Il giapponese Tomitake mantiene la sua posizione di supercomputer più veloce – shareandstocks.com

[ad_1]

Tokyo: il supercomputer Fugaku sviluppato da Fujitsu e Riken del National Research Institute giapponese ha sconfitto i concorrenti di Cina e Stati Uniti e ha difeso il titolo di supercomputer più veloce del mondo

Fugaku è al primo posto nella lista TOP500 con 442 petaflop o petaflop al secondo. Al secondo posto c’è il supercomputer Summit di IBM, che ha totalizzato solo 148 petaflop. La classifica è stilata da un panel internazionale di esperti e pubblicata a giugno e novembre di ogni anno.

Fugaku si colloca anche tra i primi in altre tre categorie, tra cui l’intelligenza artificiale e le capacità di elaborazione dei big data.

Il supercomputer di nuova generazione è il successore del supercomputer giapponese K, che si è classificato al primo posto nel 2011. Il sistema da 130 miliardi di yen (1,22 miliardi di dollari USA) era pienamente operativo a marzo.

La sua elevata potenza di calcolo lo rende una scelta ideale per lo sviluppo farmaceutico e un modo per analizzare i big data.

La Japan Automobile Manufacturers Association prevede di utilizzare Fugaku per aiutare le case automobilistiche a sviluppare strutture di veicoli più flessibili e utilizzare l’intelligenza artificiale per studiare l’impatto delle collisioni.

Durante lo sviluppo di Fugaku, Riken si è assicurato che l’azienda potesse creare facilmente software. Questo mese, Fujitsu Japan ha iniziato a utilizzare le elevate capacità di simulazione di Fugaku per studiare le sostanze chimiche che possono essere utilizzate per trattare il COVID-19.

Allo stesso tempo, Cina e Stati Uniti prevedono di lanciare supercomputer con prestazioni superiori a Fuyue già quest’anno, non solo per scopi industriali, ma anche per la ricerca militare, compreso lo sviluppo di armi nucleari.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *