Il giudice nominato da Bush ascolterà la lotta degli Stati Uniti per bloccare l’acquisizione da parte di Aon di Willis Tower Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: Il 3 giugno 2020, nel Sydney Central Business District, in Australia, quando le restrizioni sulla malattia di Coronavirus (COVID-19) sono allentate, si può vedere un edificio per uffici con il logo Aon. REUTERS/Loren Elliott

Washington (Reuters)-Il giudice senior Reggie Walton, che è entrato a far parte della Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia nel 2001, verrà a conoscenza dell’intenzione del Dipartimento di Giustizia di impedire al broker assicurativo Aon (NYSE:) di pagare 300 $ 100 milioni per l’acquisizione di Willis Towers Contenzioso Watson (Willis Towers Watson). Nasdaq :).

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha intentato una causa mercoledì, sperando di bloccare la transazione, credendo che fonderà il secondo e il terzo più grande dei “tre grandi” broker assicurativi globali e farà aumentare i prezzi.

Il caso è stato inizialmente assegnato al giudice Carl Nichols, ma è stato riassegnato poche ore dopo.

Walton è stato nominato per entrare in tribunale dal presidente George W. Bush e in precedenza è stato giudice dell’Alta Corte del Distretto di Columbia dal 1981 al 1989 e dal 1991 al 2001.

Walton è anche un ex membro del Foreign Intelligence Surveillance Court degli Stati Uniti, un tribunale segreto degli Stati Uniti che gestisce le applicazioni di sorveglianza elettronica. È stato il giudice supremo di uno dei sette anni trascorsi in tribunale.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *