Il Dipartimento di Giustizia della California fa cadere le accuse penali contro le società di servizi pubblici che hanno causato incendi nel 2018 Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. File foto: 11 novembre 2018, Malibu, California, USA I vigili del fuoco combattono le fiamme in mezzo al continuo incendio del Woolsey Fire. REUTERS/Eric Thayer

2/2

(Reuters)-Il Dipartimento di Giustizia della California (CADOJ) ha dichiarato che ritirerà le accuse penali contro la Southern California Edison dopo aver indagato sul ruolo dell’utility nell’accendere il Woolsey Wildfire del 2018 a Los Angeles e nella contea di Ventura.

Il Woolsey Fire distrusse 96.949 acri, distrusse 1.643 edifici, uccise tre californiani e provocò l’evacuazione di oltre 295.000 persone.

Il CADOJ ha dichiarato venerdì in una dichiarazione: “Sulla base delle indagini, il CADOJ ha stabilito che non ci sono prove sufficienti per sostenere un’azione penale”.

Southern California Edison è una divisione di Edison International (NYSE:).

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *