Il FMI accoglie con favore i progressi dell’Argentina nella risoluzione del problema del debito del Club di Parigi Reuters

[ad_1]

© Reuters. File foto: 4 settembre 2018, il logo del Fondo monetario internazionale (FMI) può essere visto fuori dall’edificio della sede centrale a Washington, USA. REUTERS/Yuri Gripas

Rodrigo Campos

New York (Reuters)-Il Fondo monetario internazionale ha detto giovedì di “accogliere” i progressi dell’Argentina nel suo debito nei confronti del Club di Parigi, anche se non c’è ancora un calendario per il nuovo accordo tra il FMI e il Paese sudamericano.

“Questo è un problema per i creditori dei club di Argentina e Parigi, ma accogliamo sicuramente con favore i progressi fatti”, ha detto il portavoce del FMI Griez in una conferenza stampa programmata.

L’Argentina ha dichiarato martedì di aver raggiunto un’intesa con il Club di Parigi che pagherà entro marzo 2022 per saldare i suoi arretrati di circa 2,4 miliardi di dollari e che pagherà parte del denaro durante il periodo di transizione.

L’accordo con il Club di Parigi prevede l’impegno dell’Argentina a raggiungere un accordo con il Fondo monetario internazionale il prima possibile, entro la fine del primo trimestre del prossimo anno.

Siobhan Morden, capo della strategia obbligazionaria latinoamericana di Amherst Pierpont Securities, ha dichiarato in un rapporto ai clienti: “Sebbene marzo 2022 sia la prossima scadenza difficile, il piano di rimborso punitivo del FMI dovrebbe essere dopo le elezioni di novembre. Un accordo è stato presto forzato. “

“La pressione sul budget dovrebbe costringere il FMI a raggiungere un accordo poco dopo le elezioni di novembre, il che è ragionevole”.

L’Argentina prevede attualmente di versare al fondo circa 8,5 miliardi di dollari entro la fine di marzo. Molti investitori si aspettano che accordi o trattative si raggiungano solo dopo le elezioni legislative previste per metà novembre.

Rice ha affermato che il personale del FMI dovrebbe incontrare il ministro delle finanze argentino Martin Guzman a margine della riunione del G20 in Italia all’inizio di luglio, ma non c’è ancora un calendario per ulteriori negoziati o per raggiungere un nuovo accordo.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *