Il governo israeliano approva il bilancio nazionale 2021-2022, il prossimo parlamento Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: Il primo ministro israeliano Naftali Bennett partecipa alla riunione settimanale del gabinetto nell’ufficio del primo ministro a Gerusalemme il 1 agosto 2021. Abir Sultan/Piscina via REUTERS

Autore: Steven Schell

GERUSALEMME (Reuters) – Il ministero delle finanze e l’ufficio del primo ministro hanno dichiarato che lunedì il governo israeliano ha approvato all’unanimità il bilancio nazionale per il 2021-2022, sono trascorsi più di tre anni dall’ultima approvazione del governo del piano di spesa fiscale.

Dopo una maratona da domenica mattina a sera, i ministri del governo hanno votato un pacchetto di spesa di 605,9 miliardi di shekel (188 miliardi di dollari) e 560 miliardi di shekel rispettivamente per il 2021 e il 2022.

Ciò include fondi aggiuntivi utilizzati per combattere la pandemia di coronavirus e per onorare il debito.

Dopo aver accolto la richiesta del ministro della Salute di maggiori finanziamenti, si è votato.

Il bilancio sarà presentato prossimamente al parlamento, e si prevede che una votazione preliminare si terrà all’inizio di settembre, e il bilancio di 14 mesi sarà finalmente approvato all’inizio di novembre.

Si prevede che il deficit di bilancio rappresenterà il 6,8% e il 3,9% del PIL rispettivamente nel 2021 e nel 2022 e raggiungerà l’11,6% nel 2020.

“Dopo una lunga discussione, abbiamo approvato un bilancio responsabile”, ha affermato il ministro delle finanze Avigdor Lieberman.

Ha detto che il paese sta investendo pesantemente in infrastrutture, trasporti e immobili e ha approvato riforme chiave per abbassare le barriere e ridurre la burocrazia per rendere più facile fare affari.

Due anni di stallo politico e quattro elezioni hanno lasciato Israele utilizzando ancora la versione proporzionale del bilancio nazionale 2019 adottata nel marzo 2018.

Il nuovo governo guidato dall’ex primo ministro imprenditore di software Naftali Bennett si è insediato a metà giugno e ha sostituito Benjamin Netanyahu dopo 12 anni in carica.

Bennett ha dichiarato dopo il voto: “Dopo tre anni di stagnazione, Israele riprende a lavorare”. “Israele nel 2021 sta seminando il futuro per i nostri figli e nipoti nel 2051”.

Nel piano economico allegato al bilancio, i ministri hanno approvato misure che vanno dallo svincolo delle importazioni alla riduzione del costo della vita e all’innalzamento dell’età pensionabile delle donne da 62 a 65 anni.

Incoraggerà inoltre l’occupazione, investirà in infrastrutture (trasporti, alloggi, tecnologia ed energia) e riformerà il settore agricolo nazionale protetto a lungo termine.

Sulla base del fatto che il costo dei prodotti freschi è raddoppiato nell’ultimo decennio, Lieberman cerca più importazioni e lo stato investirà per rendere più innovativi ed efficienti gli agricoltori che si oppongono al piano.

(1$=3.2301 Shekel)

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *