Il governo britannico taglierà la quota di 12,6 miliardi di sterline di NatWest

[ad_1]

Il governo britannico venderà più azioni di NatWest Group per un valore di 12,6 miliardi di sterline nei prossimi 12 mesi nel tentativo di restituire la banca alla proprietà privata.

Secondo una dichiarazione rilasciata giovedì, ha incaricato Morgan Stanley di gestire la vendita “prudente e ordinata” delle sue azioni NatWest attraverso un piano commerciale. Non è specificata alcuna dimensione della scommessa.

Durante la crisi finanziaria del 2008, il governo prese il controllo della NatWest, allora nota come Royal Bank of Scotland Avere ancora 54,7% delle azioni.

Il piano di transazione entrerà in vigore giovedì e avrà luogo il 12 agosto non prima della scadenza del periodo di blocco concordato con il bookrunner. L’ultima vendita del Tesoro Parte del capitale a maggio.

Il governo intende vendere non più del 15% del “volume totale delle transazioni” della banca durante il piano e il piano può essere esteso al 12 agosto del prossimo anno.

Il numero di azioni da vendere dipenderà dalle condizioni di mercato. Una dichiarazione della British Government Investment Corporation, che gestisce il capitale del governo, ha affermato che queste azioni non saranno vendute a un prezzo inferiore al prezzo equo e devono fornire ai contribuenti servizi con un buon rapporto qualità-prezzo. Altre opzioni di smaltimento rimarranno aperte.

Nel maggio di quest’anno, il Ministero delle Finanze ha ridotto la sua partecipazione in NatWest per la seconda volta in due mesi. Ha venduto circa il 5% delle azioni NatWest, valutate a circa 1,1 miliardi di sterline all’epoca, il che ha aumentato la prospettiva che la banca possa tornare alla proprietà di maggioranza privata entro un anno.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *