Il nuovo credo dell’interventismo conservatore senza restrizioni significa un viaggio selvaggio negli affari

[ad_1]

Un ministro del Partito conservatore ha spiegato: “Non abbiamo ripreso il potere dalla burocrazia non eletta a Bruxelles, solo per trasferire il potere alla nostra stessa burocrazia non eletta”.

Gli eventi recenti hanno enfatizzato questo approccio e mostrato che i ministri stanno raccogliendo il potere che hanno lasciato alle istituzioni indipendenti. Nel plasmare l’ambiente aziendale, il “ripristino del controllo” è di particolare importanza per il team di Boris Johnson. Una volta che le regole erano stabilite dai politici ma applicate dai regolatori, ora i ministri sono sia giudici che giurie.

la settimana scorsa Liz TrussDopo aver respinto una serie di tariffe sull’acciaio, il ministro del Commercio ha posto il veto alla nuova Agenzia per i rimedi commerciali. Truss è uno dei ministri più attenti al libero mercato: dopo che il ministro del Commercio Kwasi Kwarteng ha sollevato preoccupazioni sulle importazioni a basso costo e sulla disoccupazione, ha proposto una legislazione di emergenza per mantenere i dazi sulle importazioni. Questa mossa potrebbe non resistere alla sfida dell’Organizzazione mondiale del commercio.

Allo stesso tempo, un disegno di legge che stabilisca il nuovo sistema di aiuti di Stato non spetta all’autorità garante della concorrenza ma al ministro per prendere la decisione finale.La struttura è un pezzo Legge sulla sicurezza nazionale e sugli investimenti, Il disegno di legge autorizza i ministri a bloccare le acquisizioni in 17 aree per motivi di sicurezza o resilienza, alcune delle quali sono molto ampie, come l’energia, i trasporti e le comunicazioni.

Molti di questi passaggi sono sostenibili (sebbene le misure tariffarie non siano di buon auspicio per TRA), ma evidenziano una tendenza chiara e ben ponderata. I ministri stanno ampliando i loro poteri per cambiare il panorama imprenditoriale delle priorità strategiche, come gli aggiornamenti regionali, la ricerca scientifica e la promozione dello zero netto.

Allo stesso tempo, i sussidi sono saliti alle stelle, più recentemente per acquisire un nuovo impianto di batterie Nissan a Sunderland e Fabbrica di auto elettriche Stellantis Nel porto di Ellesmere. La strategia dell’idrogeno introdotta alla fine di questo mese riceverà finanziamenti per incoraggiare le aziende a investire nella tecnologia. La maggior parte di loro sono essenziali. La strategia industriale e il supporto del Regno Unito sono in ritardo rispetto ai concorrenti.nel Sovvenzione nazionale di deposito 2018 È metà della Francia e un sesto della Germania. Questo supporto non è nuovo. Anche Margaret Thatcher (Margaret Thatcher) ha trovato fondi per sovvenzionare gli investimenti esteri, in particolare gli investimenti in Nissan.

Tuttavia, c’è una sensazione diversa al riguardo, che deriva dall’allentamento delle restrizioni. Ai conservatori piace chiamarlo un bonus Brexit, anche se la maggior parte di ciò che sperano di fare è possibile nell’UE. (Francia e Germania erano ancora membri quando ho controllato l’ultima volta.) Ma la Gran Bretagna ora può agire con più rapidità e forza.

Ciò porterà incertezza agli investitori. Molti parlamentari del partito conservatore hanno espresso rammarico per l’acquisizione da parte di Alphabet di DeepMind, una società britannica di intelligenza artificiale. Qualsiasi azienda simile saprà che in futuro potrebbero essere utilizzate nuove regole per contrastare tali vendite.

Nel tempo, può emergere un certo grado di prevedibilità. I ministri in prima linea, come Kwarteng e il ministro delle finanze Rishi Sunak, non erano corporativi negli anni ’70. Hanno ricordato il fallito fallimento dei precedenti governi nel “selezionare i vincitori”. Né avevano un forte desiderio di bloccare l’acquisizione senza motivo. Ma l’intervento industriale sta ora affrontando calcoli e pressioni politiche più grossolane. I ministri hanno indebolito le restrizioni interne e hanno perso la scusa per le regole dell’UE per impedire l’azione.

Quanto è stata drammatica la risposta del governo ad aprile, come dimostrano i suoi vigorosi sforzi per contrastare l’istituzione della UEFA Super League. I ministri sono decisi a soffocare questo piano errato, minacciando misure urgenti, anche limitando i permessi di lavoro dei giocatori d’oltremare del club. Oliver DawdenIl ministro della Cultura ha detto ai membri del Congresso: “Stiamo studiando ogni opzione, dalle riforme della governance alle leggi sulla concorrenza e ai meccanismi che consentono al calcio di accadere”. Ma mostra anche che il regime del Partito Conservatore è pronto a stracciare il libro delle regole aziendali quando è politicamente necessario.

Un altro esempio è una decisione improvvisa Acquista azioni Nella società satellitare a bassa orbita OneWeb, ha violato le raccomandazioni ufficiali. Rispetto a qualche mese fa, gli addetti ai lavori sono più ottimisti sull’acquisizione, ma si discosta ancora in modo significativo dalle condizioni normali.

Il desiderio di non essere bloccato o trattenuto dal mondo esterno è molto simile a quello di Johnson, e può essere visto anche in altri campi, specialmente nell’agire Il potere di frenare il controllo giurisdizionale.

Molte politiche sono ragionevoli e la difesa è che la decisione sta tornando al politico eletto. Ma la chiave è la nascita di un nuovo credo di interventismo conservatore, che è molto attivo e altamente politicizzato, e può ridurre le ispezioni sulle sue azioni. Ciò porta incertezza alla concorrenza, alle fusioni e alle politiche sugli aiuti di Stato, che poi cadono preda di partiti politici, decisioni irrealistiche e spreco di denaro. Se i piani sono validi, dovrebbero resistere a un controllo indipendente e globale.

Da tempo avrebbero dovuto essere introdotte politiche industriali più strategiche, soprattutto se il governo vuole raggiungere i suoi obiettivi. Ma ha ancora bisogno di parametri chiari, autodisciplina e indicatori per misurare le azioni. La sfida per i ministri dell’economia più ortodossi è quella di aprire la bottiglia e trovare il modo di frenare gli entusiasmi del premier e dei parlamentari restii a bere con moderazione. Altrimenti, il prezzo di questo approccio è che l’ambiente imprenditoriale del Regno Unito è più politicizzato e imprevedibile.

robert.shrimsley@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *