Il presidente dell’università del Regno Unito mette in guardia dalle principali riforme di livello T T

[ad_1]

I vertici del Technical Institute of England sono frustrati dal piano del governo britannico di promuovere una radicale ristrutturazione del settore dell’istruzione oltre i 16 anni, che mira a promuovere l’adozione di qualifiche professionali.

Il piano del segretario all’istruzione Gavin Williamson che sarà annunciato mercoledì mira a semplificare la scelta degli studenti post-GCSE, offrendo livelli A per studenti accademici o nuovi “T-Level” per coloro che hanno ottenuto qualifiche tecniche.

Tuttavia, prima del lancio della riforma faro, il capo dell’istruzione ha avvertito che il governo si stava muovendo troppo lontano e troppo velocemente.

Hanno affermato che la cancellazione delle qualifiche professionali esistenti, come il BTEC, che gli studenti utilizzano per ottenere qualifiche in un’ampia gamma di materie, dalla cucina all’acconciatura, impedirà a decine di migliaia di studenti di continuare a ricevere formazione.

David Hughes, amministratore delegato dell’Associazione universitaria, ha affermato che sebbene le università accolgano in linea di principio i T-Level, il Ministero dell’Istruzione sta spingendo le riforme in modo “conflittuale” e sta usando un “martello per rompere le noci”.

“Se il governo vuole davvero aggiornarsi, deve rallentare il ritmo di questa grande riforma e riconoscere i rischi affrontati da migliaia di giovani”, ha detto, aggiungendo che migliaia di studenti svantaggiati “Accesso a strade limitate o non stradali “. lavori”.

Bill Watkin, amministratore delegato della Sixth Form Colleges Association, ha avvertito che la chiusura del percorso BTEC è dannosa per la mobilità sociale e l’economia. “La proposta presentata oggi ha il potenziale per causare enormi danni alle prospettive e alle opportunità di vita dei giovani in Inghilterra”, ha affermato.

Il governo ha affermato che la ristrutturazione a livello di T, che sarà attuata in più fasi a partire dal 2023, è necessaria per semplificare l’ambiente delle qualifiche professionali per cercare di emulare il sistema UE di maggior successo.

Secondo il dipartimento dell’istruzione, il governo del Regno Unito attualmente finanzia circa 4.000 certificati di qualificazione tecnica altamente diversificati, come i certificati tecnici BTEC e Cambridge, rispetto ai 500 di paesi come Germania e Svizzera.

Per forzare il cambiamento, annullerà il finanziamento per tutti i corsi che si sovrappongono con A Level e T Level o corsi che non soddisfano gli “standard di alta qualità”. L’elenco dei corsi che perderanno il finanziamento sarà reso noto alla fine del prossimo anno accademico.

Williamson ha dichiarato in una dichiarazione prima del lancio che le riforme elimineranno le “qualifiche di secondo piano” e contribuiranno a colmare il divario di competenze nel Regno Unito.

“Queste riforme semplificheranno e ottimizzeranno l’attuale sistema, garantendo che, indipendentemente dalla qualifica scelta da giovani o adulti, possano essere certi che sia di alta qualità e porterà buoni risultati”, ha affermato.

Tuttavia, il presidente dell’università ha avvertito che gli studenti T-Level di successo richiedono almeno il livello 4 in matematica e inglese, il che significa che il 20% degli studenti sarà escluso dalle nuove qualifiche.

Molte università avvertono anche di non essere pronte per i nuovi titoli di studio di livello T che richiedono 45 giorni di esperienza lavorativa di forte impatto, e durante la pandemia di Covid-19 molte aziende si distinguono da 16 mesi di lavoro domestico, requisito che diventa più difficile.

Il preside del Solihull College nelle West Midlands, John Callaghan, ha affermato che il governo è in pericolo di riforme “travolgenti”. “Non minare l’ampiezza, perché questi corsi sono corsi di grande successo per molti studenti”, ha aggiunto.

Gerry McDonald, preside del New City College, uno dei più grandi college del paese, ha più di 10.000 studenti post-GCSE e ha affermato che il governo potrebbe anche perdere il sostegno pubblico alla riforma, costringendoli ad adottare una “spinta politica” “orario.

“Questa è una scadenza ridicola. Ho 4.000 studenti che hanno ottenuto qualifiche non di livello T – come quelle sportive, sanitarie e sociali – e ora devono completare una qualifica di livello T entro due anni che non hanno nemmeno scritto ancora. certificato.”

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *