Il fallimento del vertice della Merkel in Russia mostra che il suo potere sta calando

[ad_1]

Angela Merkel ha dichiarato di aver posto il veto ai leader dell’UE per consentire all’UE di adottare Ha tenuto il primo vertice con Vladimir Putin Da quando la Russia ha annesso la Crimea nel 2014. Ha detto che questo dimostra che “non ci fidiamo troppo l’uno dell’altro”.

Questa è una rara frustrazione di un politico noto per la sua autodisciplina e autodisciplina.Tuttavia, mette in evidenza una cicatrice lasciata da una persona Iniziativa franco-tedesca Ciò ha scatenato forti emozioni e rabbia non da poco, anche tra i più stretti alleati della Merkel.

Questa lite ha gettato un’ombra sull’ultimo vertice UE di uno dei leader europei più longevi. La Merkel si dimetterà quest’anno dopo aver servito come primo ministro per 16 anni.L’intensa discussione di questa settimana non è la partenza regolare che molte persone si aspettavano.

“Ha calcolato male l’impatto che avrebbe potuto avere”, ha detto Ulrich Speck, un senior visiting scholar presso la German Marshall Foundation negli Stati Uniti. “Questo dimostra che la sua forza sta diminuendo.”

Il vertice UE-Russia è la seconda iniziativa di politica estera fallita della Merkel quest’anno.Un grande accordo di investimento tra Cina ed Europa che lei sostiene è Metti su ghiaccio Dopo che la Cina ha approvato cinque membri del Parlamento europeo, il Parlamento europeo ha presentato questa richiesta a marzo. “Merkel è in realtà un’anatra zoppa”, ha detto Speck.

L’esperienza a lungo termine della Merkel al vertice dell’UE mostra che è brava nelle sale di lettura e nel garantire che il dibattito proceda a modo suo. Ma questa settimana, questo approccio è fallito.

Alcuni paesi dell’UE hanno proposto che lei e Macron facessero “gratuite concessioni” alla Russia attraverso l’idea di promuovere il vertice. Lei era ovviamente arrabbiata, ma ha respinto alcuni suggerimenti. “Voglio chiarire che questo tipo di incontro con il presidente russo non è una ricompensa”, ha detto in una conferenza stampa dopo il vertice.

Per gli avversari politici della Merkel in Germania, questa linea mette in evidenza i danni collaterali causati dalla Merkel. Beixi 2, Il gasdotto sostenuto da Berlino trasporterà il gas naturale russo direttamente in Germania, il che secondo molti aumenterà la dipendenza dell’Europa dall’energia russa.

Franziska Brantner, portavoce per gli affari europei del Partito dei Verdi, ha dichiarato: “Il problema è che a causa di NS2, la Germania ha perso tutta la sua credibilità come rappresentante degli interessi europei”. “Alcuni Stati membri dell’UE vogliono davvero sapere. È il governo tedesco agendo a beneficio dell’Europa o solo a vantaggio delle aziende tedesche.”

Dopo il vertice, la Merkel ha chiarito i motivi che l’hanno spinta a promuovere l’idea di tenere un vertice in Russia, il più importante dei quali è Joe Biden ha incontrato direttamente Putin Questo mese a Ginevra.

Dato che Stati Uniti e Russia hanno raggiunto un accordo su un quadro per “discutere tutte le questioni controverse” nelle relazioni tra i due Paesi, Merkel ha affermato che “in questo caso è significativo anche trovare una forma di dialogo tra l’UE e Russia”.

Ha insistito sul fatto che non si tratta di un “nuovo punto di partenza” nelle relazioni UE-Russia, ma di capire come risolvere al meglio l’attuale conflitto.

“Anche durante la Guerra Fredda… abbiamo sempre canali di comunicazione”, ha detto. Ha affermato che sebbene i singoli paesi, tra cui Germania e Francia, continuino a dialogare con il Cremlino, ha più senso che l’UE e Mosca abbiano la stessa voce.

I diplomatici hanno affermato che la Merkel potrebbe vedere il vertice di questa settimana come la sua ultima possibilità per mettere l’UE sulla strada di un impegno più stretto prima che si ritiri dall’arena politica.

La sua iniziativa è stata sostenuta dal suo partner di coalizione più giovane, il Partito socialdemocratico. “L’UE deve diventare un attore importante nella politica di sicurezza…[and]In quanto membro degli affari internazionali”, ha dichiarato al Financial Times il ministro delle finanze del Partito socialdemocratico Olaf Schultz. “E la Russia deve comprendere e accettare l’integrazione nell’UE. “

Non è completamente priva del sostegno dell’Unione europea. In vista del deterioramento del comportamento di Putin, alcuni leader hanno messo in dubbio la fornitura di un vertice a lui, ma i sostenitori hanno affermato che la spirale discendente nelle relazioni russe è un motivo in più per l’UE di cambiare la sua strategia.

I diplomatici hanno affermato che il problema è che l’idea è stata proposta dai suoi sostenitori solo il giorno prima del vertice. Alcune persone si riferiscono a questa strategia come “sottopreparazione” e “un fulmine a ciel sereno”.

Anche la Germania sembra sottovalutare la sensibilità dei paesi membri geograficamente vicini alla Russia. La risposta del Mar Baltico è stata particolarmente forte, mentre alcuni paesi come i Paesi Bassi hanno sottolineato che non si sarebbero seduti allo stesso tavolo di Putin.

Tuttavia, il primo ministro olandese e alleato a lungo termine della Merkel, Mark Rutte, ha affermato che la strategia della Merkel “non potrà mai” offuscare la sua eredità.

“La mia posizione è in realtà molto vicina alla proposta franco-tedesca, ma non posso essere d’accordo con l’incontro UE-27 con Putin. Questo è troppo per lui”, ha detto al Financial Times.

L’audacia del piano mette a rischio anche le sue opportunità.La Russia non si è ritirata dalla Crimea o dall’Ucraina orientale e tentativi di assassinio Alexei NavalnyIl leader dell’opposizione russa ha ulteriormente teso i rapporti.

Tuttavia, questo è lontano dalla fine della storia. La Repubblica ceca ei Paesi Bassi hanno dichiarato di non essere necessariamente contrari al vertice tra la Commissione europea e i presidenti del Consiglio e Putin.

Il primo ministro finlandese Sanna Marin ha affermato che il problema è ancora irrisolto. “Ieri non era il momento giusto, ma penso che discuteremo ulteriormente di questo problema”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *