I residenti di Kabul si preparano alla marcia dei talebani spaventati

[ad_1]

Aggiornamento Afghanistan

Dopo che i talebani hanno occupato più della metà della capitale del paese e circondato la città, i residenti di Kabul, la capitale dell’Afghanistan, si stanno preparando per un potenziale attacco.

Il gruppo di insorti ha cercato di imporre alla popolazione un’interpretazione rigorosa della sharia e venerdì ha occupato Prianan, la capitale orientale della provincia di Logar, a soli 70 chilometri a sud di Kabul.

È un Offensiva fulminea I militanti hanno cambiato completamente il panorama politico del paese in una sola settimana, permettendo loro di controllare rispettivamente la seconda e la terza città più grandi dell’Afghanistan, Kandahar e Herat.

Le famiglie sfollate sono Afflusso a Kabul Richiedere asilo per sfuggire ai combattimenti o al controllo dei talebani, perché secondo quanto riferito le milizie hanno arrestato ragazze e donne per matrimonio forzato nei territori appena occupati. Molti rifugiati domestici hanno allestito campi nei parchi della città.

Il travagliato presidente afghano Ashraf Ghani non ha rilasciato dichiarazioni pubbliche sui drammatici contrattempi militari. Mercoledì è andato a Mazar-e-Sharif per radunarsi per difendere la città, che è un’organizzazione anti-talebana. Fortezza settentrionale C’erano aspri combattimenti lì, ma era ancora sotto il controllo del governo.

Ghani, un ex funzionario della Banca Mondiale, è stato sottoposto a tremende pressioni dal vicino Pakistan. stretta relazione Dimettersi con i talebani e aprire la strada a accordi di condivisione del potere con le organizzazioni islamiche.

La velocità della conquista del territorio da parte dei talebani di solito incontra poca resistenza, poiché molte truppe afgane si sono arrese dopo aver negoziato con le forze degli insorti, il che ha reso disperati i residenti della capitale assediata.

Le Nazioni Unite hanno detto venerdì che dall’inizio di luglio le organizzazioni umanitarie hanno identificato 13.500 sfollati a Kabul, molti dei quali sono fuggiti dalle violenze nel nord, sud-est e sud-ovest del paese.

ETA 3000 truppe statunitensi I 600 soldati britannici a Kabul questo fine settimana potrebbero impedire un attacco immediato, anche se i funzionari militari statunitensi hanno dichiarato che lo spiegamento doveva aiutare l’evacuazione del personale dell’ambasciata, non le operazioni di combattimento.

“Tremila è un numero abbastanza vecchio”, ha detto al Financial Times un analista di sicurezza con sede a Kabul. “Voglio sapere se li reinseriscono, almeno per far riflettere i talebani se è una buona idea tentare di occupare Kabul”.

Molti afgani istruiti, soprattutto donne, hanno espresso dolore, paura e rabbia per la rapida disintegrazione del paese, in particolare per l’improvviso ritiro degli Stati Uniti che ha causato gravi danni all’Afghanistan. Morale forze armate afghane.

“Oggi tutto è cambiato”, ha affermato Sara Wahedi, ex funzionario del governo afghano e CEO dell’app di sicurezza emergente Ehtesab. “La mia famiglia sta discutendo su cosa mettere in valigia, cosa vendere, cosa tenere e il percorso per lasciare Kabul”.

“Questo momento sembra finito”, ha scritto su Twitter Muska Dastager, docente di scienze politiche presso l’Università americana dell’Afghanistan. “Le decine di milioni di noi non si riprenderanno mai. C’è una convinzione nel futuro per fare progressi in un domani migliore. E questo ora viene frantumato”.

I soldati britannici del quartier generale delle forze congiunte si preparano a dispiegarsi in Afghanistan venerdì

I soldati britannici del quartier generale delle forze congiunte si preparano a dispiegarsi in Afghanistan venerdì © PA

Shafiqa Khapalwak, direttore della Fondazione Afghanistan per la promozione dell’alfabetizzazione infantile, ha dichiarato: “Tutti ci hanno tradito. Ci tengono all’oscuro e ci tengono all’oscuro. Credo nei numeri. Milioni di afghani si sentono allo stesso modo .”

L’organizzazione non governativa statunitense Human Rights Watch ha invitato la comunità internazionale ad aprire le sue porte agli afghani che affrontano rischi speciali, comprese donne famose nella vita pubblica, dipendenti locali di governi stranieri, attivisti per i diritti umani e giornalisti.

L’organizzazione ha esortato: “I governi stranieri dovrebbero dare la priorità ai visti e contribuire a garantire il passaggio sicuro dei civili che potrebbero essere stati abusati dai talebani a causa del loro passato lavorativo”.

Canada Annunciare Venerdì scorso, ha ampliato il suo piano di reinsediamento per fornire rifugio ad altri 20.000 afgani che sono più a rischio dai talebani, ma non ha fornito un calendario per farlo.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *