Il costruttore di case britannico Persimmon afferma che il mercato è tornato alla normalità

[ad_1]

Aggiornamento PLC Persimmon

Uno dei più grandi costruttori di case del Regno Unito ha affermato che dopo le fluttuazioni dell’attività che hanno segnato la pandemia di coronavirus, il mercato immobiliare del Regno Unito sta tornando a modelli di trading più normali.

Persimmon ha dichiarato mercoledì che a causa di blocchi, misure di stimolo del governo e trasferimenti di case innescati dai cambiamenti dello stile di vita durante la pandemia, il mercato ha vissuto un periodo di picchi e minimi e i modelli di vendita stagionali hanno iniziato a riprendersi.

“Stiamo iniziando a vedere un ritorno alla normalità in una certa misura”, ha affermato Dean Finch, amministratore delegato della società.

Nel rapporto sugli utili semestrali alla fine di giugno, Persimmon ha riferito che con un numero limitato di siti aperti, le vendite sono state in media del 20% superiori rispetto allo stesso periodo del 2019. Completato-9% in più rispetto allo stesso periodo del 2019.

L’utile ante imposte del gruppo durante questo periodo è stato di 480 milioni di sterline e il fatturato è stato di 1,84 miliardi di sterline, superiore ai 292 milioni di sterline e 1,19 miliardi di sterline colpiti dalla pandemia nella prima metà del 2020.

Vinci ha attribuito le forti transazioni di quest’anno a “migliore fiducia dei consumatori, bassi tassi di interesse e mutui desiderosi di supportare gli acquisti di casa dei clienti”.

I compiti a casa durante la pandemia possono anche aiutare a spingere gli acquirenti a guardare in località suburbane e fuori città. Finch ha affermato che questo avvantaggia Persimmon, che si sviluppa principalmente fuori dal centro città.

Persimmon ha affermato che a causa delle interruzioni della catena di approvvigionamento e della carenza di manodopera, i costi di costruzione sono aumentati di circa il 5% quest’anno.

“L’inflazione dei costi di costruzione viene controllata, ma è difficile da ignorare”, ha affermato Chris Millington, analista di Numis. “A causa dell”epidemia’, molte persone se ne sono andate, molte persone sono in vacanza e non sono state in grado di farlo all’inizio di quest’anno. La fabbrica non è attualmente in fermento”, ha detto, aggiungendo che legno, acciaio e plastica Il prezzo è aumentato.

Ma i costi aggiuntivi di Persimmon sono stati compensati da un aumento del 5% del prezzo medio di vendita delle case da £ 225.066 nel 2020 a £ 236.199 quest’anno, e l’inflazione dei costi di costruzione potrebbe rallentare nella seconda metà dell’anno, ha affermato Millington. Ci sono alcuni segni di prezzi dei materiali, Come il legno americano, Ha raggiunto il suo apice.

La società ha aumentato le sue riserve di cassa di quasi 500 milioni di sterline negli ultimi 12 mesi e dispone di 1,32 miliardi di sterline. All’inizio di quest’anno, ha stanziato 75 milioni di sterline per demolire il rivestimento di qualsiasi edificio in una crisi di sicurezza antincendio.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *