Il colosso cinese Didi è valutato oltre $ 60 miliardi il primo giorno di quotazione al NYSE Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: Il logo Didi è stato visto presso la sede di Didi Travel a Pechino, in Cina, il 20 novembre 2020. REUTERS/Firenze Lo/File Photo

Autori: Anirban Sen e Niket Nishant

(Reuters)-DiDi Global Inc, la più grande azienda cinese di servizi di ride-hailing online, mira ad essere valutata a più di 60 miliardi di dollari al momento della sua IPO alla Borsa di New York. ) Preparatevi) quest’anno.

Ha fissato una fascia di prezzo da US $ 13 a US $ 14 per American Depository Share (ADS) e ha affermato che emetterà 288 milioni di azioni di questo tipo di azioni nell’IPO. Nella fascia alta della fascia di prezzo, Didi prevede di raccogliere poco più di 4 miliardi di dollari.

La società ha dichiarato giovedì in un documento normativo che quattro ADS rappresentano un’azione ordinaria di classe A e la società è ufficialmente chiamata Xiaoju Kuaizhi Company.

Questa IPO sarà una delle più grandi offerte di azioni di una società cinese dalla sua quotazione negli Stati Uniti. Alibaba (Ticker della Borsa di New York:) Nel 2014 sono stati raccolti 25 miliardi di dollari.

Tuttavia, i termini dell’offerta indicano che Didi ha adottato un approccio conservativo: la società ha negoziato per raccogliere fino a 10 miliardi di dollari con una valutazione di quasi 100 miliardi di dollari.

Il piano di quotazione di New York arriva in un momento in cui le più grandi società di “piattaforma” tecnologica della Cina (tra cui Alibaba e Tencent) sono sotto un completo colpo normativo.

All’inizio di questo mese, Reuters ha riferito che i regolatori del mercato cinese hanno avviato un’indagine antitrust su Didi.

La società è supportata dalle più grandi società di investimento tecnologico asiatiche, tra cui SoftBank Group, Alibaba Group Holdings e Tencent Holdings (OTC:).

Prima di decidere di quotarsi a New York, Didi una volta considerava Hong Kong come un potenziale luogo di quotazione per un’IPO multimiliardaria nel 2021.

Oltre alla Cina, Didi è la più grande piattaforma di tecnologia mobile al mondo, con attività in 15 paesi e oltre 493 milioni di utenti attivi annuali in tutto il mondo.

Il suo core business è un’applicazione mobile utilizzata per accogliere taxi, auto private, opzioni di condivisione del viaggio e persino autobus in determinate città.

Dopo aver gareggiato per quote di mercato con la divisione cinese di Kuaidi, sostenuta da Alibaba, e Uber con sede nella Silicon Valley, è diventata la più grande attività di ride-hailing online della Cina.Quando gli investitori cercano profitti da attività in perdita, le due società si sono fuse con Didi.

Nel 2016, Uber Technology (NYSE:) Inc ha venduto la sua attività a Didi per ottenere una quota del 17,5% nella società cinese, che ha anche investito $ 1 miliardo in Uber. Secondo i documenti dell’IPO, l’azienda americana possiede ora il 12,8% di Didi.

Oltre al business del carpooling, Didi sviluppa anche diverse attività sul mobile, comprese le reti di ricarica dei veicoli elettrici, la gestione della flotta, la produzione di automobili e la guida autonoma.

Goldman Sachs (NYSE:) (Asia), Morgan Stanley (New York Stock Exchange:) e JPMorgan Chase sono i principali sottoscrittori.

Didi ha aggiunto più di dieci nuovi giovedì, tra cui Bank of America Securities, Barclays (LON:), Capitale del Rinascimento cinese, Citigroup (Borsa di New York:), HSBC e UBS Investment Bank.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *