I titoli del Tesoro USA sono aumentati e i mercati azionari sono diminuiti a causa delle crescenti preoccupazioni economiche

[ad_1]

I titoli di stato statunitensi sono aumentati e i mercati azionari globali sono diminuiti drasticamente poiché le preoccupazioni sull’inflazione sono state sostituite dalle preoccupazioni per la ripresa dell’economia globale dal coronavirus.

Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni, inversamente proporzionale al prezzo, è sceso di 0,04 punti percentuali all’1,276%. Questa mossa ha causato la caduta del rendimento obbligazionario di riferimento globale, che incide sui costi di indebitamento delle imprese e delle famiglie globali, al livello più basso dall’inizio di febbraio, e si prevede che raggiungerà il suo più grande calo settimanale da giugno 2020.

Prima i mercati azionari asiatici sono scesi, poi il sentimento negativo si è diffuso in Europa e poi a Wall Street. Gli analisti ritenevano che questa mossa fosse dovuta all’improvvisa consapevolezza che la rapida crescita dell’economia statunitense sta per raggiungere il picco, e allo stesso tempo i segnali di un rallentamento dell’economia cinese.

L’S&P 500 di Wall Street è sceso dell’1,5% nei primi scambi, mentre anche l’indice Nasdaq Composite, incentrato sulla tecnologia, è sceso dell’1,5%. Dopo che l’indice Hang Seng di Hong Kong ha chiuso in ribasso del 2,9%, l’indice Stoxx Europe 600 è sceso del 2,3%.

Shaniel Ramjee, senior investment manager di Pictet Asset Management, ha dichiarato: “Abbiamo assistito a cambiamenti nell’asset allocation, con persone che vendono asset rischiosi su tutta la linea e acquistano titoli di stato più sicuri”.

Ciò è in netto contrasto con le preoccupazioni degli investitori per il surriscaldamento dell’economia statunitense nella prima metà dell’anno.essi Vendere i buoni del tesoro I loro pagamenti di interessi fissi sono stati erosi dall’inflazione e hanno acquistato azioni di società in settori economicamente sensibili come banche e produttori di energia.

“Il mercato tende a concentrarsi solo su poche cose alla volta”, ha detto Ramji. “L’attenzione si è spostata sugli Stati Uniti. Il tasso di crescita è più lento che mai… Ora la gente sta prestando più attenzione alla Cina”.

Mercoledì, il governo cinese ha detto che avrebbe usato Licenziamenti “just in time” Il coefficiente di riserva obbligatoria della banca è necessario per mantenere il flusso di fondi nell’economia. L’economista di Daiwa Chris Scicluna ha affermato che la mossa ha inviato un segnale che i dati sul PIL del secondo trimestre della Cina pubblicati la prossima settimana “potrebbero essere inferiori alle aspettative del mercato”, ovvero un aumento dell’8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I porti e i distretti industriali cinesi hanno lottato per far fronte allo scoppio della variante delta del coronavirus e Il Giappone ha annunciato Tokyo entrerà in stato di emergenza durante i Giochi Olimpici per controllare l’infezione.

nel Verbale dell’ultima riunione I funzionari della Federal Reserve hanno annunciato mercoledì che “l’incertezza che circonda le prospettive economiche è aumentata”. Gli economisti prevedono che il tasso di crescita annualizzato del PIL statunitense nel secondo trimestre di quest’anno supererà il 9% e rallenterà successivamente.

L’indice del dollaro USA, che misura il dollaro USA rispetto alle principali valute, giovedì è sceso dello 0,4%. Il greggio di riferimento del petrolio Brent è sceso dello 0,3% a 73,20 dollari USA al barile.

In rialzo anche le obbligazioni europee. Il rendimento delle obbligazioni tedesche a 10 anni è sceso di 0,03 punti percentuali a meno 0,323%, il livello più basso da marzo. L’indice azionario spagnolo Ibex è sceso del 2,6% e l’indice FTSE MIB italiano è sceso del 2,9%.

Maarten Geerdink, capo delle azioni europee di NN Investment Partners, ha affermato che dopo la chiusura del coronavirus dello scorso anno, il mercato “si aspetta che vedremo i dati di crescita più elevati”. Ha aggiunto che la “tendenza dei prezzi” è “autosufficiente” perché i commercianti scaricheranno le azioni per prevenire ulteriori colpi.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *