Il personale dell’autorità di regolamentazione dei farmaci del Regno Unito ha avvertito sui piani di taglio del budget

[ad_1]

Aggiornamento dell’agenzia di regolamentazione dei farmaci e dei prodotti sanitari

Alti funzionari dell’agenzia di regolamentazione del Regno Unito responsabile per i medicinali hanno espresso “profonda preoccupazione” per il piano di massima perché è stato costretto a iniziare a tagliare budget e licenziamenti fino al 25%.

Sebbene il governo abbia elogiato il suo “contributo straordinario” nella risposta al Covid-19, l’Autorità di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari ha comunque proposto una ristrutturazione a causa delle pressioni finanziarie. Svolge anche un ruolo centrale nel piano di Boris Johnson di mettere le scienze della vita al centro. “Ricostruire meglio” Agenda per la crescita economica e l’innovazione.

Il Financial Times ha visto che in una lettera all’amministratore delegato dell’MHRA June Raine e al consiglio di vigilanza, i membri senior del team di autorizzazione dei farmaci dell’agenzia che hanno contribuito ad approvare i vaccini hanno dichiarato che il loro futuro è “profondamente preoccupato”. .

Le loro preoccupazioni sono state sollevate durante una riunione del personale il mese scorso, che ha delineato i piani per adottare un approccio “leggero” per autorizzare i farmaci generici e fare affidamento sull’approvazione dei più grandi regolatori dell’UE e degli Stati Uniti.

Un membro senior che ha partecipato alla riunione dell’MHRA con sede a Londra ha affermato che il personale era preoccupato che, nonostante la promessa del governo di istituire un’agenzia di regolamentazione “leader mondiale”, l’agenzia fosse ancora in pericolo di essere svuotata. ©Agenzia di stampa Xinhua/PA

Un membro anziano dell’MHRA che ha partecipato alla riunione ha affermato che il personale era preoccupato, sebbene Impegno del governo Al fine di creare un’agenzia di regolamentazione “leader mondiale”, l’agenzia rischia di essere svuotata.

“La gente si preoccupa che l’azienda andrà in Europa o negli Stati Uniti. [for regulatory approvals of medicines] Poi torna da noi per esercizi di timbri economici”, ha aggiunto la persona che ha familiarità con la questione. “Quindi controlliamo l’etichetta e diciamo “sì, molto bene”. “

I firmatari dell’MHRA di questa lettera hanno dichiarato di voler realizzare l’ambizione del governo di continuare a “svolgere un ruolo di primo piano su scala globale”, ma questo può essere fatto solo se “ha il diritto di farlo”.

A maggio, il gruppo di lavoro del governo innovativo post-Brexit guidato dall’ex leader del partito conservatore Sir Ian Duncan Smith Rispettati Il governo dovrebbe “ampliare il mandato e il team di innovazione dell’MHRA” per promuovere meglio la leadership del Regno Unito nelle sperimentazioni mediche innovative.

Tuttavia, sebbene in autunno siano attese consultazioni formali sulla riorganizzazione di MHRA, gli addetti ai lavori affermano che l’agenzia ha già iniziato a sollecitare pareri dai dipendenti sulla questione dei licenziamenti volontari.

Ben 300 dei 1.200 dipendenti di MHRA rischiano di perdere il lavoro.

Parte del motivo dei tagli dell’MHRA è che la Brexit e il suo ruolo nei medicinali autorizzati dall’UE perdono milioni di sterline ogni anno. Dopo che l’MHRA è stato incluso nel bilancio del Ministero della Salute e dell’Assistenza Sociale, anche la contrazione dei finanziamenti governativi ha promosso questo processo.

Al personale dell’MHRA è stato detto durante la riunione di luglio che avevano bisogno di riparare il deficit finanziario di 15 milioni di sterline.

June Raine, CEO di MHRA

I membri senior del team di licenza dei farmaci dell’agenzia hanno dichiarato in una lettera al CEO June Raine di essere “profondamente preoccupati per la narrativa emergente” del futuro dell’organizzazione. ©Pippa Falls/10 Downing Street

Gli esperti nel campo della supervisione medica hanno affermato che, sebbene sia necessaria una certa riorganizzazione dell’MHRA per semplificare il processo di supervisione, il piano di taglio del budget sembra essere in contrasto con le più ampie ambizioni del governo per le scienze della vita.

Derek Hill, professore di ingegneria biomedica presso l’University College di Londra, specializzato nella regolamentazione dei dispositivi medici, ha affermato che l’MHRA deve essere in grado di affrontare le nuove complesse normative dell’UE e fornire nuove opportunità dopo la Brexit.

“Sebbene la ristrutturazione dell’MHRA possa apportare alcuni benefici per consentirle di svolgere meglio le sue nuove responsabilità, sembra un momento strano per tagliare il budget complessivo ora”, ha aggiunto.

Michael Kipping, capo dell’innovazione presso Innovate UK, un’agenzia governativa responsabile dell’aumento della produttività nel Regno Unito, ha affermato che il mantenimento dell’MHRA è fondamentale in un momento in cui l’escalation dei requisiti normativi rende più difficile garantire nuovi trattamenti rivoluzionari per i pazienti del SSN.

“L’industria dei dispositivi medici e della diagnostica in vitro sta affrontando un periodo critico”, ha aggiunto. “Di fronte a questa sfida, la riduzione delle spese del regolatore britannico è profondamente preoccupante”.

L’MHRA ha confermato che sta consultando il personale e i sindacati per apportare modifiche a causa delle pressioni finanziarie e delle nuove politiche del governo. Visione delle scienze della vita, L’agenzia può ricoprire fino a 300 posizioni.

Ha aggiunto: “Continueremo a essere un’agenzia di regolamentazione di livello mondiale per fornire ai pazienti i giusti risultati, mentre allo stesso tempo modernizzeremo i servizi che forniamo al settore e manteniamo la stabilità finanziaria”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *