Il mercato azionario è efficiente?

[ad_1]

Un importante dibattito tra gli investitori è se il mercato azionario sia efficace, ovvero se rifletta tutte le informazioni fornite ai partecipanti al mercato in un dato momento.Questo Ipotesi di mercato efficiente (EMH) insiste sul fatto che tutte le azioni hanno un prezzo perfetto in base alle loro caratteristiche di investimento intrinseche e che tutti i partecipanti al mercato ne hanno la stessa conoscenza.

La teoria finanziaria è soggettiva. In altre parole, non esistono leggi comprovate nel settore finanziario. Invece, l’idea cerca di spiegare come funziona il mercato. Qui, diamo un’occhiata alle carenze dell’ipotesi di mercato efficiente nello spiegare il comportamento del mercato azionario. Sebbene sia facile vedere che la teoria ha molti difetti, è importante esplorare la sua rilevanza nel moderno ambiente di investimento.

Punti chiave

  • L’ipotesi di mercato efficiente presuppone che tutte le azioni siano negoziate al loro valore equo.
  • Il principio debole significa che il prezzo delle azioni riflette tutte le informazioni disponibili, il principio semi-forte significa che il prezzo delle azioni è stato preso in considerazione in tutte le informazioni disponibili al pubblico e il principio forte significa che tutte le informazioni sono state prese in considerazione nel prezzo delle azioni.
  • La teoria presuppone che sia impossibile sovraperformare il mercato e che tutti gli investitori interpretino le informazioni disponibili allo stesso modo.
  • Sebbene la maggior parte delle decisioni siano ancora prese dagli esseri umani, l’uso dei computer per analizzare le informazioni può rendere la teoria più pertinente.

Principi e modifiche dell’ipotesi di mercato efficiente (EMH)

I tre principi dell’ipotesi di mercato efficiente: il debole, il semi-forte e il forte.

Il più debole presuppone che l’attuale prezzo delle azioni rifletta tutte le informazioni disponibili. Inoltre, le performance passate non hanno nulla a che fare con l’andamento futuro delle azioni. Pertanto, presuppone che l’analisi tecnica non possa essere utilizzata per ottenere rendimenti.

La forma semi-forte della teoria crede che i prezzi delle azioni siano inclusi in tutte le informazioni disponibili al pubblico. Pertanto, gli investitori non possono utilizzare l’analisi fondamentale per battere il mercato e ottenere guadagni significativi.

Nella forma forte della teoria, tutte le informazioni, sia pubbliche che private, sono state incluse nel prezzo delle azioni. Pertanto, presuppone che nessuno abbia un vantaggio sulle informazioni disponibili, che si tratti di un insider o di un outsider. Quindi significa che il mercato è perfetto ed è quasi impossibile ottenere profitti in eccesso dal mercato.

EMH è stato sviluppato dal Ph.D. dell’economista Eugene Fama. Documenti degli anni Sessanta.

Il problema con EMH

Anche se suona bene, questa teoria non è esente da critiche. alcuni

In primo luogo, l’ipotesi di mercato efficiente presuppone che tutti gli investitori percepiscano tutte le informazioni disponibili esattamente nello stesso modo. Diversi metodi di analisi e valutazione delle scorte hanno portato alcuni problemi all’efficacia di EMH. Se un investitore cerca un’opportunità di mercato sottovalutata e un altro investitore valuta il titolo in base al suo potenziale di crescita, allora i due investitori hanno già effettuato valutazioni diverse del valore del titolo. Valore di mercatoPertanto, un argomento contro EMH sottolinea che poiché gli investitori hanno diverse valutazioni delle azioni, è impossibile determinare il valore delle azioni in un mercato efficiente.

I sostenitori di EMH hanno concluso che gli investitori possono trarre profitto dall’investimento in portafogli passivi a basso costo.

In secondo luogo, nell’ipotesi di mercato efficiente, nessun investitore può ottenere una redditività maggiore di un altro investimento della stessa quantità di fondi. Poiché hanno le stesse informazioni, possono ottenere solo lo stesso rendimento. Ma considerando l’ampio ritorno sull’investimento ricevuto dall’intera comunità di investitori, Fondo di investimento,e tanti altri. Se nessun investitore ha alcun vantaggio evidente su un altro investitore, l’industria dei fondi comuni di investimento avrà una serie di rendimenti annuali, da enormi perdite al 50% o più di profitti? Secondo EMH, se un investitore è redditizio, significa che ogni investitore è redditizio. ma non è la verità.

Terzo (strettamente correlato al secondo punto), sotto l’ipotesi di mercato efficiente, nessun investitore dovrebbe essere in grado di battere il mercato o Rendimento medio annuo Tutti gli investitori e i fondi possono fare del loro meglio per raggiungere questo obiettivo. Questo naturalmente significa che, come spesso insistono molti esperti di mercato, la migliore strategia di investimento in assoluto è quella di mettere tutti i propri fondi di investimento in fondi indicizzati. Questo aumenterà o diminuirà in base al livello complessivo di profitti o perdite aziendali. Ma molti investitori hanno sovraperformato il mercato. Warren Buffett è una di quelle persone che anno dopo anno ha superato la media.

Ottieni la qualifica EMH

Eugene Fama non ha mai pensato che il suo mercato effettivo sarebbe sempre stato efficace al 100%. Questo è impossibile perché i prezzi delle azioni hanno bisogno di tempo per reagire alle nuove informazioni.Tuttavia, l’ipotesi valida non definisce rigorosamente quanto tempo ci vorrà per recuperare il prezzo Giusto valoreInoltre, in un mercato efficiente, gli eventi casuali sono del tutto accettabili, ma quando i prezzi torneranno alla normalità, verranno sempre eliminati.

Ma è importante chiedersi se EMH si autodistrugge consentendo eventi casuali o eventi ambientali. Non c’è dubbio che questa possibilità debba essere considerata nell’ambito dell’efficienza del mercato, ma per definizione, la vera efficienza tiene conto immediatamente di questi fattori. In altre parole, i prezzi dovrebbero reagire quasi immediatamente con il rilascio di nuove informazioni, che potrebbero influenzare le caratteristiche di investimento delle azioni. Pertanto, se l’EMH consente l’inefficienza, potrebbe dover ammettere che l’efficienza assoluta del mercato è impossibile.

Migliorare l’efficienza del mercato?

Sebbene sia relativamente facile versare acqua fredda sull’ipotesi di mercato efficiente, la sua rilevanza potrebbe effettivamente crescere.Con l’avvento dei sistemi computerizzati per l’analisi degli investimenti azionari, delle transazioni e delle società, basati su rigorose matematiche o Analisi fondamentale metodo. Alla giusta potenza e velocità, alcuni computer possono elaborare tutte le informazioni disponibili contemporaneamente e persino convertire questo tipo di analisi in esecuzione immediata di transazioni.

Nonostante il crescente utilizzo dei computer, la maggior parte delle decisioni viene ancora presa da esseri umani, quindi è probabile che si verifichino errori umani. Anche a livello istituzionale, l’uso delle macchine analitiche non è universale. Sebbene il successo degli investimenti in borsa dipenda principalmente dalle capacità degli investitori individuali o istituzionali, le persone continueranno a cercare modi infallibili per ottenere rendimenti superiori alla media di mercato.

Linea di fondo

È sicuro dire che il mercato non raggiungerà la perfetta efficienza in tempi brevi. Per essere efficienti, devono accadere tutte queste cose:

  • Accesso universale a sistemi di analisi dei prezzi avanzati e ad alta velocità.
  • Un sistema di analisi dei prezzi delle azioni generalmente accettato.
  • Non c’è assolutamente alcuna emozione umana nelle decisioni di investimento.
  • Tutti gli investitori sono disposti ad accettare che i loro rendimenti o perdite saranno esattamente gli stessi di tutti gli altri partecipanti al mercato.

È difficile immaginare che uno di questi standard di efficienza del mercato sia mai stato rispettato.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *