Il CEO ha affermato che le scorte di prenotazioni sono aumentate dopo il rimbalzo dei viaggi in Europa e che stanno per riprendere le loro prestazioni pre-pandemia

[ad_1]

Nel rapporto sugli utili di mercoledì, le vendite trimestrali di Booking Holdings Inc. hanno superato i 2 miliardi di dollari per la prima volta dall’inizio della pandemia, ma poiché la società aspettava un più forte rimbalzo dei viaggi nella pandemia globale, le sue perdite hanno superato le aspettative.

Prenotazione
BKNG,
-2,51%

La perdita del secondo trimestre annunciata mercoledì è stata di 167 milioni di dollari, o una perdita di 4,08 dollari per azione. Dopo aver rettificato le modifiche al capitale e il costo del rimborso di parte del debito, la società di viaggi online ha registrato una perdita di 2,55 dollari per azione, un miglioramento rispetto a prima. Una perdita di $ 10,81 per azione un anno fa, Quando l’impatto della pandemia di COVID-19 ha causato la cessazione dei viaggi globali.

Le vendite sono aumentate dai 630 milioni di dollari USA dello scorso anno a 2,16 miliardi di dollari USA, ma sono ancora in forte ritardo nello stesso trimestre del 2019 prima della pandemia, quando Booking ha registrato un fatturato di 3,8 miliardi di dollari USA. Secondo i dati di FactSet, gli analisti prevedono in media una perdita rettificata di 2,06 dollari per azione e un fatturato di 1,88 miliardi di dollari.

Con il ritardo della pandemia, l’industria dei viaggi online ha faticato a riguadagnare un punto d’appoggio e i consumatori sono più disposti a percorrere brevi distanze e a soggiornare in altri alloggi diversi dagli hotel. I viaggiatori internazionali e d’affari sono una parte importante dell’attività di prenotazione e sono soprattutto in disparte.

Maggiori informazioni: I viaggiatori prenotano di nuovo i viaggi online, ma la maggior parte di loro desidera la stessa cosa: non un hotel

Immediatamente dopo l’annuncio dei risultati, il prezzo delle azioni di Booking è sceso leggermente nel trading after-hour, ma dopo che il CEO Glenn Fogel ha dichiarato in una teleconferenza che i viaggi europei stanno riprendendo e dovrebbero guidare il mercato, il suo prezzo delle azioni è stato di 2.085,64 superiore al suo prezzo di chiusura. Il dollaro USA è superiore di oltre il 3% e nei prossimi mesi le prenotazioni saranno più vicine ai livelli pre-pandemia.

“Abbiamo assistito al rapido ritorno iniziale alla crescita nei mercati statunitensi ed europei quest’anno, il che dimostra chiaramente che quando le restrizioni vengono revocate e i clienti possono viaggiare, i viaggiatori sono desiderosi di prenotare nuovamente i viaggi sulla nostra piattaforma”, ha affermato Fogel. “Ci aspettiamo che il livello delle entrate del terzo trimestre sia più vicino al nostro livello di entrate del 2019 rispetto al secondo trimestre, grazie al forte miglioramento delle prenotazioni che abbiamo visto negli ultimi mesi”.

Sebbene Booking non abbia fornito previsioni finanziarie specifiche per il terzo trimestre, il Chief Financial Officer David Goulden ha dichiarato: “Prevediamo che le entrate del terzo trimestre in percentuale delle prenotazioni totali aumenteranno in modo significativo rispetto al secondo trimestre perché il numero di occupanti nel terzo trimestre è dovrebbe aumentare. Altamente concentrato. Sarà coerente con il terzo trimestre del 2019”.

“Naturalmente, stiamo monitorando da vicino l’impatto della variante delta sul numero crescente di casi COVID in tutto il mondo e alcune restrizioni di viaggio recentemente implementate che hanno causato un leggero calo della nostra tendenza relativa alle prenotazioni a luglio. Entro giugno”, ha sottolineato Fu Geer . “Tuttavia, le tendenze delle prenotazioni a luglio sono migliorate rispetto ai nostri risultati completi per il secondo trimestre”.

Finora quest’anno, il prezzo delle azioni di Booking è sceso del 6,1% perché l’indice S&P 500
Arpione,
-0,46%

Un aumento del 17,8%.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *