I trader cercano indicazioni dalla riunione della Fed, il dollaro USA è appena cambiato Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 28 aprile 2010, un dipendente della Korea Exchange Bank ha contato banconote da $ 100 mentre scattava foto presso la sede della Seoul Bank. REUTERS/Jo Yong-Hak/File Photo

Kevin Buckland

Tokyo (Reuters)-Il dollaro USA rimane stabile rispetto alle principali valute di lunedi (NASDAQ:) Dopo aver stabilito il più grande guadagno settimanale in più di un mese, i trader hanno chiuso le loro posizioni corte prima della riunione politica della Federal Reserve di questa settimana.

Durante la sessione asiatica il cambio del dollaro USA nei confronti dell’euro è rimasto pressoché invariato: dopo aver toccato il massimo di quasi un mese a 1,2093 il giorno di negoziazione precedente, la riunione della Federal Reserve durerà due giorni fino a mercoledì, quindi è cauto.

Lo yen è stato quotato a 109,715 ed è sceso a 109,840 per la prima volta dal 4 giugno scorso venerdì.

Il tasso di cambio del dollaro USA contro le sei valute è sostanzialmente piatto a 90,510 dal massimo di venerdì di 90,612. Ha chiuso in rialzo dello 0,4% la scorsa settimana.

L’indice ha oscillato nelle ultime settimane poiché i trader hanno valutato se la pressione inflazionistica causata dalla riapertura economica dopo la pandemia potrebbe costringere il Federal Open Market Committee (FOMC) a ridurre le misure di stimolo prima del previsto.

I ripetuti commenti da parte dei politici secondo cui l’inflazione sarà temporaneamente placata queste preoccupazioni, ma il mercato ora si aspetta anche che la Fed possa essere in procinto di fornire indizi sui tempi della riduzione degli acquisti di attività.

“Il riposizionamento del dollaro USA mostra una certa tensione prima dell’aggiornamento della politica del FOMC”, ha scritto lo stratega NAB Jason Wong in un rapporto.

“Nell’ultimo mese, sembra che sempre più persone credano che sia giunto il momento di discutere di ridurre gli acquisti di obbligazioni”.

Tra le altre valute, il dollaro neozelandese ha continuato a scendere a $ 0,71315. Venerdì scorso ha toccato $ 0,71160, il punto più basso da metà aprile.

Tra le criptovalute, Bitcoin ha recuperato da quasi 31.000 USD la scorsa settimana e il prezzo della transazione è di circa 39.000 USD.

Il prezzo del rivale Ether è di circa $ 2.500, nel mezzo del restringimento del trading range nell’ultimo mese.

================================================== ======

Prezzo di offerta in valuta a 0029 GMT

Descrivi l’ultima variazione percentuale di chiusura negli Stati Uniti della percentuale RIC YTD offerta alta offerta bassa

Modifiche precedenti

incontro

euro dollaro

1.2105 USD 1.2109 USD -0.03% -0.92% +1.2112 +1.2103

USD/JPY

109.7550 109,6600 +0,09% +6,26% +109,7650 +109,7300

EUR/JPY

132,86 132,79 +0,05% +4,68% +132.9100 +132.7500

USD/Svizzera

0.8983 0.8980 +0.05% +1.55% +0.8983 +0.8978

GBP/USD

1.4114 1.4114 +0.01% +3.32% +1.4118 +1.4096

USD/Canada

1.2160 1.2170 -0.08% -4.51% +1.2164 +1.2157

AUD/USD

0.7704 0.7707 -0.04% +0.15% +0.7710 +0.7701

Nuova Zelanda

USD/USD 0,7137 0,7128 +0,13% -0,61% +0,7141 +0,7130

Tutte le attrazioni

Attrazioni di Tokyo

Attrazioni europee

Volatilità

Informazioni sul mercato dei cambi di Tokyo dalla Banca del Giappone

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *