Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti riconsidera la politica per ottenere i registri dei legislatori Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: l’11 giugno 2021, il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland parla al Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti a Washington, negli Stati Uniti, sui diritti di voto. Tom Brenner/Piscina via REUTERS

Autori: Jan Wolfe e Lisa Lambert

WASHINGTON (Reuters) – Il procuratore generale del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti Merrick Garland ha dichiarato lunedì che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta valutando di modificare la legislazione dopo che è stata esposta la notizia che l’amministrazione dell’ex presidente Donald Trump ha ottenuto segretamente i registri delle comunicazioni di alcuni membri del Congresso .La politica del dipartimento per l’ottenimento dei record.

Garland, il massimo funzionario delle forze dell’ordine degli Stati Uniti, ha dichiarato in una dichiarazione di aver incaricato Lisa Monaco, il vice procuratore generale, di “valutare e rafforzare le politiche e le procedure esistenti del dipartimento al fine di ottenere i registri del ramo legislativo”.

La presidente della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi e il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, entrambi democratici, hanno promesso domenica di indagare sui “teppisti” del Dipartimento di Giustizia sotto la guida di Trump, compreso il sequestro dei registri delle comunicazioni dei legislatori democratici.

Queste revisioni saranno in collaborazione con l’agenzia di supervisione interna del dipartimento, l’ispettore generale Michael Horowitz, per convocare i democratici Adam Schiff ed Eric nell’amministrazione Trump.Un’indagine sulle azioni registrate dalle telefonate di Eric Swalwell è stata condotta allo stesso tempo come parte di un’indagine sulla divulgazione di informazioni riservate. Sia Schiff che Swalwell sono critici di Trump.

L’ufficio di Horowitz ha dichiarato venerdì che sta riesaminando l’uso da parte del dipartimento di citazioni in giudizio per ottenere registrazioni di comunicazioni di legislatori e giornalisti, compreso se “considerazioni inadeguate” hanno facilitato queste decisioni.

Garland ha affermato nella dichiarazione che se le azioni relative all’indagine di Horowitz sono “necessarie, agirò rapidamente senza esitazione”.

Il Dipartimento di Giustizia guidato dagli ex procuratori generali William Barr e Jeff Sessions è spesso accusato di mettere gli interessi personali e politici di Trump al di sopra della legge.

Venerdì i Democratici hanno chiesto a Sessions e Barr di testimoniare sulla citazione in giudizio. Il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca Kate Bedingfield ha criticato le azioni dell’amministrazione Trump venerdì definendole “scioccanti”.

Il New York Times ha riferito giovedì che il Dipartimento di Giustizia dell’era Trump aveva citato in giudizio Apple (NASDAQ:) per i dati su Schiff e Svolwell. Secondo un rapporto del Times di domenica, Apple ha anche detto a Donald McGahn, che è stato consulente legale della Casa Bianca durante l’amministrazione Trump, che il Dipartimento di Giustizia aveva citato in giudizio le informazioni su di lui all’inizio del 2018 e aveva proibito alla società di notificargli questa richiesta. . .

Secondo un rapporto del Times di lunedì, il direttore del dipartimento per la sicurezza nazionale del ministero della Giustizia dovrebbe partire il prossimo fine settimana. Secondo il Times, la partenza di John Demers è stata organizzata alcuni mesi fa ed è un servitore dell’amministrazione Trump.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *