del Tesoro sono crollati, causando ripercussioni sul mercato

[ad_1]

Accusa violenta Rendimento dei titoli del Tesoro Sta causando ripercussioni sui mercati finanziari globali: i prezzi delle azioni di società tecnologiche in rapida crescita hanno raggiunto nuovi massimi e abbassato i costi di finanziamento delle imprese.

Ci sono voluti diversi mesi per raggiungere un consenso degli investitori sul fatto che la forte crescita economica e l’aumento dell’inflazione causeranno un brusco aumento dei tassi di interesse, ma ora si è rotto. dolore Per coloro che sono coinvolti nella transazione, con I giorni scorsi.

Dall’altra parte di Wall Street, nel contesto di ciò che Jim Cullen, gestore di portafoglio di Morgan Stanley Investment Management Company, ha descritto: “Nel contesto di picco di crescita, picco di inflazione e picco di stimolo politico, gli investitori sono improvvisamente costretti a pensare a come riposizionare. “

Il mercato ha tratto indizi dalla considerazione della Fed sui segnali che taglierà il supporto monetario prima del previsto e sembra che potrebbe aumentare i tassi di interesse in tempo utile per evitare che l’inflazione sfugga al controllo.Allo stesso tempo, poiché gli Stati Uniti hanno revocato la maggior parte delle restrizioni alla pandemia di coronavirus, è diventato più contagioso Variante Delta È ormai prevalente nel paese gli strateghi ritengono che ci sia poco spazio per una crescita inaspettata.

Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni ha raggiunto il picco dell’1,77% a marzo ed è sceso di 0,11 punti percentuali dall’inizio di questa settimana, chiudendo mercoledì all’1,32%.

“I costi in contanti stanno diminuendo e le persone sono alla ricerca di posti dove distribuire contanti”, ha detto Karen. “Questo supporta il mercato degli asset più ampio”.

Azioni: record e inversione di rotazione

Il benchmark statunitense Standard & Poor’s 500 Index ha stabilito nuovi massimi 8 negli ultimi giorni di negoziazione 9. Apple, la più grande società dell’indice, ha chiuso in un massimo mercoledì, il suo primo massimo da gennaio.

Infatti, da quando le aspettative di inflazione hanno raggiunto il picco a maggio, i titoli di società in rapida crescita come Apple hanno spinto il mercato a rimbalzare, invertendo i mesi di rotazione dei titoli value.Il destino di questi titoli è più strettamente legato al ciclo economico .

I rendimenti da inizio anno sui titoli growth nell’indice Standard & Poor’s 500 hanno superato i rendimenti sui titoli value martedì dopo essere rimasti in ritardo per la maggior parte dell’anno.

Dall’inizio dell’anno a metà maggio, l’indice S&P 500 Technology Index è aumentato di meno dell’1%. Ma da allora, è aumentato di oltre il 15% e i prezzi delle azioni di Microsoft, Salesforce e Qualcomm sono aumentati di oltre il 10%. Da metà maggio, i titoli value hanno iniziato a essere coinvolti.

Dal momento che le aspettative di inflazione hanno raggiunto il picco a maggio, il grafico a barre (%) del rendimento del prezzo dell'indice S&P 500 mostra che i titoli tecnologici sono aumentati vertiginosamente nella rotazione del mercato

Quando i tassi di interesse sono scesi e gli investitori hanno iniziato a mettere in dubbio la durata del boom economico statunitense, le banche sono rimaste particolarmente indietro. Il calo dei rendimenti dei Treasury a lungo termine minaccia la redditività dei prestiti delle banche ai clienti, e ciò si riflette nell’osservato KBW Bank Index, che è sceso del 5% da metà maggio.

“Il mercato potrebbe essere a un punto di svolta importante”, ha affermato Maggie Patel, gestore di portafoglio presso Wells Fargo Asset Management. “C’è la sensazione che dopo la metà dell’anno, la straordinaria crescita della ripresa che abbiamo rallenterà”.

Ha aggiunto che il passaggio a grandi aziende tecnologiche come Facebook e Apple mostra che gli investitori “sono ancora alla ricerca di crescita, ma vogliono ancora la sicurezza dei nomi più grandi e radicati”.

L’economista del mercato macro di Capital Investment Oliver Allen ha dichiarato: “Non ci aspettiamo che la reinflazione e il trading a rotazione tornino al loro antico splendore”, aggiungendo che “lo spazio per un ulteriore miglioramento delle aspettative di crescita è limitato”.

Il grafico a linee delle prestazioni da inizio anno (%) mostra che i titoli in crescita degli Stati Uniti sono di nuovo all'avanguardia in termini di valore

Obbligazioni societarie: è tempo di aumentare il debito?

Il mercato delle obbligazioni societarie si è sincronizzato con il mercato dei titoli del Tesoro.

Poiché i rendimenti dei titoli di stato sono aumentati all’inizio di quest’anno, anche i rendimenti delle obbligazioni con rating più elevato nel mercato delle obbligazioni societarie sono aumentati, sebbene in misura minore.Ora la brusca inversione dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti ha inviato un grado di investimento Rendimento delle obbligazioni societarie Secondo i dati degli indici Ice BofA, è sceso al livello più basso da febbraio.

Margaret Kerins, responsabile globale della strategia obbligazionaria presso BMO Capital Markets, ha affermato di aspettarsi che il forte calo dei costi di finanziamento spingerà molte aziende ad entrare nel mercato obbligazionario.

“Se non l’hai ancora pubblicato, devi saltarci sopra ora”, ha detto. “Come puoi non usarlo?”

Alcuni investitori e analisti sono diventati più cauti perché il credito viene fornito a società sempre più rischiose a bassi tassi di interesse.

BlackRock questa settimana ha abbassato le sue prospettive per le obbligazioni statunitensi ad alto rendimento, avvertendo che i rendimenti potenziali sono troppo bassi per compensare i rischi connessi alla fornitura di prestiti a società con rating così basso.

Nelle ultime settimane, il rendimento delle obbligazioni spazzatura è sceso al di sotto del 4%, stabilendo questa settimana il livello più basso da quando gli indici ICE BofA hanno iniziato a tracciare i dati nel 1992.

Mentre altri sono cauti, sono ancora ottimisti sulla resilienza del mercato statunitense nel contesto di una crescita favorevole, anche se si aspettano che i tassi di interesse diminuiscano e aumentino entro la fine dell’anno.

“Il mercato è come un pendolo. Da un lato vanno troppo lontano e dall’altro vanno troppo lontano”, ha affermato Adrian Miller, chief market strategist di Concise Capital Management. “Eravamo preoccupati che l’inflazione fosse andata troppo oltre a marzo. Eravamo troppo compiacenti oggi”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *