I rendimenti reali degli Stati Uniti hanno toccato un minimo storico a causa dei problemi di crescita

[ad_1]

Aggiornamento del Tesoro degli Stati Uniti

Dopo che il tasso di inflazione del titolo di Stato più importante del mondo è sceso a un minimo storico, i rendimenti attesi dagli investitori hanno avuto un impatto di vasta portata sul mercato globale.

Il rendimento reale dei titoli del Tesoro USA a 10 anni è sceso ulteriormente sotto lo zero lunedì, poiché le crescenti preoccupazioni sulle prospettive di crescita economica hanno esacerbato il recente rimbalzo del mercato obbligazionario.

Il tasso di rendimento reale, una misura dei rendimenti attesi degli investitori dopo aver preso in considerazione l’inflazione, è sceso a meno 1,127% poiché le vendite del mercato azionario hanno spinto gli investitori asiatici a mettere al sicuro i titoli di stato.

Anche il tasso di rendimento reale nella zona euro ha toccato un minimo record lunedì e lo swap sui tassi di interesse reali a 10 anni, un indicatore chiave del tasso di interesse futuro dell’intero gruppo valutario, ha toccato il meno 1,65%.

I rendimenti reali negativi rappresentano un grosso problema per i fondi pensione e altri asset allocatori a lungo termine, che stanno anche lottando per affrontare mercati azionari che scambiano a valutazioni elevate.

Un effetto dei rendimenti reali negativi è quello di potenziare una gamma di altre classi di attività perché rendono i rendimenti che forniscono più allettanti rispetto alle obbligazioni.L’anno scorso, gli investitori hanno affermato che i rendimenti reali record bassi stanno guidando “È tutto pronto” Dall’oro al mercato azionario.

Il continuo rialzo del mercato obbligazionario nelle ultime settimane ha sorpreso molti investitori, che hanno scommesso che i rendimenti aumenteranno ulteriormente dopo il forte sell-off di inizio anno.

Sebbene molte persone puntino il dito contro le posizioni degli investitori e le condizioni di trading estive leggere per spiegare queste tendenze, sono anche supportate da una rivalutazione delle aspettative di crescita globale ottimistiche Diffusione della variante del coronavirus delta.

I rendimenti nominali delle obbligazioni sono scesi bruscamente dai massimi di marzo, quando le aspettative di inflazione sono scese solo leggermente e i rendimenti effettivi erano inferiori al minimo storico dello scorso anno.

Il tasso di pareggio a 10 anni negli Stati Uniti – il divario tra il tasso di rendimento effettivo e il tasso di rendimento nominale, come misura delle aspettative di inflazione degli investitori nei prossimi dieci anni – lunedì è stato del 2,33%, inferiore al livello di oltre il 2,5% a livello di maggio, ma comunque superiore all’obiettivo del 2% della Fed.

Jamie Fahy (Jamie Fahy), global macro strategist di Citigroup, ha dichiarato: “Sebbene lo sfondo di crescita sottostante sia molto forte, il mercato è passato dalla considerazione della reinflazione alla preoccupazione per la stagflazione”.

Il disagio del mercato si è intensificato prima di mercoledì Riunione sulla politica della Federal Reserve Reserve, il presidente Jay Powell potrebbe fornire indizi sul calendario con cui la Banca centrale degli Stati Uniti concluderà il suo programma di acquisto di obbligazioni, che ha sostenuto il mercato durante la pandemia.I trader hanno abbassato le loro aspettative su quanto velocemente agirà la Fed Aumentare i tassi di interesse Nel contesto di prospettive economiche più incerte.

Peter Chatwell, direttore della strategia multi-asset presso la Federal Reserve, ha affermato che la prospettiva a lungo termine dei tassi di interesse minimi è un fattore nel calo dei rendimenti reali e mostra che la Federal Reserve e le altre banche centrali saranno più tolleranti nei confronti dell’aumento aspettative di inflazione. Mizuho.

Ha detto: “Il tasso di rendimento effettivo ci dice la verità su come la politica della Fed si tradurrà in un’inflazione abbastanza alta nel medio termine”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *