Il dollaro USA tocca il massimo da tre mesi contro l’euro su una scommessa sulla Fed per accelerare la sua politica di inasprimento Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: In questa illustrazione scattata il 26 maggio 2020, le banconote in euro arrotolate sono posizionate su banconote in dollari USA. REUTERS/Dado Ruvic/Illustrazione

Kevin Buckland

TOKYO (Reuters)-Il dollaro USA ha toccato i massimi da tre mesi contro l’euro e da una settimana contro lo yen mercoledì, dopo che l’aumento dell’inflazione negli Stati Uniti ha innescato scommesse che la politica monetaria si sta restringendo più velocemente di quanto segnalato dai funzionari della Fed lontano.

Il dollaro USA si è rafforzato nei confronti dell’euro a $ 1,17720, il livello più alto dal 5 aprile. Mercoledì è salito per il secondo giorno consecutivo, con poche variazioni rispetto a martedì, a $ 1,17755.

Lo yen è salito a 110,70 yen per la prima volta dal 7 luglio e il prezzo dell’ultima transazione è stato piatto a 110,66.

Anche il tasso di cambio tra dollaro USA e dollaro neozelandese è stato solo leggermente inferiore a 0,6918 dollari USA, che è stata la prima volta che ha toccato martedì da novembre. Prima che la Reserve Bank of New Zealand aggiornasse la sua politica, il suo prezzo di transazione finale è rimasto sostanzialmente invariato a $ 0,6956 e gli economisti sostanzialmente non si aspettano alcun cambiamento.

L’analista della National Australia Bank (OTC:) Tapas Strickland ha scritto in un rapporto di ricerca: “Un altro dato CPI USA superiore al previsto fa sospettare al mercato che l’aumento dell’inflazione sia temporaneo. È più duraturo”.

Secondo il rapporto, “il mercato supporta interpretazioni da falco e anticipa l’aspettativa di rialzi dei tassi di interesse fino alla fine del 2022”, portando a un “ampio rialzo” del dollaro USA.

Il tasso di cambio, che misura il dollaro USA contro un paniere di sei valute, è appena cambiato dopo essere salito a 92,832 in precedenza, a 92,783, leggermente inferiore al livello di 92.844 raggiunto per la prima volta dal 5 aprile della scorsa settimana.

A causa dei vincoli di offerta e mentre la ripresa economica sta prendendo slancio, il costo dei servizi di viaggio ha continuato a rimbalzare dal livello di soppressione della pandemia.A giugno, i prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati di più in 13 anni.

I trader si aspettano ora che il presidente della Federal Reserve Jerome Powell testimoni davanti al Congresso mercoledì e giovedì per conoscere eventuali segnali sui tempi dei tagli alle misure di stimolo e sugli aumenti dei tassi di interesse. Powell ha ripetutamente affermato che l’aumento dell’inflazione sarà temporaneo, osservando che si aspetta che la catena di approvvigionamento si normalizzi e si adatti.

Per altri aspetti, il dollaro canadese ha mantenuto il suo più grande calo in una settimana, a 1,25155 dollari canadesi per dollaro USA, indebolendo dal minimo di 2 mesi e mezzo di 1,2590 raggiunto la scorsa settimana.

La Banca del Canada aggiornerà le sue previsioni economiche nel suo annuncio politico più tardi mercoledì, prevedendo ulteriori riduzioni degli acquisti di attività.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati facendo affidamento su dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *