Il fondo pensione Nest del Regno Unito prevede di investire 1,5 miliardi di sterline in private equity

[ad_1]

Aggiornamento dell’azienda NEST

Nest è uno dei più grandi piani pensionistici sul posto di lavoro nel Regno Unito e ha annunciato un boom di investimenti in private equity da 1,5 miliardi di sterline, che è la mossa più grande per entrare nella classe di attività del piano pensionistico del Regno Unito.

Il fondo pensione statale da 20 miliardi di sterline con 10 milioni di membri ha iniziato venerdì alla ricerca di manager per costruire il proprio private equity, con l’obiettivo di investire il 5% del portafoglio della classe di attività entro la fine del 2024.

Nest detiene già asset privati ​​non quotati, come 250 milioni di sterline di private equity equity e private credit, ma il piano è ora per la prima volta coinvolto nel private equity tradizionale e il capitale sarà utilizzato per finanziare l’innovazione e le aziende in crescita .

“Speriamo che il private equity svolga un ruolo importante nel nostro portafoglio di investimenti, fornendo ritorni sostanziali e diversificazione”, ha affermato Stephen O’Neill, responsabile dei mercati di private equity di Nest. “Siamo entusiasti dell’impatto positivo che possiamo avere sulle aziende in crescita”.

Ha affermato che Nest prevede di investire almeno 80 miliardi di sterline nel suo intero portafoglio nei prossimi 20 anni e spera che il private equity svolga un ruolo importante in questo senso*. Nest ha aggiunto che il fondo è alla ricerca di offerenti per presentare una soluzione globale “sempreverde e scalabile” con Nest nel tempo.

L’ingresso di Nest nel campo del private equity tradizionale è la prima espansione su larga scala della classe di attivi del fondo pensione a contribuzione fissa (DC) del Regno Unito. Allo stesso tempo, è accompagnata da iniziative governative più ampie per liberare centinaia di miliardi di sterline in contanti delle pensioni per promuovere la ripresa economica.

Questo mese, il Primo Ministro britannico Boris Johnson e il Cancelliere dello Scacchiere Rich Sunak hanno invitato i fondi pensione ad agire per utilizzare più liquidità per investimenti a lungo termine come infrastrutture e private equity.

Finora, le pensioni DC hanno in gran parte evitato il private equity perché temono che le commissioni di performance (di solito addebitate dai gestori del mercato di private equity) le mettano a rischio Violazione del limite di addebito dello 0,75% Per quanto riguarda le spese dei pensionati.

Quest’anno il governo ha allentato il tetto delle commissioni annuali per adattarsi meglio alle commissioni di performance.

“L’ingresso di Nest nel mercato privato è rivoluzionario”, ha affermato Esther Hawley, consulente senior per gli investimenti presso la società di servizi professionali Barnett Waddingham. “Il fondo a contribuzione fissa (nel Regno Unito) storicamente non ha investito in private equity, ma Nest ha le dimensioni per farlo”.

Hawley ha dichiarato di non credere che l’ingresso di Nest nel mercato privato porterà a un boom di investimenti in altri programmi DC. “La maggior parte dei piani non ha le risorse o il budget di Nest, quindi non credo che ci sarà una fuga precipitosa”, ha detto.

Il piano di Nest è stato annunciato questa settimana perché il più grande piano pensionistico del settore privato del Regno Unito ha avvertito questa settimana che un severo intervento normativo potrebbe ostacolare gli sforzi del governo per promuovere la ripresa economica attraverso il denaro delle pensioni.

L’University Pension Scheme (USS) da 80 miliardi di sterline ha avvertito che la “mancanza di coerenza” tra le autorità di regolamentazione e le politiche governative potrebbe ostacolare gli investimenti in programmi di “ricostruire meglio”.

L’autorità britannica per la concorrenza appare cauta dopo due settimane Sostieni una mossa Ofgem, l’agenzia di gestione dell’energia del governo britannico, riduce i profitti per gli investitori nella rete energetica monopolistica del Regno Unito. La decisione aiuterà a ridurre i costi energetici, ma potrebbe ridurre la redditività di tali investimenti per i depositanti dei progetti di investimento.

“Siamo d’accordo con l’opinione del governo che esiste un’opportunità per promuovere la crescita e la prosperità investendo nel Regno Unito. Naturalmente, per USS, ciò deve essere coerente con il nostro obbligo di pagare le promesse di pensione a 476,00 membri”, Mike USS Il privato Powell, il capo del gruppo di mercato, ha dichiarato al Financial Times.

“Al fine di massimizzare il successo di questa iniziativa, il governo deve garantire una supervisione prevedibile, trasparente e stabile degli asset infrastrutturali”.

Il Financial Times ha riferito questo mese che alcuni fiduciari di fondi pensione britannici Esitare sugli sforzi del governo Espandere i propri orizzonti di investimento e avvisare i propri risparmiatori che potrebbero esserci conflitti di interesse.

*Questo articolo è stato rivisto per chiarire che Nest prevede di investire 80 miliardi di sterline nel suo portafoglio nei prossimi due decenni.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *