Il gioco online del marchio multimediale di proprietà statale cinese “oppio spirituale” Le azioni di Tencent cadono

[ad_1]

Aggiornamento commerciale e finanziario in Cina

Dopo che i media statali hanno criticato i giochi online come “oppio spirituale”, i prezzi delle azioni di Tencent e di altre società di videogiochi cinesi sono diminuiti di oltre il 10%. Questo è l’ultimo attacco di Pechino al gruppo tecnologico cinese.

Un articolo dell’Economic Information Daily dell’agenzia di stampa statale Xinhua ha affermato che i videogiochi online sono diventati “un oppio spirituale del valore di centinaia di miliardi”. . “.

Il calo segue il calo dei titoli tecnologici cinesi mese peggiore Dalla crisi finanziaria globale di luglio, senza precedenti Campagna di regolamentazione Opporsi a settori tecnologici come l’istruzione, il ride-hailing online e i social media.

L’articolo non nominava Tencent, ma le lamentele sono comuni dipendente da Internet Tra i giovani cinesi. Citando studenti che hanno chiesto di non essere nominati, alcuni dei loro compagni di classe trascorrono fino a otto ore al giorno sull’ammiraglia di Internet Group. re della gloria Games, e ha avvertito che questa “nuova droga elettronica” sta “avanzando a passi da gigante”.

Una lunga storia di confronti, confrontando i produttori di videogiochi cinesi con Commerciante di oppio straniero Il suo commercio ha contribuito alla disintegrazione dell’impero cinese e martedì le azioni di alcuni dei più grandi gruppi tecnologici del paese sono diminuite drasticamente.

Azioni di Tencent, è online Affari di gioco Nel primo trimestre sono stati generati 39,1 miliardi di yuan (6 miliardi di dollari USA), che hanno rappresentato il 30% delle entrate totali, in calo del 10,1% a Hong Kong. I concorrenti NetEase e XD sono scesi rispettivamente di circa il 13% e il 14%. Secondo i dati della società di ricerca e società di consulenza Niko Partners, il mercato dei videogiochi in Cina vale 43,1 miliardi di dollari nel 2020.

Il rinnovato attacco dei media ufficiali al conglomerato tecnologico cinese ha pesato sulle azioni di Shanghai e Shenzhen.Questi hanno stabilizzato Nei giorni scorsi, durante una conference call tenuta dalla China Securities Regulatory Commission Cercando di placare I gruppi finanziari globali e nazionali hanno espresso insoddisfazione per l’incessante repressione del settore da parte di Pechino.

Nelle ultime settimane Pechino ha chiesto l’istituzione di nuove Sistema di quotazione all’estero, ha condotto una revisione della sicurezza dei dati sulle società che cercano di vendere azioni all’estero e ha dichiarato illegali i 100 miliardi di dollari di beni del paese Industria dell’istruzione privata Guadagna da. Secondo gli analisti di JPMorgan Chase, ciò rende le tre principali società del settore “quasi impossibili da investire”.

Articoli sui media ufficiali hanno segnalato che Tencent deve affrontare nuove sfide: Tencent controlla l’onnipresente social network WeChat e l’applicazione di pagamento del paese e solo di recente ha resistito agli shock normativi. Relativamente illeso.

Questo è cambiato improvvisamente la scorsa settimana quando la società ha annunciato Interrompi tutte le registrazioni degli utenti Ha aggiornato la sua tecnologia di sicurezza per WeChat per “conformità a tutte le leggi e i regolamenti pertinenti”. Nell’ultimo mese, il prezzo delle azioni di Tencent è diminuito di oltre un quarto.

“A causa delle repressioni che abbiamo visto di recente, la tempistica di questo articolo deve aver causato preoccupazioni agli investitori. [on Chinese tech]”, ha affermato Daniel Ahmad, analista senior di Niko Partners.

Ma ha aggiunto che questa non è la prima volta che la Cina paragona i giochi alla droga. La pubblicazione di questo articolo ha seguito anche le nuove regole entrate in vigore il 1 giugno, che impongono alla società di verificare l’età e l’identità di ciascun giocatore al fine di limitare il tempo in cui i minorenni possono giocare.

“Questo [article] Più importante è una revisione critica delle lacune nell’attuale sistema normativo”, ha affermato Ahmed.

Di fronte alle rigide normative del settore dell’istruzione, la principale società di tutoraggio cinese New Oriental Education ha anche annullato il rapporto finanziario del quarto trimestre pubblicato martedì.

Come quasi tutte le società cinesi quotate negli Stati Uniti, New Oriental è classificata come Emittente privato esteroRispetto alle società nazionali, ciò fornisce loro un sistema di divulgazione più rilassato.

Queste società cinesi non hanno bisogno di divulgare tecnicamente gli utili trimestrali, ma devono solo pubblicare relazioni annuali.

Rapporto aggiuntivo di Ryan McMorrow a Pechino

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *