Il presidente di Haiti è stato assassinato in casa da un assassino sconosciuto

[ad_1]

Il primo ministro haitiano Claude Joseph ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che il presidente haitiano Jovenel Moise è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua casa la scorsa notte.

“Verso l’una di notte… Un gruppo di persone non identificate, alcune delle quali parlavano spagnolo, ha attaccato la residenza privata del Presidente della Repubblica e ucciso il capo dello Stato”, si legge nel comunicato. Ha aggiunto che la first lady Martin Moyes sta ricevendo cure per una ferita da arma da fuoco.

Joseph ha invitato alla calma, affermando che la polizia e le forze armate avevano preso il controllo della situazione della sicurezza e condannato quello che ha definito “comportamento odioso, disumano e barbaro”.

Il 53enne Mois ha governato il paese caraibico di 11 milioni di persone dal 2017, ma ha dovuto affrontare crescenti proteste di piazza a causa di accuse di corruzione e ha discusso con l’opposizione se la sua presidenza sia finita.

Haiti è il Paese più povero delle Americhe, negli ultimi anni si sono verificate frequenti crisi politiche ed economiche e disastri naturali.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *