Il fotografo Reuters Danimarca Siddiqui cattura la persona dietro la storia Reuters

[ad_1]

6/6

© Reuters. Immagine del file: il 20 settembre 2019, dopo che il governo indiano ha annullato lo status costituzionale speciale del Kashmir, una donna del Kashmir ha assistito alle proteste nella comunità di Anchar dopo la preghiera del venerdì. REUTERS/S danese

2/6

Il reporter di New Delhi (Reuters)-Reuters Dan Siddiqui, che venerdì ha riferito della guerra in Afghanistan, è un fotografo principalmente autodidatta che ha raggiunto l’apice della sua professione documentando guerre, rivolte e sofferenze umane.

Siddiqui, 38 anni, originario di Nuova Delhi, è sopravvissuto con la moglie Rike e due bambini piccoli.

È stato membro del team che ha vinto il Premio Pulitzer per la fotografia nel 2018 per aver documentato la crisi dei rifugiati Rohingya in Myanmar. La serie è stata descritta dalla giuria come “foto scioccanti che hanno esposto il mondo ai rifugiati Rohingya in fuga dal Myanmar”. “.

Un amico e collega ha descritto una persona molto preoccupata per la storia che ha raccontato, ha fatto una ricerca dettagliata prima di iniziare il lavoro e ha sempre prestato attenzione ai personaggi delle notizie.

“Anche nel ciclo delle ultime notizie, prenderà in considerazione l’umanizzazione di una storia. Lo vedi spesso nelle sue foto, comprese quelle che hanno vinto il Premio Pulitzer e le storie che abbiamo fatto negli ultimi anni. “, ha detto Devjyot Ghoshal, a Reuters corrispondente per Reuters. Vicini a Nuova Delhi e Siddiqui.

“Recentemente, abbiamo riferito delle rivolte di Delhi e della pandemia di COVID-19: la sua immagine più avvincente riguarda le persone, i fattori che isolano le persone”.

Da quando è diventato un fotografo Reuters nel 2010, il lavoro di Siddiqui ha attraversato le guerre in Afghanistan e Iraq, la crisi dei Rohingya, le proteste democratiche a Hong Kong e i disordini in India.

Negli ultimi mesi, le sue foto cocenti della pandemia di coronavirus in India si sono diffuse in tutto il mondo.

“Il 90% della fotografia che imparo proviene da esperimenti in questo campo”, scrisse una volta Siddiqui.

“Il mio preferito è catturare il volto umano di una storia improvvisa. Scatto per persone normali che vogliono vedere e sentire una storia in un luogo dove non può apparire di persona”.

Ahmad Danimarca Siddiqui è nato il 19 maggio 1983. È diventato giornalista dopo aver conseguito un master in comunicazione di massa presso la Jamia Milia Islamia University di Delhi.

Siddiqui è entrato a far parte di Reuters dopo aver lavorato come giornalista per l’Hindustan Times e TV Today.

L’anno scorso, mentre riferivano di disordini settari nei sobborghi di Delhi, Siddiqui e Ghoshal hanno visto un uomo musulmano picchiato da un appassionato indù https://www.reuters.com/article/us-india-citizenship-protests-survivor-i- idUSKCN20K2V8 mob.

Queste immagini sono state ampiamente riportate dai media internazionali, evidenziando il pericolo di un conflitto più ampio tra la maggioranza indù e la minoranza musulmana in India. Quando la folla rivolse la loro attenzione su di lui, Muslim Siddiqui quasi fuggì.

Queste foto fanno parte della selezione di foto del 2020 di Reuters.

Siddiqui ha fornito video, testi e foto dei suoi compiti.

Nella sua ultima missione, si è unito alle forze speciali afgane a Kandahar.

All’inizio di questa settimana, stava viaggiando con un convoglio di commando quando è stato colpito da militanti talebani alla periferia di Kandahar. Ha catturato questo dramma con immagini, filmati e testo https://www.reuters.com/world/asia-pacific/responding-sos-afghan-commandos-caught-fierce-taliban-attack-2021-07-13.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *