Il governo degli Stati Uniti chiede aiuto alle aziende tecnologiche per la sicurezza informatica

[ad_1]

Microsoft Corporation (Servizi finanziari Microsoft) sta stabilendo le sue credenziali di governo.

L’azienda fa parte di tre colossi tecnologici selezionati per la collaborazione cyber di difesa congiunta, che si concentra sulla lotta a ransomware e attacchi informatici cloud computing piattaforma. La Cyber ​​Security and Information Security Agency (CISA) è responsabile del piano annunciato la scorsa settimana. Il Senato ha fornito alla CISA finanziamenti aggiuntivi per il programma nel suo progetto di legge sulle infrastrutture da 1 trilione di dollari.

Punti chiave

  • Il governo degli Stati Uniti ha chiesto aiuto ai Big Three (Microsoft, Amazon e Alphabet) per rafforzare la propria sicurezza informatica e combattere il ransomware.
  • Microsoft beneficerà dei contratti governativi perché stabiliranno le credenziali del gigante della tecnologia nella sicurezza informatica.
  • Microsoft sta guadagnando sempre più quote di fatturato dalle soluzioni di sicurezza di rete.

Per Microsoft, l’annuncio di CISA è in un momento critico nel suo sviluppo come fornitore di servizi cloud.Durante la pandemia, le entrate e i prodotti della divisione dei servizi cloud dell’azienda sono raddoppiati e la sua divisione cloud intelligente è in crescita Ora il più grande contributore Alla linea superiore di Microsoft.

Tuttavia, questi vantaggi vanno a scapito della sicurezza. Di recente, la suite di prodotti Microsoft è diventata il bersaglio preferito degli hacker. In risposta, la società ha intensificato i suoi prodotti di sicurezza, il che ha portato a un aumento delle entrate per la sua divisione titoli. Dopo che il suo dipartimento di sicurezza ha registrato entrate per $ 10 miliardi nel gennaio di quest’anno, gli analisti hanno definito la società un “gigante della sicurezza informatica”.

Contratti governativi per la sicurezza informatica: una nuova frontiera per Microsoft

Microsoft affronta il problema da Amazon.com, Inc. (Amazon) E la società madre di Google Alphabet Inc. (Google) Perseguire contratti governativi. All’inizio di quest’anno, dopo che Amazon ha intentato una causa, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha annullato il contratto JEDI assegnato a Microsoft nel 2019.

Negli ultimi anni, il governo degli Stati Uniti ha aumentato la spesa per la sicurezza informatica. Il budget dello scorso anno richiedeva almeno 17,4 miliardi di dollari in programmi di sicurezza informatica. (A causa della sensibilità di alcune attività, questo importo non riflette l’intero importo del budget.) Man mano che le funzioni del governo diventano sempre più digitali, la sicurezza informatica diventerà più importante e l’importo delle spese aumenterà in modo esponenziale nei prossimi anni.

Grazie alla sua gamma di soluzioni per la produttività e la sicurezza, negli ultimi decenni Microsoft ha mantenuto una costante fonte di entrate dal governo. I contratti di sicurezza informatica del governo sono un nuovo campo. Secondo Bloomberg News, il colosso con sede a Redmond, Washington, ha firmato un contratto per la difesa da 1,5 miliardi di dollari nel 2020, con un aumento del 50% rispetto al 2018.

L’importanza dei contratti governativi o di Microsoft non è solo finanziaria. La cancellazione del contratto JEDI può causare perdite finanziarie a Microsoft, ma migliora la posizione della sua divisione di servizi cloud nel mercato. Questo perché i contratti governativi hanno requisiti rigorosi e sono considerati un segno di qualità.

“Gran parte del valore della vittoria di JEDI è che mostra ai grandi clienti che possono fidarsi di Azure per svolgere attività che prima avevano considerato solo [Amazon’s cloud division] AWS”, ha detto a Bloomberg in un’intervista a Bloomberg l’analista di Sanford Bernstein & Co. Mark Moerdler. Secondo l’analista, la vittoria di Microsoft l’ha aiutata a guadagnare “grande credibilità all’interno e all’esterno del governo degli Stati Uniti… e questo Questa situazione non cambierà. “

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *