Il conto pensionistico supera l’omologazione?

[ad_1]

Il tuo conto pensione erano capaci Finalmente a omologazione Dopo che muori.Ma se scegli il tuo Beneficiario Strategicamente parlando, puoi evitare questo destino problematico e costoso e risparmiare un sacco di guai ai tuoi eredi.

Questo è ciò che devi sapere.

Punti chiave

  • Se si indica correttamente il beneficiario, l’avere del conto di vecchiaia non deve essere omologato.
  • È meglio elencare sia i beneficiari principali che quelli alternativi.
  • Pianifica di rivedere le informazioni sui beneficiari ogni anno o dopo eventuali cambiamenti importanti nella tua vita.

Proteggi i conti pensionistici dalla successione

Quando una persona muore, la maggior parte dei suoi beni sarà congelata fino a quando la sua volontà non sarà verificata, tutti i suoi debiti saranno stati pagati e i beneficiari della sua volontà saranno stati determinati. Questo è il processo legale chiamato successione. Il processo di successione può avvenire rapidamente o può essere frustrante.

Tuttavia, è possibile che i beni del conto pensionistico escludano la successione. Ciò include IRA, 401 (k) s, 403 (b) se alcuni tipi meno comuni di conti pensionistici. Motivo: quando qualcuno apre un conto pensionistico, parte dei documenti include beneficiari designati, che possono essere uno o il numero di persone che piace al titolare del conto.

Quando il titolare del conto muore, di solito viene chiamato l’istituto finanziario che detiene il conto custode, Questi beni devono essere trasferiti ai beneficiari designati. Il contratto tra il titolare del conto e il custode sostituisce la volontà di questi beni, rendendoli esenti da successione. Un’altra buona notizia: in questo caso, il creditore non può ottenere il conto per riscuotere i debiti.

Se il conto pensionistico non supera l’omologazione, i creditori non possono riscuotere i debiti da loro.

Il beneficiario che potrebbe costarti la scelta sbagliata

Tuttavia, i conti pensionistici possono terminare la successione in vari modi. Di solito, questo è causato da un semplice errore: incasinare la designazione dei beneficiari. Ecco alcuni esempi di come è successo.

Se necessario, non nominare il tuo coniuge

esistere Stato di proprietà comune-Arizona, California, Idaho, Louisiana, Nevada, New Mexico, Texas, Washington, Wisconsin e, in alcuni casi, Alaska, South Dakota e Tennessee State-Il coniuge ha diritto al matrimonio per la metà dell’importo che l’altra parte aggiunge al proprio conto pensione durante la pensione. Ciò significa che se il titolare del conto pensione nomina altri beneficiari oltre (o al posto del) coniuge, il coniuge può presentare un reclamo per alcuni beni; questo invierà il conto per la successione.

In tutti gli stati, le persone sposate devono dichiarare i loro nomi Il coniuge è il beneficiario 401(k) a meno che il coniuge non firmi una deroga speciale.

Nomina il trust o il tuo patrimonio come beneficiario

Tutti i soldi stanziati per la tua proprietà saranno omologati.I collezionisti di banconote potranno ottenere le loro azioni prima che i beneficiari del patrimonio ottengano le loro azioni.

Designare i minori come beneficiari

Al fine di evitare l’omologazione, è importante nominare una persona che gestisca i fondi di eventuali beneficiari che sono ancora minori fino a quando non diventano adulti.Qualsiasi istituto finanziario può aiutare a navigare Legge sul trasferimento uniforme dei minori.

Dimenticato di designare un beneficiario alternativo

Se il tuo beneficiario principale è morto o non è in grado di ricevere il denaro, la nomina di un beneficiario alternativo può esentare il tuo account dall’omologazione.

Tieni i beneficiari fuori dall’ultima situazione

Questo errore troppo comune può causare alcuni sfortunati incidenti dopo la tua morte. Ad esempio, un ex coniuge o ex amico che è ancora indicato come beneficiario può ottenere i beni del conto invece del tuo attuale erede.

Linea di fondo

Se si evitano errori, i conti pensione possono essere trasferiti ai beneficiari designati su questi conti senza problemi. Prova a controllare il nome del tuo beneficiario almeno una volta all’anno, o quando ci sono grandi cambiamenti nella vita (come divorzio, nuovo matrimonio, morte di un ex beneficiario o nascita di un nuovo beneficiario).

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *