Il prezzo delle azioni di Robinhood è sceso dopo che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha avvertito di possibili restrizioni sui pagamenti del flusso degli ordini

[ad_1]

Le azioni di Robinhood Markets sono crollate il 30 agosto, dopo che il capo della US Securities and Exchange Commission ha dichiarato di essere disponibile a vietare i pagamenti del flusso degli ordini, che rappresentavano la maggior parte delle entrate del broker online.

Dopo che Barron’s ha pubblicato un’intervista con il presidente della US Securities and Exchange Commission Gary Gensler, il prezzo delle azioni di Robinhood ha chiuso in ribasso del 6,9%. tavolo.”

Il titolo di Robinhood è sceso brevemente di oltre il 9% nel pomeriggio del 30 agosto, prima di recuperare parte delle sue perdite. Anche le azioni di Virtu Financial, una società di commercio elettronico che gestisce gli ordini di broker al dettaglio come Robinhood e TD Ameritrade, sono diminuite a causa delle osservazioni. Quel giorno le azioni di Virtu sono scese del 3,8%.

leggere Le azioni gratuite metteranno Robinhood nei guai per l’azienda e le autorità di regolamentazione?

Nel pagamento del flusso degli ordini, o PFOF, i broker online ricevono pagamenti da società di trading ad alta velocità in cambio dell’invio di ordini di azioni e opzioni dei clienti per l’esecuzione. Le società commerciali traggono profitto da transazioni che violano gli ordini degli investitori raccogliendo piccole differenze tra i prezzi di acquisto e di vendita delle azioni.

PFOF è legale ed è onnipresente nel settore dell’intermediazione statunitense da decenni. Ma dopo che la frenesia commerciale di GameStop e di altri titoli di meme ha innescato il controllo sull’elaborazione delle transazioni dei piccoli investitori, quest’anno ha attirato ancora una volta l’attenzione.

Gensler ha dichiarato a giugno che la SEC sta riesaminando i pagamenti del flusso degli ordini e altri aspetti correlati della struttura del mercato azionario statunitense. In un’intervista con Barron’s, ha chiarito più chiaramente rispetto ai commenti precedenti che la recensione potrebbe portare a un divieto di PFOS.

Robinhood fa più affidamento sui pagamenti del flusso degli ordini rispetto ad altri broker, il che rende il suo titolo particolarmente sensibile ai risultati della revisione della SEC. Nel secondo trimestre, quasi l’80% del reddito netto totale dell’azienda proveniva dai pagamenti ricevuti per evadere gli ordini degli investitori per azioni, opzioni e criptovalute.

leggere Le entrate del trading di criptovalute di Robinhood sono aumentate nel secondo trimestre, perdendo 502 milioni di dollari

Broker e trader affermano che gli investitori possono trarre vantaggio dall’invio di ordini a trader ad alta velocità perché i loro prezzi di negoziazione sono superiori a quelli ottenuti dalle borse. Il pagamento del flusso degli ordini consente inoltre a broker come Robinhood di consentire transazioni a commissione zero.

I critici affermano che PFOF crea un conflitto di interessi per i broker, che possono raccogliere più fondi dalle società commerciali per aumentare le entrate o trasferire questi risparmi ai propri clienti.

I rappresentanti di Robinhood e Virtu hanno rifiutato di commentare le osservazioni di Gensler.

Nel discorso IPO di luglio di Robinhood prima dell’IPO, il Chief Financial Officer di Robinhood Jason Warnick ha dichiarato che PFOF avvantaggia gli investitori consentendo transazioni a zero commissioni.

“Riteniamo che il pagamento del flusso degli ordini sia una transazione migliore per i nostri clienti rispetto alla vecchia struttura delle commissioni”, ha affermato. “Consente agli investitori di investire importi inferiori senza preoccuparsi dei costi di commissione”.

Scrivi ad Alexander Osipovich alexander.osipovich@dowjones.com

Questo articolo è stato pubblicato dalla Dow Jones News Agency

Correzione e amplificazione
Quasi l’80% del reddito netto totale di Robinhood nel secondo trimestre è venuto dai pagamenti ricevuti per indirizzare gli ordini degli investitori per azioni, opzioni e criptovalute. Una versione precedente di questo articolo affermava erroneamente che questi ricavi provenivano dall’instradamento degli ordini per azioni, azioni e criptovalute. (Corretto il 30 agosto.)

Per saperne di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *