Il Boeing 777X “in realtà” non riceverà l’approvazione della certificazione prima della metà del 2023

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: Un aereo Boeing 777X è decollato durante il suo primo volo di prova dalla fabbrica dell’azienda a Everett, Washington, USA, il 25 gennaio 2020. REUTERS/Terray Sylvester

David Shepson

(Reuters)-La Federal Aviation Administration (FAA) ha dichiarato a Boeing (NYSE:) Co che il suo 777X pianificato non è ancora pronto per importanti passaggi di certificazione e ha avvertito che “in realtà” non lo sarà fino alla metà-fine del 2023. gli aerei saranno certificati.

Reuters ha visto che la FAA ha menzionato in una lettera a Boeing il 13 maggio che si era rifiutata di richiedere al produttore di rilasciare un’autorizzazione di ispezione del tipo (TIA). La FAA ha scritto: “L’aereo non è ancora pronto per il TIA”, ma ha rifiutato di approvare “un TIA organizzato con una portata limitata con un piccolo numero di piani di test di volo certificati”.

Questa lettera inedita citava molte preoccupazioni sulla mancanza di dati e la mancanza di valutazioni preliminari di sicurezza per la revisione della FAA.

“La FAA non approverà alcun aeromobile a meno che non soddisfi i nostri standard di sicurezza e certificazione”, ha affermato l’agenzia in una nota di domenica.

Dal 2013, Boeing ha sviluppato un jet a fusoliera larga, una nuova versione del suo famoso aereo 777, che dovrebbe essere rilasciato per l’utilizzo da parte delle compagnie aeree nel 2020.

Un portavoce di Boeing ha dichiarato domenica che la società “ha sempre fatto della sicurezza la nostra priorità assoluta durante tutto il processo di sviluppo del 777X. Quando testiamo completamente l’aereo per dimostrarne la sicurezza e l’affidabilità, stiamo attraversando un rigoroso processo di sviluppo. Assicurati di soddisfare tutte le requisiti applicabili.”

Il 777X sarà il primo grande jet ad essere certificato, poiché i difetti del software in due Boeing 737 MAX hanno causato incidenti mortali e hanno innescato accuse sulla relazione amichevole tra la compagnia e la FAA.

I regolatori europei hanno specificamente dichiarato che condurranno ulteriori revisioni sul 777X dopo che un incidente mortale ha causato la messa a terra del 737 MAX per 20 mesi.

Nel 2018 e nel 2019, gli incidenti MAX in Indonesia ed Etiopia hanno causato 346 morti in cinque mesi.

Questa lettera cita alcuni problemi che devono ancora essere risolti, tra cui “prossimi aggiornamenti software importanti con i carichi del software di controllo del volo… La FAA comprende che questa versione risolverà molti importanti progetti di segnalazione dei problemi. Il carico del software, comprese le correzioni del software per i non incidente di lancio diretto verificatosi l’8 dicembre 2020”.

L’agenzia ha aggiunto: “La data di caricamento del software è in calo e la FAA deve comprendere meglio le ragioni dei ritardi”.

Ha detto: “Dopo l’incidente del pitch non comandato, la FAA deve ancora vedere come Boeing implementerà pienamente tutte le azioni correttive determinate dall’indagine sulla causa principale”.

L’agenzia ha dichiarato di sperare che Boeing “attui una procedura solida in modo che simili fughe non si verifichino in futuro. Non si tratta di una questione sistemica”.

La FAA ha dichiarato nella sua lettera che la data di certificazione 777X “sarà effettivamente tra la metà e la fine del 2023 (più di 2 anni da oggi).”

Il CEO di Boeing Dave Calhoun ha dichiarato all’inizio di questo mese che “rimaniamo fiduciosi” che sarà certificato nel quarto trimestre del 2023.

Il Seattle Times ha riportato la lettera in precedenza.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *