IKEA e la Fondazione Rockefeller si impegnano a investire 1 miliardo di dollari per promuovere lo sviluppo dell’energia pulita Reuters

[ad_1]

© Reuters. Il 22 marzo 2021, il logo dell’azienda può essere visto fuori dal negozio del Gruppo IKEA a Saint-Herbrand, vicino a Nantes, in Francia. REUTERS/Stephane Mahe/Files

(Reuters)-La Fondazione IKEA e la Fondazione Rockefeller, gli enti di beneficenza dei più grandi rivenditori di mobili del mondo, hanno dichiarato lunedì che intendono istituire un fondo da 1 miliardo di dollari per sostenere progetti di energia rinnovabile nei paesi in via di sviluppo.

La fondazione ha dichiarato in una dichiarazione congiunta che il fondo sarà lanciato quest’anno, con l’obiettivo di ridurre 1 miliardo di tonnellate di emissioni di gas serra e fornire energia rinnovabile distribuita a 1 miliardo di persone.

Secondo il rapporto britannico “Financial Times”, ogni fondazione fornirà 500 milioni di dollari USA in capitale di rischio, aggiungendo che sperano di sviluppare istituzioni da istituzioni internazionali quest’anno e poi aprirle agli investitori istituzionali per espandere l’accesso a paesi come l’India, Nigeria ed Etiopia Investimenti in energie rinnovabili.

“Questo è commercialmente fattibile. Assumere un rischio di 1 miliardo di dollari in anticipo può liberare decine di miliardi di dollari”, ha citato il rapporto Rajiv Shah, presidente della Fondazione Rockefeller. “Non stiamo giocando d’azzardo qui. L’abbiamo visto funzionare in India. Sappiamo cosa serve per avere successo”.

Secondo i rapporti, queste fondazioni hanno firmato accordi con l’International Finance Corporation, affiliata alla Banca mondiale, e l’International Development Finance Corporation degli Stati Uniti.

L’obiettivo di IKEA è ottenere un impatto positivo sul clima entro il 2030 e il Gruppo Ingka, proprietario della maggior parte dei negozi IKEA, ha dichiarato ad aprile di aver stanziato 4 miliardi di euro (4,75 miliardi di dollari) per investire in progetti di energia verde.

(1 USD = 0,8423 Euro)

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *