Il presidente dell’Afghanistan afferma di essere fuggito da Kabul per evitare l’esecuzione e il caos

[ad_1]

Aggiornamento Afghanistan

Il deposto presidente afghano Ashraf Ghani ha difeso la sua decisione di lasciare il paese quando i talebani hanno preso il potere, dicendo che la sua vita era in pericolo imminente e che stava negoziando per tornare.

Dopo diversi giorni di speculazioni su dove si trovasse, Ghani è riapparso negli Emirati Arabi Uniti e ha detto in un video pubblicato su Facebook mercoledì sera che quando i militanti talebani hanno preso d’assalto Kabul durante il fine settimana e hanno rovesciato il suo governo, fugge per evitare confusione.

“Devo andare Afghanistan Secondo la traduzione fornita da Al Jazeera, Ghani ha detto che per evitare spargimenti di sangue, per evitare un enorme disastro. “Sto negoziando con altri per tornare in modo da poter continuare a lavorare per la giustizia”.

Il presidente deposto è stato criticato dai membri dell’ex amministrazione che lo hanno accusato di tradire e consentire ai talebani di conquistare l’Afghanistan dopo il ritiro degli Stati Uniti.

Ghani è stato anche accusato di aver derubato i caveau dell’Afghanistan durante la partenza, comprese le accuse di essere fuggito in un elicottero pieno di soldi. Ha definito le accuse “bugie infondate” e ha detto di essere andato via dopo essersi solo cambiato i vestiti.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno dichiarato di aver accettato l’ex presidente per motivi umanitari.

I talebani hanno conquistato il Paese dopo l’offensiva fulminea della scorsa settimana e si preparano a formare un proprio governo.

Da quando ha ripreso il potere, il gruppo militante islamico ha cercato di adottare un tono più moderato, sostenendo che gli ex soldati e impiegati statali afgani riceveranno amnistie e proteggeranno i diritti delle donne “entro i limiti della legge islamica”.

I talebani sono stati al potere dal 1996 al 2001, hanno imposto interpretazioni estreme dell’Islam, hanno privato le donne dei loro diritti e hanno usato punizioni crudeli come le esecuzioni pubbliche per far fronte a sospetti crimini.

L’organizzazione sta negoziando con l’ex presidente Hamid Karzai e altri politici, ipotizzando che lui e altri leader non talebani possano partecipare al nuovo governo.

Tuttavia, alcuni altri leader politici e radicali si sono impegnati a resistere ai talebani.

L’ex vicepresidente di Ghani, Amrullah Saleh, ha dichiarato di essere il presidente ad interim e questa settimana ha incontrato Ahmed Masood, figlio di un signore della guerra anti-talebano assassinato da al-Qaeda nel 2001.

Masood ha detto che sta cercando di radunare i combattenti della resistenza nel Panjshir, che è sempre stata una base per i guerriglieri.

Gli osservatori sono scettici sui tentativi dei talebani di mostrare un volto più moderato, credendo che si aspettano che i militanti continuino a usare la violenza per consolidare il potere.

Almeno 3 persone sono state uccise nella repressione dei talebani mercoledì Diverse proteste Nell’Afghanistan orientale, gli spari sono stati usati per disperdere la folla che si era radunata per la prima volta esprimendo pubblicamente opposizione al loro governo.

Ghani ha detto di essere stato avvertito che avrebbe subito la stessa sorte dell’ex presidente e comunista Mohammad Najibullah, ucciso dai talebani quando ha occupato Kabul nel 1996. Il suo corpo mutilato ha marciato in strada.

“Ciò che è successo in Afghanistan 25 anni fa accadrà di nuovo”, ha detto Ghani.

Gli Stati Uniti hanno inviato migliaia di soldati per proteggere l’aeroporto perché migliaia di afghani disperati hanno cercato di fuggire dal Paese.L’aeroporto è stato un luogo caotico e spesso violento.

I talebani sono stati accusati di essersi voltati e di essere usciti e di aver picchiato alcune persone che cercavano di raggiungere l’aeroporto, mentre anche i militari statunitensi hanno aperto il fuoco per disperdere la folla.

Ma l’esercito americano sta lottando per controllarlo. I voli di evacuazione sono stati sospesi in più località e i funzionari statunitensi hanno ammesso di non essere stati in grado di evacuare un numero sufficiente di americani e alleati afgani.

Presidente Joe Biden Rifiutare Ha gestito male il ritiro delle truppe americane, pensando che non sarebbe avvenuto senza il “caos conseguente”.

Ha detto alla ABC: “C’è un modo per uscire senza caos. Non so come sia successo”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *