I trader di opzioni rimangono ottimisti su JPMorgan Chase

[ad_1]

Dopo JP Morgan Chase (JP Morgan) La relazione affermava che le sue prestazioni superavano le aspettative Risultati degli utili del secondo trimestre, Gli acquirenti di opzioni stanno agendo, il che significa che credono che il prezzo delle azioni salirà in futuro. Considerando che il prezzo delle azioni di JPM è sceso dell’1,48% il giorno del rapporto, questo potrebbe essere sorprendente.

Prima che fosse annunciato il rapporto finanziario, gli investitori hanno mantenuto il prezzo delle azioni variato e fluttuato. Metti opzione dentro Posizione apertaIl volume degli scambi di opzioni indica che i trader hanno acquistato opzioni put TelefonoTuttavia, l’attività delle opzioni dopo i guadagni mostra che i trader sono ottimisti sul fatto che JPM possa mostrare una tendenza al rialzo in futuro.Questo perché l’andamento dei prezzi sembra mantenersi pausa, E l’attività delle opzioni significa che i trader vendono contemporaneamente opzioni put e acquistano opzioni call.

Un confronto dei movimenti di prezzo tra i prezzi delle azioni e l’attività di trading di opzioni nei giorni successivi ai guadagni mostra alcune prove che i trader di opzioni possono essere cautamente ottimisti.Sebbene il prezzo delle azioni di JPM sia diminuito dell’1,5% dopo aver realizzato un profitto, il sell-off ha solo avvicinato il prezzo ai suoi 20 giorni Media mobile Dopo l’annuncio, ma il titolo ha chiuso sopra la soglia. Inoltre, l’attività di opzioni put è rimasta relativamente stabile, mentre è aumentata l’attività di opzioni call.Questo può accadere perché i trader di opzioni pensano che JPMorgan Chase Sottostimato Al livello attuale, il prezzo delle azioni salirà a breve termine.

Punti chiave

  • Dopo l’annuncio dei risultati, i trader e gli investitori hanno comunque acquistato azioni JPMorgan Chase perché il titolo è sceso dell’1,5%.
  • Il prezzo delle azioni di JPMorgan Chase è sceso vicino alla sua media mobile a 20 giorni, ma ha chiuso al di sopra di essa il giorno successivo alla pubblicazione del rapporto sugli utili.
  • Nonostante il calo dei prezzi delle azioni, l’attività delle opzioni put e call sembra destinata a crescere.
  • I livelli di supporto e resistenza basati sulla volatilità consentono movimenti più forti verso l’alto che verso il basso.
  • Questa impostazione crea opportunità per i trader di trarre profitto dall’inversione basata sul rendimento dei cali dei prezzi delle azioni.

Poiché il trading di opzioni rappresenta le attività degli investitori che desiderano coprire le proprie posizioni lunghe o degli speculatori che desiderano trarre profitto prevedendo correttamente i cambiamenti imprevisti nell’azione o nell’indice sottostante, la loro scelta implica una previsione per le prossime settimane. Questo perché il trading di opzioni è in realtà una scommessa sulle probabilità di mercato: scommesse da parte di trader che, in media, conoscono la situazione meglio della maggior parte degli investitori. La chiave per massimizzare questa intuizione è comprendere il contesto in cui si verifica l’azione dei prezzi. Il grafico seguente mostra l’andamento del prezzo delle azioni JPM alla chiusura delle negoziazioni di martedì e illustra l’impostazione dopo il rapporto sugli utili.

Mode del momento

Nel corso di un mese di trend, il prezzo delle azioni è rimasto all’interno di un range relativamente ampio. Nell’ultimo mese, JPM è sceso a $ 148 per azione verso la metà di giugno, ed è aumentato con l’avvicinarsi degli utili, scendendo infine di quasi l’1,5% il giorno dell’annuncio e dello 0,34% il giorno dopo l’annuncio. I prezzi si sono chiusi nella zona centrale rappresentata dalla ricerca tecnica su questo grafico.Lo studio si forma in 20 giorni Canale Kentner indice.Questi descrivono i livelli di prezzo che rappresentano multipli di prezzo Intervallo reale medio (ATR) è un titolo. Questo array aiuta a evidenziare il modo in cui i prezzi fluttuano, ma rimane all’interno dell’intervallo medio per la maggior parte del mese.Questa variazione di prezzo Il titolo di JPM suggerisce che gli investitori non hanno fiducia nei progressi di JPM.

mancia

L’ATR è diventato uno strumento standard per descrivere i cambiamenti della volatilità storica nel tempo. Il periodo di tempo medio tipico utilizzato nei suoi calcoli è da 10 a 20 periodi di tempo, che include da 2 a 4 settimane di trading sul grafico giornaliero.

Gli osservatori del grafico possono riconoscere che, in base all’andamento dei prezzi delle partecipazioni JPM nella fascia media, i trader non si aspettano che i guadagni aumenteranno o diminuiranno bruscamente. Gli osservatori del grafico possono anche formarsi un’opinione sulle aspettative degli investitori prestando attenzione ai dettagli delle transazioni di opzioni. Prima dell’annuncio, i trader sembravano aspettarsi che il JPM non salisse o scendesse bruscamente dopo gli utili.

mancia

L’indicatore Kentner Channel mostra una serie di linee semiparallele, che sono calcolate sulla base della media mobile semplice a 20 giorni. Poiché la linea superiore viene disegnata aggiungendo il multiplo di ATR alla media e la linea inferiore viene disegnata sottraendo il multiplo di ATR dal prezzo medio, quando si disegnano grafici di volatilità storici, questo indicatore di canale è un buon strumento di visualizzazione.

Attività di trading

Le recenti attività dei commercianti di opzione indicano che credono che le azioni di JPM è sottovalutato e ha acquistato un’opzione call, scommettendo che il titolo sarà nel box indicato nella tabella tra l’oggi e il 20 agosto del mese successivo. Chiusura interno Scadenza Per le opzioni. La casella verde rappresenta il prezzo fornito dal venditore di opzioni call. Ciò significa che esiste una probabilità del 70% che il prezzo delle azioni di JPMorgan Chase si chiuda in questo intervallo o inferiore prima del 20 agosto. Pertanto, i venditori sono solo leggermente rialzisti. Tuttavia, gli acquirenti stanno aumentando questo prezzo, il che dimostra che gli acquirenti pensano che queste opzioni siano sottovalutate. Poiché il prezzo significa che c’è solo il 30% di possibilità che il prezzo si chiuda al di sopra di questa casella verde, gli acquirenti sembrano disposti a sopportare queste quote elevate.

Vale la pena notare che mercoledì sono state negoziate più di 85.000 opzioni call, mentre il volume delle opzioni put è stato di circa 50.000, il che dimostra che gli acquirenti di opzioni sono di parte: solo il 37% delle negoziazioni sono opzioni put. Un importo così basso di solito significa che il trader di opzioni call si aspetta che il prezzo aumenti.

Dopo i guadagni, la volatilità è diminuita in modo significativo, ma il numero di opzioni put nelle posizioni aperte è ancora maggiore del numero di opzioni call. Ciò indica che l’opzione put viene venduta, non acquistata, il che genera un sentimento rialzista.per sciopero In soldi E facendo un passo in entrambe le direzioni, il volume rialzista supera di gran lunga il volume ribassista. Il volume delle opzioni put out-of-the-money è diminuito molto più rapidamente di quello delle opzioni call out-of-the-money, indicando che più trader credono che il prezzo delle azioni di JPM sarà più alto di quelli che credono che il prezzo delle azioni andrà giù.

La linea viola sul grafico è stata generata da uno studio Keltner Channel di 10 giorni impostato su 4x ATR. Questa misura tende a creare forti aree di supporto e resistenza altamente correlate nei movimenti dei prezzi. Queste aree appariranno quando la linea del canale cambia in modo significativo nei primi tre mesi.

Il livello della segnaletica di svolta è annotato nella tabella sottostante. Vale la pena notare in questo grafico che i prezzi delle opzioni call e put sono in un intervallo così ravvicinato che c’è abbastanza spazio per entrambe le parti per operare. Ciò dimostra che gli acquirenti di opzioni non hanno una forte convinzione su come agirà l’azienda dopo il rapporto. Sebbene gli investitori e i trader di opzioni non si aspettino molti cambiamenti nel rapporto, il prezzo delle azioni si è spostato oltre il precedente rapporto sugli utili.

Questi livelli di supporto e resistenza mostrano un’ampia gamma di supporto e resistenza per i prezzi. Pertanto, nel prossimo futuro, qualsiasi direzione potrebbe fluttuare bruscamente. Dopo l’annuncio dell’ultimo rapporto finanziario, il prezzo delle azioni di JPMorgan Chase è aumentato di meno dell’1% il giorno successivo e ha iniziato a scendere la settimana successiva. Gli investitori possono aspettarsi le stesse piccole fluttuazioni dei prezzi entro una settimana dall’annuncio di questa notizia. Poiché c’è molto spazio per la volatilità, il prezzo delle azioni può aumentare o diminuire più del previsto a breve termine; tuttavia, c’è più spazio per supportare il rialzo all’interno dell’intervallo di volatilità.

Influenza del mercato

A causa della connessione chiave di JPMorgan con il settore finanziario, il rapporto sugli utili di JPMorgan ha un impatto sul mercato. Le azioni JPM di solito subiscono una lieve volatilità dopo gli utili, quindi i risultati non influenzeranno direttamente il prezzo dell’indice. Tuttavia, qualunque cosa dica il rapporto, potrebbe avere un impatto significativo sui titoli del settore dei servizi finanziari.

Essendo una delle prime grandi aziende a pubblicare rapporti sugli utili per il trimestre, JPMorgan Chase ha svolto un ruolo importante nel dare il tono all’intero mercato. La reazione del mercato a rapporti relativamente positivi può influenzare simili rapporti potenzialmente positivi di altri titoli del settore, come Citigroup (C), Bank of America Corporation (BAC), o Wells Fargo Corporation (Centro finanziario mondiale). ETF sull’indice del settore finanziario di State Street (XLF) Il rapporto è sceso dell’1,1% il giorno in cui è stato pubblicato e l’ETF S&P 500 di State Street (spiare) È sceso dello 0,46%.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *