Il “padrino dell’istruzione” cinese affronta una prova di sopravvivenza

[ad_1]

Quando era un vecchio su una sedia a rotelle, Yu Minhong una volta disse che voleva entrare in classe e dire agli studenti: “Sono il fondatore di questa università”.

Oggi, invece, il “padrino” cinese dell’istruzione, 58 anni, sta lottando per la sopravvivenza del suo impero.

New Oriental Education – un gruppo quotato a New York che è stato coltivato in un’unica classe in un edificio fatiscente a Pechino nel 1993, è diventato la più grande istituzione educativa privata nel paese più popoloso del mondo – ed è caduto in un abisso a causa di riforme globali guidate da Xi Jinping, presidente della Cina.

Pechino ha limitato Tutorato “non profit” per studenti delle scuole elementari e medie, Questo è il nucleo del modello di business di Yu.

La soppressione ha scioccato studenti, insegnanti e Genitori in tutta la Cina, e Investitori in tutto il mondoPoiché si prevede che le entrate annuali del settore del tutoraggio diminuiranno da 100 miliardi di dollari USA a meno di 25 miliardi di dollari USA, il prezzo delle azioni è sceso drasticamente.

Gli investitori, così come gli amici, i colleghi e gli ex studenti di Yu, stanno lavorando duramente per risolvere due problemi chiave. Come ha offeso il governo cinese? E, può fare un ritorno?

“Yu mi ha detto qualche giorno fa che la sua ricchezza è diminuita drasticamente e sta diventando un uomo povero. Ma non è un grosso problema, ha detto, ha già vissuto situazioni di vita e di morte”, ha detto un partner stretto.

L’ascesa di Yu è leggendaria in Cina: dalla povertà rurale alla lista dei blockbuster di New Oriental a New York nel 2006. Dieci anni fa, dopo che la società ha resistito a un’indagine da parte dell’autorità di regolamentazione del mercato statunitense, la Securities and Exchange Commission, la sua reputazione è ulteriormente aumentata, così come gli attacchi di alto profilo da parte di venditori allo scoperto di acqua fangosa dopo aver affermato violazioni contabili.

La sua storia incarna il sogno di una generazione: l’istruzione può fornire una via d’uscita dalla povertà. La sua azienda ha venduto i mezzi.

A maggio di quest’anno, il gruppo conta circa 70.000 dipendenti e 12.000 insegnanti a contratto in più di 100 città. Dal suo lancio, la sua scuola ha arruolato quasi 65 milioni di studenti in totale.

Nelle conversazioni con gli studenti e nelle frequenti interviste e conferenze, Yu parlava spesso delle difficoltà che aveva superato. Era turbato dall’analfabetismo dei suoi genitori, fallì ripetutamente a scuola e all’università e non ottenne mai i voti oi soldi che gli avrebbero permesso di studiare in una prestigiosa università americana.

“Ha detto che è stato sfrattato dal padrone di casa e ha dovuto dormire sotto un lenzuolo di plastica all’aria aperta”, ha detto Michael Lee, un ex studente. “Il suo sogno più grande quella notte era possedere un appartamento a Pechino”.

I suoi primi studenti ammiravano la sua determinazione. Un ex studente ha detto che Yu Zhi era in ritardo per l’insegnamento una volta; dopo la nascita di sua figlia, era 30 minuti più tardi del previsto.

Ma quello che paga lo studente è il contenuto: inizialmente i suoi corsi rispecchiavano più o meno la valutazione della competenza linguistica richiesta dalle università straniere. Questo approccio altamente incentrato sui test è stato esteso per coprire l’intero curriculum educativo di tutte le fasce d’età in Cina.

“Ciò che rende davvero diversa la sua classe è che utilizza vere domande di prova, che ho lasciato memorizzare al suo staff durante l’esame. Non puoi trovarle altrove”, ha detto un altro ex studente.

Yu è diventato una specie di idolo educativo e ha generato molti imitatori. Il suo tempismo non è solo buono in Cina, ma ha anche sfruttato l’entusiasmo degli investitori internazionali per le aziende cinesi in rapida crescita.

Prima dell’IPO di New York del 2006, i banchieri che sottoscrivevano l’offerta di azioni, Credit Suisse e Goldman Sachs, gli avevano detto che il prezzo delle azioni sarebbe stato di circa 8 dollari. Dopo il roadshow degli investitori, l’hanno alzato a $ 15.

Nonostante la manna, Yu è ancora umile, insistendo sul fatto che lui e sua moglie conducano una “vita semplice”: “Non compriamo auto di lusso o yacht di lusso-se voglio usare yacht, ho molti amici [who] Ci sono yacht”, ha detto nel 2009.

Ha anche sviluppato la filantropia, principalmente nel campo dell’istruzione e del benessere dei bambini. “A differenza di molti filantropi cinesi che vogliono controllare completamente le loro donazioni, o scrivere un assegno e starne completamente alla larga, la differenza è che finché può portare risultati effettivi, non metto alcuna condizione”, ha affermato il partner di Pechino.

A volte, Yu flirtava pericolosamente con le critiche alle politiche del governo e alla società cinese. Nel 2009, ha affermato che un’intera generazione è cresciuta in un ambiente “sfortunato”. “Studenti cinesi, studiano sodo e ottengono punteggi alti, ma non sono felici.” Nel 2018, la sua immagine pubblica è stata danneggiata dopo che sono stati esposti commenti sessisti sulle donne cinesi.

Non ha trascurato di compiacere il Partito Comunista Cinese attraverso donazioni alla Lega della Gioventù Comunista e la sua adesione alla Conferenza consultiva politica del popolo cinese, un’organizzazione di consulenza di Pechino che ha tenuto incontri con l’Assemblea nazionale.

Tuttavia, le persone a lui vicine hanno affermato che non aveva stretti legami con funzionari governativi di alto livello. “Il rapporto politico di Yu può aiutarlo solo in una piccola area”, ha detto il collega.

In effetti, va contro il percorso descritto da Xi Jinping, o meglio L’avvertimento del presidente I critici affermano che a marzo l’industria del tutoraggio era “una malattia cronica” – questa è probabilmente la causa della sua caduta.

“Si è concentrato sulla formazione a scopo di lucro per molti anni senza collegare la sua attività alle politiche nazionali: come puoi gestire un’impresa così grande senza permetterti di essere parte dell’interesse nazionale?” One e Yu Il consulente che ha lavorato a stretto contatto disse.

Il consulente ha affermato che sotto la guida di Yu, New Oriental era sostanzialmente in competizione con le scuole pubbliche per studenti e insegnanti: “Questo fa parte del business che non è consentito dal sistema politico cinese”.

Tuttavia, Yuen Yuen Ang dell’Università del Michigan ed esperti nell’intersezione delle élite economiche e politiche cinesi hanno affermato che il problema più ampio è la disuguaglianza delle opportunità educative e Xi Jinping sta cercando di risolvere questo problema. “Il vero problema qui è che le famiglie benestanti possono ottenere il privilegio di ricevere un’istruzione attraverso un tutoraggio privato”, ha detto.

In ogni caso, la ricchezza personale di Yu è stata duramente colpita dal rimbalzo del mercato. Il valore della sua quota del 12% in New Oriental è sceso da circa 3 miliardi di dollari a 500 milioni di dollari. La sua prossima mossa non è chiara. Questa settimana, la società ha annullato il rilascio previsto degli utili per motivi di incertezza normativa. L’azienda e Yu hanno rifiutato di essere intervistati.

“Non può riprendersi”, ha detto un ex studente. “Questo è un disastro”.

Altri pensano che il padrino non sarà sconfitto così facilmente.

“Rimodellerà l’intero concetto di industria del tutoraggio: assumerà più responsabilità sociale e ridurrà il comportamento guidato dal mercato”, ha detto un caro amico al Financial Times.

Rapporto aggiuntivo di Sherry Fei Ju a Pechino

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *