Il giro di vite della Cina sulle criptovalute accelera la caduta di Bitcoin

[ad_1]

Martedì il bitcoin è sceso sotto i $ 30.000, il che potrebbe annunciare una significativa volatilità nelle prossime settimane, gettando le basi per un ulteriore calo della criptovaluta. Dopo il crollo, gli osservatori del grafico hanno affermato che dopo che Bitcoin non è riuscito a tornare al livello di $ 40.000 la scorsa settimana, ora potrebbe essere difficile trovare supporto nell’intervallo di $ 20.000. Il mercato è sempre più scettico riguardo alle prospettive di Bitcoin, che è una grave battuta d’arresto per la valuta digitale che è aumentata vertiginosamente nell’ultimo anno.

Il giro di vite della Cina sul commercio e l’estrazione di criptovalute è la forza principale che guida la spirale discendente di Bitcoin, il che dimostra che il ruolo della Cina nelle criptovalute è aumentato in modo significativo. Ieri il bitcoin è sceso sotto i 30.000 dollari USA per la prima volta da gennaio, ed è rimbalzato leggermente a poco meno di 34.000 dollari USA alle 7:45 AM di mercoledì.

Il 1 gennaio di quest’anno, il prezzo di un singolo Bitcoin era di $ 29,333. Nel corso dell’anno, ha guadagnato slancio e ha battuto il massimo del 2017 a metà aprile, stabilendo un nuovo record di oltre $ 63.000. La valuta sta guadagnando un’attenzione diffusa e una valutazione ottimistica da parte di rispettati dirigenti e aziende della comunità degli investitori.

Tuttavia, un tweet del miliardario e di Tesla Inc. ha gettato le basi per una serie di cali di prezzo a maggio.Tesla) Amministratore delegato (CEO) Elon Musk. Musk ha criticato la valuta, ha sottolineato che Bitcoin utilizza molta energia e ha affermato che la valuta non può più essere utilizzata per acquistare auto Tesla. Questi cali si sono conclusi con i minimi di questa settimana. Sebbene le violente fluttuazioni nella traiettoria dei prezzi di Bitcoin non siano rare, il recente crollo è importante perché ha cancellato il forte aumento delle criptovalute quest’anno.

Punti chiave

  • Il prezzo di Bitcoin è sceso sotto i $ 30.000 questa settimana, cancellando i maggiori guadagni per gli investitori di criptovalute quest’anno.
  • Il giro di vite della Cina sul commercio e il mining di criptovalute è visto come il principale catalizzatore del declino di Bitcoin.
  • Il recente crollo dei prezzi potrebbe annunciare una maggiore volatilità e futuri ribassi.

La repressione delle criptovalute in Cina

Secondo i rapporti, la ragione dell’ultimo crollo dei prezzi delle criptovalute è la repressione cinese sull’estrazione e il commercio di criptovalute, la seconda economia mondiale dopo gli Stati Uniti. Il paese svolge un ruolo importante nell’ecosistema Bitcoin.

Sebbene le critiche e gli attacchi globali a Bitcoin si siano moltiplicati, la Cina è diventata un porto sicuro e un hub per le criptovalute. Si stima che rappresenti il ​​65% della capacità mineraria globale totale. A causa dell’abbondante fornitura di energia rinnovabile e a basso costo, l’estrazione di Bitcoin è fiorita in alcune aree del paese, come la Mongolia interna e la provincia di Sichuan. Nonostante il divieto del governo, è stato riferito che i cittadini cinesi sono commercianti prolifici di criptovaluta, che la utilizzano per eludere i controlli sui capitali imposti dal governo.

Ma dopo aver lanciato la propria valuta digitale, quest’anno il governo cinese ha rafforzato la sua posizione sulla criptovaluta. In primo luogo, ha colpito le strutture minerarie. Il Global Times, un media sostenuto dal governo cinese, ha riferito venerdì che le autorità hanno ordinato la chiusura dei minatori di criptovalute nella provincia di Sichuan: “Il divieto… significa che si stima che oltre il 90% della capacità mineraria cinese di Bitcoin sarà chiusa. in calo, almeno a breve termine. Anche le agenzie di regolamentazione di altri importanti centri minerari della Cina settentrionale e sudoccidentale hanno adottato misure rigorose simili”, afferma la pubblicazione online.

Il governo cinese ha cercato di riconfigurare la mappa di mining di criptovaluta mentre reprimeva transazioni e conti di criptovalute. Lunedì la People’s Bank of China ha emesso un avviso alle principali società di e-commerce e istituzioni finanziarie che dettaglia le linee guida per ridurre i rischi associati ai conti di trading bitcoin. Queste istruzioni includono l’interruzione della possibilità di inviare o ricevere fondi per le transazioni nei conti di criptovaluta. La banca centrale ha anche emesso avvisi alle istituzioni finanziarie sulla stabilità economica e finanziaria determinata dalle valute virtuali.

Segnali di aumento della pressione sui prezzi

Il giro di vite della Cina è l’ultimo esempio delle crescenti preoccupazioni tra gli investitori di criptovalute che stanno rompendo l’ultima bolla dei prezzi di Bitcoin. Ad aprile, quando Bitcoin ha stabilito un nuovo record di prezzo, la criptovaluta sembrava impeccabile L’investimento di $ 1,5 miliardi di Tesla In Bitcoin, e Dati di investimento record In fondi che detengono valute digitali.

In meno di due mesi le cose sono cambiate drasticamente. I prezzi dei bitcoin sono stati schiacciati. Il CEO di Tesla Musk è un cattivo designato, ha usato un tweet per impostare il prezzo della criptovaluta. Gary Gensler, presidente della Securities and Exchange Commission (SEC), ha rinviato la decisione sull’ETF di Bitcoin e ha avvertito delle lacune normative negli scambi di criptovalute.

La precedente bolla dei prezzi di Bitcoin ha causato In correzione La durata è molto lunga, da pochi mesi a qualche anno. Ma alcuni investitori sperano nel lungo termine, tra cui Matthew Sigel, capo della ricerca sugli asset digitali presso VanEck, che ha richiesto un ETF Bitcoin. Nonostante la turbolenza a breve termine, Sigel è ottimista e ha affermato che la tendenza a lungo termine è che gli investitori e le istituzioni finanziarie adottino gradualmente le criptovalute.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *